Utente 404XXX
Salve, premetto che finora non ho mai praticato rapporti anali con le mie ex, e non ne sono mai stato particolarmente attratto, anche se per un uomo può sembrare una cosa strana.
Ma dato che la mia nuova partner me lo ha chiesto più volte, vorrei avere delle delucidazioni sui rischi che si possono incontrare.
In particolare sono sempre rimasto impaurito dalle notizie riguardo agli incidenti relativi a questa pratica, soprattutto riguardo alla possibilità di restare "attaccati" e dover ricorrere alle cure sanitarie per sbloccare la situazione.
Premesso che, nel caso, userei comunque il preservativo, ci sono dei metodi per evitare questo incidente? Da cosa è dovuto tecnicamente questa complicazione?
E inoltre, il preservativo lubrificato è sufficiente per evitare di restare "incastrati"?
Grazie della cortese attenzione...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' incastro è raro e non può essere prevenuto. Protegga sempre il rapporto anale con profilattico oppure infezioni di difficilissimo trattamento sono assicurate, inoltre il rapporto anale senza profilattico è gravato da un 10% di gravidanze indesiderate.