Utente 409XXX
Buonasera dottori,scrivo per avere un parere riguardo la mia situazione cardiologica. Nel gennaio 2013 effettuo la prima visita cardiologica della mia vita e scopro di essere affetto da bicuspidia aortica e aneurisma aorta ascendente di 47mm. Da allora eseguo controlli ecocardiografici semestrali e mantengo bassa la pressione con una compressa di lodoz 2,5 al mattino e una di bivis 20 mg la sera.In questi 3 anni le misure dell aorta oscillano tra 47 e 49mm.All ultimo ecocardiogramma del 9 dicembre 2015 era 48mm..riporto l esito ...esame obiettivo:attività cardiaca ritmica, non soffi patologici,reperti polmonari regolari,assenza di stasi periferica, non soffi vascolari carotide.ECG..ritmo sensuale regolare nei limiti ECOCARDIO:vsx con normali dimensioni endocavitarie e lieve ipertrofia parietale concentrici,buona la cinesi e gli indici di funzione sistolica.Atrio sx e radice aortica nei limiti,aorta ascendente dilatata 48mm circa.Sezione dx regolare con funzione longitudinale normale del ventricolo dx.Apparati valvolari:valvola aortica bicuspide con piccola insufficienza. PAP sistolica normale,assenza di versamento pericardico....Su proposta del mio cardiologo di fiducia mi convinco a fare una visita cardiochirurgica.La scelta ricade su noto professore che opera nella capitale.Così g 27aprile mi reco a Roma x la visita.Il professore non mi ha fatto nessun esame,ha solo guardato l ultimo referto ecocardiografici in mio possesso e sentenziato che non ritiene sia giunto ancora il momento di intervenire chirurgicamente. In caso l aorta dovesse dilatarsi ancora,verso 51-52mm si parlerà di intervento. Mi ha cmq consigliato di eseguire una tac con m.d.c per conferma delle dimensioni aortiche.Sono tornato da roma più confuso di prima...chi dice che con la bicuspidia si interviene già a 45,altri che si possono attendere i fatidici 50mm,il professore addirittura 51 52mm...Essendo un grande professore vorrei fidarmi del suo parere...voi altri dottori come la pensate? ??Grazie per l attenzione che mi dedicherete.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Molti sono gli aspetti che si è soliti considerare prima di porre indicazione chirurgica.

Bisogna inoltre valutare il fatto che le misure dell'aorta ascendente si sono mantenute sostanzialmente stabili negli ultimi anni e che l'ecocardiogramma al contrario della TAC non è sempre precisissimo nelle misurazioni.

Segua il consiglio che le è stato dato. Effettui la TAC prima di un nuovo controllo a 6 mesi. Stretto controllo della pressione arteriosa.

In bocca al lupo
GI
[#2] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dott Iaci per avermi dedicato un po del vostro tempo prezioso! Fortunatamente la pressione riesco a mantenerla bassa con la cura che le ho indicato sopra,tant'è che sopratutto nel periodo estivo prendo metá compressa di Bivis perchè la pressione è sui 90 di Max e 60/65 minima e un po di debolezza si fa sentire.Vorrei chiederle un'altra cosa:secondo lei qual è la metodica più precisa per la misurazione dell aorta,la TAC o l angio RM?Qui su Medicitalia mi è parso di leggere che la TAC è un Po meno precisa ,tende a sovrastimare le misure?È vero?Bisogna fare degli esami del sangue particolari per escludere eventuali allergie al M.d.C?In settimana prenoto la tac ,che poi al controllo semestrale di giugno farò visionare al mio cardiologo.Riporteró il referto anche qui, per avere un suo parere.Un'ultima cosa:da un annetto circa ho alti valori di trigliceridi e colesterolo e son in cura con ESAPENT E TOTALIP 20MG...potrebbere essere le pastiglie per la pressione a far alzare questi valori?La ringrazio di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Consiglio Tac
Azotemia cretinininemia prima della tac
Esapent e totalip, sono farmaci indicati re non pericolosi.
GI
[#4] dopo  
Utente 409XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dott Iaci vi scrivo per aggiornarvi sulla mia situazione, a fine maggio ho effettuato la tac e in questi gg ho avuto il responso,per la tac la misura della mia aorta è di 4.5 mm .Alla luce di queste nuove misure come vede la mia situazione?posso stare un po più tranquillo? Come mai questa discordanza nelle misure?Ecocardio 48 /49 Tac 45.Qual è la misura a cui devo fare affidamento? È possibile che mantenendo la pressione bassa ,io non debba mai effettuare l intervento??Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Il risultato della Tac permette di proseguire con la osservazione. Mi fiderei della Tac che in ogni caso sarebbe corretto far visionare ad un cardiochirurgo. In linea teorica a possibilitàche la sua aorta rimanga stabile esiste,ma le leggi fisiche e la sua giovane età, potrebbero in futuro portarla all intervento.
GI