Utente 341XXX
Salve
Ho 34 anni a luglio,sono incinta alla 8 settimana ed è la mia prima gravidanza
Ho un dubbio che mi tormenta
Il mio compagno ha avuto dalla precedente moglie una bimba con alterazioni cromosoma 18
Nata senza sacca gastrica altre complicanze e piedino storto ,purtroppo deceduta a 3 mesi di vita
Sua moglie deceduta anche lei 8 giorni dopo il parto aveva 42 anni quando nacque la bambina ,causa dicono embolia non so dovuta a cosa se polmonare o non so.
Dicevano solo che al momento del parto le hanno aspirato tantissimi liquido
Premetto che il mio compagno ha altri 3 figli sani.
Io ora mi chiedo: è possibile che la cosa si ripeta nel mio caso?
Devo preoccuparmi? O fare qualke visita particolare?
Poi ho anche un fratello nato con un leggero ritardo.
Dovuto al fatto che mia madre al momento del parto ha perso troppo liquido lasciando per molto tempo mio fratello senza liquido .la cosa può essere ereditaria?
Questi due quesiti mi tormentano
Io e il mio compagno siamo sanissimi
Io prendo regolarmente l acido folico
Il mio embrione è 14 mm si sente il battito
Spero che qualcuno mi risponda al più presto .
Grazie in anticipo
Cordiali saluti
Maddy
[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Cara signora,

l'anomalia del cromosoma 18 più frequente è la trisomia, se questo fosse stato il problema della gravidanza della ex compagna del suo partner, non ci sarebbero rischi per la vostra attuale gravidanza. Specifico il "se", perché alla luce del suo racconto credo valga la pena approfondire mediante una consulenza genetica. In particolare vi consiglio di reperire non solo la documentazione relativa al parto della ex compagna del suo partner, ma anche quella relativa al parto di suo fratello, così da verificare la possibilità che la sua condizione abbia un'origine genetica.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottoressa e' stata molto chiara
Cordiali saluti
Maddalena