Utente 389XXX
Gentili Dottori,
sono un maschio di 38 anni.
La mia compagna ha sofferto anni fa di escherichia coli e poco meno di 5 mesi fa, le è stata riscontrata candida albicans, che forse portava con se da più tempo.
Entrambi abbiamo eseguito una cura prescritta del suo ginecologo.
Io semplicemente ho preso 3 compresse di trimikos 200mg x 3 volte (in pratica 3 compresse con intervalli di 3 giorni), lavaggi con candinet e ho messo una crema sul glande. Non avevo alcun sintomo visibile sul pene o altrove.

Però è da un po' di tempo(circa 2 anni) che soffro di brividi provenienti dal canale anale ( sono stato operato già 2 volte di fistola anale a ore 6, quindi in posizione posteriore, e una volta di emorroidi in THD), in particolar modo l'intervento di emorroidi mi è stato consigliato proprio per via di questi brividi e di una sensazione di fastidio tipo di peso.(Tramite digitazione anale il punto che premendolo mi procura brividi e che quando ho tali brividi sento gonfio è a ore 2 nell'ano a circa 4 cm dentro, sento come un rigonfiamento).


Il problema è che continuo ad avvertire questi brividi di freddo provvenienti dall'interno del canale anale a circa 4 cm dentro verso il testicolo sinistro (in gergo tecnico a ore 2).
Sempre a ore 2 avvertivo un forte senso di peso tra il testicolo SN e la parte anteriore dell'ano.

Ora il mio dubbio è, siccome sto già eseguendo visite colonproctologiche con esiti più o meno negativi (no emorroidi, prolassi, o altro) e discordanti fra loro, potrebbero tali brividi essere invece causati da una qualche infezione che ho preso avendo rapporti con la mia partner non protetti, preciso rapporti completi e quindi sia vaginali che anali?

Ho notato quando mi vengono i brividi a ore 2 che se eiacullo previa masturbazione, la sensazione di pressione a ore 2 e si successivi brividi si attenuano.

potrebbe essere qualche infezione che ho preso? Tipo epididimite orchite?

Il testicolo sinistro è spesso dolente, non gonfio ma dolente.

Soprattutto in posizione eratta, avverto maggiormente tali brividi, ma se sollevo il testicolo sinistro diminuiscono,

Ho fatto un controllo con chirurgo vascolare, siccome nel 2000 subì intervento di varicocele, ma mi ha detto che anche la situazione varicocele è ok e che lui sospetta un epididimite.

Può un epididimite portare tali sintomi e aver fatto anche scaturire eventuali fistole anali?

Per escludere eventuali infezioni che esami fare?

Sono stato dall'internista il quale ha detto che non c'è nulla di internistico.

L'urologo va bene per approfondire tali problemi?

Grazie in anticipo.

Ps. ovviamente capisco perfettamente il rischio di rapporti anali non protetti, ma come si dice sbagliando si impara e con la propria partner ci si sente al "sicuro"...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é evidente come non abbia consultato specialisti dedicati e si sia limitato a seguire terapie non precedute da una diagnosi corretta...A questo punto,consulterei un esperto andrologo che le consiglierà di eseguire un ecodoppler scrotale,un'ecografia della prostata e,soprattutto,uno spermiogramma con coltura ed un tampone del secreto uretrale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr Izzo,
infinite grazie per il Suo cortese supporto.
Quindi lei pensa che potrebbe essere benissimo un problema di carattere infettivo?

Io ho prenotato una visita con urologo per il giorno 20.

Nel mio caso, va bene lo stesso l'urologo o ho sbagliato di nuovo specialista?

Vorrei tanto che l'urologo mi prescrisse tutti gli esami che mi ha detto lei, come potrei dirglierlo evitando che si offenda?

per quanto riguarda gli esami che lei mi ha consigliato, l'ecocolordoppler scrotale serve per escludere ancora il varicocele?

Il tampone del secreto uretrale ho letto che è abbastanza invasivo per noi maschi. premetto che non ho perdite ne secrezioni, urino con un po' di difficioltà, ed eiaculo senza problemi. Un' analisi del liquido seminale e delle urine non bastano ?

grazie in anticipo.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il 20 aprile é ormai prossimo,conviene attendere la diagnosi dello specialista reale.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Dr mi scusi, ma in base alla sintomatologia che accuso, potrebbe essere davvero un infezione dell'epididimo?

