Utente 409XXX
Buonasera,
Sono un ragazzo di 20 anni e scrivo qui perché magari quello che ho non è nulla di preoccupante e posso avere una risposta in breve tempo: da qualche mese a questa parte ho un dolore al testicolo destro che va e viene durante il giorno e che circa due mesi fa è scomparso per poi ripresentarsi un paio di settimane fa, non fa molta differenza che io stia in piedi o sdraiato, ho notato che sembra diminuire se mi sdraio sul fianco destro o se sto seduto. Lo stesso testicolo ho notato essere leggermente più in basso del sinistro, ma non so se è sempre stato così o lo è solo ora, inoltre al tatto a volte mi sembra più grande dell'altro e a volte più piccolo, al punto che penso che, quest ultimo sintomo, sia solo frutto di auto suggestione. Poco dopo che questo dolore è iniziato sono andato dal medico di base che, in seguito ad una palpazione ai testicoli, mi ha detto che non sembra esserci varicocele. Continuando io stesso regolarmente con auto palpazioni mi sembra che le vene dello scroto siano uguali a destra e sinistra e non gonfie.
Il dolore non si ferma però solo al testicolo, più ho la pancia gonfia (magari in seguito ad assunzione di bevande alcoliche la sera prima) e più il dolore tende a "salire" facendosi sentire nell'addome (lungo una linea precisa che idealmente segue una traiettoria verticale partendo dal testicolo) e sotto la clavicola destra.
Inoltre quando il dolore si manifesta in concomitanza a stomaco gonfio (cioè quasi sempre) aumenta momentaneamente se sbadiglio, tossisco o respiro profondamente arrivando molto spesso, in questi casi, dietro la clavicola, come se ci fosse un nervo che partendo dal testicolo e raggiungendo la suddetta clavicola venisse compresso saltando però tutta la zona del petto.
Per quanto riguarda la defecazione, che potrebbe essere concomitante al gonfiore dello stomaco, è piuttosto regolare mattina e dopo pranzo, anche se poco abbondante.
Solitamente comunque non ho problemi di digestione, a meno che, appunto, non assuma bevande alcoliche o consumi discreti quantitativi di carne rossa.
Concludo con il dire che soffro non di rado di dolori alla fascia lombare della schiena e di un leggero disturbo d'ansia generalizzato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Difficile valutare il suo caso dalla mia postazione. Se i sintomi persistono, sarà necessario fare una visita specialistica. Sicuramente penso non sia niente di grave. Potrebbe essere una piccola ernia inguinale? Non so. Come le ripeto è necessario visitarla. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
D'accordo, la ringrazio per la celerità nella risposta.
Aggiungo solo che, in caso di pancia sgonfia e digestione regolare il dolore non si fa proprio sentire.