Utente 409XXX
Salve,
come sintetizzato nel titolo, circa 4 anni fa ho subito un intervento di "legatura" a causa di un varicocele di terzo grado al testicolo six. I controlli post operatori avevano testimoniato la riuscita dell'intervento (tra cui gli stessi valori dello spermiogramma).
Un anno dopo, durante una visita di controllo ho fatto presente al mio medico specialista che lo scroto dal post intervento si presentava costantemente per così dire raggrinzito, ossia rugoso duro e molto ristretto,al punto da ridurre dall'esterno la visibilità dei testicoli che tendevano e tendono tuttora a rientrare verso l'addome. Il medico a suo tempo mi rassicurò dicendomi che non rappresentava un problema.
Il problema descritto, persistente ancora a distanza di anni, non mi comporta disturbi se non a livello estetico e tattile considerata la scarsa soddisfazione nel vedere e toccare un tessuto in queste condizioni. Presumo che ciò sia dipeso dal trauma subito dalla parte in fase di intervento e che mi aveva comportato nei primi giorni gonfiore e un ematoma sparso, poi non trattati con la giusta importanza.
Mi chiedo e vi chiedo quindi se potete consigliarmi una crema/pomata per ammorbidire la sacca scrotale e/o un indumento intimo che possa fare al mio caso.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Provi a utilizzare olio vea alla vit e. Non so però a quanto potrà servire. L'indumento intimo penso che non sia importante. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per il pronta risposta, farò un tentativo seguendo il suo consiglio. Saluti