Quei brividi a ore 2 nel anno che aumentano in posizione eretta, che diminuiscono se sollevo il testicolo sinistro, che diminuiscono se eiaculo, e soprattutto quel cuscinetto che sento nel canale anale sempre a ore 2 a circa 4 cm dentro, digitando in direzione del testicolo Sn, potrebbe essere la vescicola o il funicolo spermatico?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...io non ho avuto il privilegio di visitarla e,quindi,non posso che ritenerlo possibile ,ma come ipotesi.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Grazie di nuovo. Ma il fatto che dopo aver eiaculato mi diminuiscono di molto i brividi e il fastidio che sento provenire a ore 2 dal canale anale, a circa 4 cm dentro, a cosa la fa ipotizzare? Potrebbe essere un infezione? E se si di cosa potrebbe trattarsi? Può epididimite causare tali sintomi?
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'epididimite,in prima istanza,presenta una dolenzia molto spiccata a carico degli epididimi.Ribadisco come da questa postazione consigliarle qualcosa equivale ad un esercizio di fantasia.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Dr Izzo buonasera.
Ho inziato a fare le analisi.

Volevo sapere se per la spermiocoltura con abg ho fatto bene a fare astinzenza per 5 giorni.

Inoltre mi dica lei se in base alle analisi che ora le indicherò, mi stanno eseguendo un buono screening:

Emocromo completo
VES
Colesterolo HDL
Trigliceridi
Creatinina
GGT
AST (got)
Colesterolo totale
ALT (GPT)
LDL Colesterolo
Mycoplasma hominis Ureaplasma spp
Chlamydua Trachomatis ricerca antigene (IF)
Esame colturale liquido seminale
PSA
Parassiti intestinali
feci ricerca sangue occulto x 3
VDRL
Urine Completo
Esame colturale tampone uretrale
Prelievo microbiologico
FTA IgG
Prelievo venoso
Esame colturale dell'urina (urinocoltura)

Al fine di vedere possibili infezioni vie urinarie e seminali anche a livello di mallatia sessualmente trasmissibili, hanno mancato qualche cosa? O siamo a buon punto?

Mi hanno detto che in base alle analisi che vi ho indicato, riescono a vedere tutte le possibili malattie e/o infezioni, incluso candida albicans etc. E' corretto?

Inoltre vorrei sapere se l'esame delle feci permette di vedere anche se ci sono possibili infezioni a carico intestinale e/ o retto anali. Inoltre le feci se fatte al mattino, per essere consegnate al pomeriggio, come conservarle?
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il novero degli esami mi sembra sufficiente ...Nel contenitore specifico le feci possono essere custodite per 12 ore.Cordialità.
[#10] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dr Izzo, per sufficiente intende che potevano aggiungere altre voci al fine di controllare bene?

Grazie per l'info sulla conservazione del campione.

La terrò aggiornato sugli esiti delle analisi.
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli esami trasmessi sono sufficienti per porre una diagnosi.Cordialità.
[#12] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
grazie mille Dr Izzo, La terrò informato.
[#13] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Dr Izzo, esami tutti negativi, ad eccezione dei globuli bianchi che sono :12,19 val rif (4,00 - 10,80)

ematocrito 54,60
volume globulare medio 100,10


Formula Leucocitaria

Neutrofili 76,10 40,00-74,00

linfociti 19,37 20,00-45,00

Valori Assoluti

Neutrofili 9,28 (1,50 - 8,00)

>Ves 2,0

A questo punto è chiara un infezione batterica forse dovuta al problema di fistola/ ragade non ancora ben risolto?
[#14] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...mi sentieri di escludere un problema infiammatorio serio.Cordialità.
[#15] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
continuo comunque ad avere la zona precedentemente operata di fistola molto arrossata e ho bruciore. In più brividi lungo il corpo ma senza febbre.
[#16] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...altro,da questa postazione telematica,non possibile ipotizzare.Consulti un medico reale.Cordialità.
[#17] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
già fatto, chi mi dice che c'è una ragade.
chi mi dice che non c'è nulla, chi mi dice che c'è ancora la fistola.

Troppi pareri diversi nessun medico che ha il coraggio di intervenire per risolvere i miei fastidi. Mi rispondono spesso o che devo tenermeli o mi riempiono di medicinali che, già provato, non portano a nulla!

Sono tanto stanco di stare male.

Comunque grazie del Suo aiuto.
[#18] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non credo che ci voglia coraggio.Comunque,non sarà nel web che riuscirà a trovarlo.Cordialità.
[#19] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
appunto forse non si tratta di coraggio , ma di mancanza di conoscenza medica e di come trattare una patologia.
E purtroppo mi creda, ma tra presunti "professori" con tanto di cattedra universitaria e medici che si spacciano per tali, ce ne sono tanti di squali in giro, interessati solo all'avidità di guadagno ma non alla salute del paziente e mi creda, potrei farle una lunga lista di nomi....

Comunque Lei è stato molto gentile e disponibile e almeno abbiamo escluso, la possibilità di infezioni alle vie urinarie e seminali e già questo è importante.

Un caro saluto.