Utente 410XXX
Salve sono un ragazzo di 28 anni,premetto che vi pongo questa domanda dopo vari consulti con andrologi senza aver mai avuto diagnosi esaustive.
Il mio problema riguarda un iper sensibilità al glande con iaculazione inprovvisa,tutto e cominciato alla nascita del nostro secondo figlio con mia moglie che.a.cominciato a soffrire di candidosi io me la sono presa più volte con fuoriuscita di bolle e tagli sia sul filetto che sotto la corona del glande con arrossamento e conseguente spellamento del glande,lo sempre.curata con antibiotico e microschiuma sempre con successo.
Adesso dopo un anno di questo tira e molla,dopo avere rapporti mi faccio sempre un bidè con un sapone delicato con il controllo del ph,ma ogni volta che ho rapporti percepisco una sensibilità maggiore.che prima nn avevo se spingo o aumento il ritmo nn riesco a controllare la iaculazione,nn ho mai avuto problemi di iaculazione precoce o iper sensibilità ma ora nn so più che fare!!! I due andrologi dove sono andato mi hanno fatto fare una cura che mi ha sistemato per una settimana e poi tutto da capo e infine mi hanno detto che sarebbe stato meglio risolvere con una circoncisione.
Ultima cosa se prima avevo un rapporto ogni due giorni ora ne ho uno a settimana per la nascita dei bambini puo essere che la.diminuzione dei rapporti a causato un abbassamente delle.mie prestazioni sessuali,il problema si presenta anche con la masturbazione,alla fine di ogni rapporto ho la corona del glande viola.
Grazie in anticipo per una vostra valutazione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
anzitutto c' è da controllare la signora e lei a vedere che non vi siano residui infiammatori che quelli potrebbero nessere benissimo le cause del suo problema. Per cui fatevi vedere da esperti colleghi Proteggete i rapporti con profilattico fino a guarigione sennò vi contagerete sempre a viocenda.
[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la tempestiva risposta dott. Giorgio Cavallini,io e mia moglie abbiamo fatto la cura insieme nn so se cambia qualcosa,cmq dice se facessi la circoncisione avrei meno problemi a riguardo? No perché perche ci sono tante teorie sulla circoncisione leggendo su internet,c'è anche il rischio di perdere completamente la sensibilità. Grazie della disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mettere le vocali è italiano. Fare la cura insieme non è la stessa cosa.