Utente 260XXX
Salve, vivo a Bari, ho 43 anni e sono ormai giunta alla disperazione. Sin da quando ero bambina ho avuto la "caratteristica" di fare ogni mattina, appena sveglia, una decina di starnuti... con il tempo però il problema è un po' peggiorato. Mi spiego meglio. Tutti i giorni basta un minimo spiffero che mi provoca un sacco di starnuti. Ho provato diverse volte i pric test per gli allergeni presenti nell'aria, ma niente... tutto negativo. Ho provato i test con i cerotti sulla schiena (non ricordo il nome) e ancora tutto negativo. Così mi sono rivolta ad un otorino e mi ha detto che ho l'ipertrofia dei turbinati e questo provoca starnuti frequenti ma il problema resta a meno che non mi opero. La cosa non mi ha soddisfatto molto perché suppongo che questo problema dia disturbi costanti nel tempo e invece in questo periodo (aprile-maggio) il disturbo si accentua notevolmente e poi, quando mi raffreddo (in inverno), passo anche mesi interi con il naso completamente chiuso tanto da avere molte difficoltà a respirare. Non voglio usare la rinazina per evitare di peggiorare la situazione ma altri spray cortisonici che mi hanno prescritto non sono molto efficaci. Quindi non contenta mi sono rivolta ad un allergologo e mi ha detto che non sono allergica a nulla, ho solo una rinite vasomotoria intrinseca che dovrò tenermi a vita.
Mi ha dato una terapia che seguo di tanto in tanto ma il problema non migliora molto.
Mi può consigliare sul da farsi e soprattutto capire come mai, se non sono allergica a niente, perchè in questo periodo il problema si accentua molto?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Il fatto che un esame sia negativo non esclude al 100% una allergia e questa è una premessa. Inoltre bisogna vedere cosa sono andati a testare Potrebbero non avere testato gli allergeni relativi al tuo disturbo
Comunque tanto la terapia escludendo i vaccini è simile
Hai provato una terapia con antistaminici? Prova xyzal 5 mg 1c alla sera per 15 gg e vedi se stai meglio
Assumi qualche farmaco ?
Ti consiglio inoltre di provare uno spray nasale che non contiene cortisone (rinofrenal 1 puff x3 al dì) per 15 gg
Ti consiglio comunque una profilassi ambientale per la polvere
Ripeti se non fatte di recente le IgE totali e le IgE specifiche per inalanti e alimenti comprese muffe e cane se hai un cane e lattice
Consiglio di aggiungere agli esami una PCR e gli ANA
Soffri di asma? Hai problemi intestinali?
Consiglio se non l'hai fatta una rx del cranio per le cavità paranasali e una rx del torace
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Prima di tutto grazie. La terapia con antistaminici l'ho provata solo che mi provoca secchezza delle fauci insopportabile ed evito il più possibile. Come spray nasale ultimamente sto usando Nasonex e devo dire che un po' funziona... nel caso proverò quello che mi consiglia lei.
Non assumo altri farmaci, non soffro di asma e non ho problemi intestinali.
Mi scusi ma la rx del cranio e del torace a che cosa sarebbero finalizzati? Se chiedo al mio medico curante di prescrivermi questa profilassi non so se accetta senza una prescrizione specialistica.
Lei eventualmente avrebbe un medico da consigliarmi qui su Bari che sia preparato in materia? I suoi consigli fino ad ora non me li ha dati nessuno...

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Ti ho consigliato una radiografia delle cavità paranasali per valutare se ci siano segni di sinusite cronica
Mi sono credo dimenticata di chiederti se sei allergica a aspirina o altri farmaci antinfiammatori che non siano cortisonici
Mi puoi dire che antistaminici hai provato? Gli ultimi usciti dovrebbero dare meno sonnolenza però non al 100%
Hai provato Robilas?
Un altro farmaco che potresti provare è il montelukast alla dose di 10mg 1c al mattino per circa 15 gg E' un farmaco che si usa in genere per l'asma allergico ma ha dimostrato una certa efficacia anche nella rinite cronica Non dovrebbe dare sonnolenza
Intanto rifarei il dosaggio delle IgE tot e specifiche come ti ho già detto
Ho avuto dei casi che sospendendo latte e derivati tipo panna burro formaggi freschi hanno avuto un beneficio
Pensa se hai un cuscino in lattice o il materasso in lattice o se hai piumino ....Se si trattasse di allergia le allergie possibili sono molte ..per es anche al legno dei mobili o del parquet....alla formaldeide..
Non preoccuparti comunque .......
Potresti persino provare un ciclo di fermenti lattici e vitamina D
[#4] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Non sono allergica a medicinali o almeno non mi risulta... come antistaminico, l'ultimo provato è AYRINAL ma l'effetto che mi crea problemi non è la sonnolenza bensì la secchezza delle fauci (prendo l'antistaminico la sera per riuscire a dormire ma poi resto sveglia per bere ogni 2 minuti!!).
In quanto al latte, una decina di anni fa, con un test di intolleranza mi hanno trovato proprio quella al lattosio e con un opportuna dieta effettivamente ho avuto diversi benefici. Poi però sono rimasta incinta ed ho ripreso ad assumere lattosio, dopo circa un anno ho fatto un test presso l'ospedale da cui risultò che si trattava di una intolleranza molto lieve e non era necessario eliminarlo.
In quanto alle IgE devo controllare nelle ultime analisi (non so se ci sono, le ho fatte un mesetto fa).
Come faccio a scoprire se sono allergica al lattice o alla formaldeide?
Non sa consigliarmi un medico in zona (purtroppo lei è troppo lontana!!!) che mi segua in questo percorso?
Mi sono rivolta ad un allergologo piuttosto famoso (credo sia professore) a Bari ma il risultato gliel'ho detto... non ha approfondito liquidandomi con una "rinite vasomotoria intrinseca".
Le sarei davvero grata...
[#5] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Purtroppo non conosco allergologi a bari ma se tu fai una ricerca tramite internet oppure prima ancora chiedi al tuo medico curante dovresti riuscire a reperirne In genere ogni ospedale ha un servizio di allergologia
Scusa non ricordavo che tu mi hai riferito secchezza fauci Prova allora singulair 10mg 1c al dì al mattino e prova per non usare sempre cortisonici rinofrenal 1 puff x3 al dì per almeno 15gg
Prima prova a evitare latte e latticini freschi e vedi come va
Il calcio è presente anche nelle verdure e nella carne e nelle uova e nella frutta secca e nel pesce e nell'acqua stessa Ci sono acque minerali a contenuto abbastanza elevato tipo la lete e altre come la ferrarelle Mi pare che anche la san pellegrino ne sia ricca
Io stessa che sono intollerante al lattosio avevo sempre rinorrea e quando ho smesso di assumerlo mi sono regrediti sia la rinorrea sia i dolori ossei di cui soffrivo fin da bimba
Non ti ho detto che per capire se la rinite è allergica o meno è utile un esame citologico del film nasale ( secrezione )
In genere le allergie si associano a un aumento degli eosinofili.....Sai parlare così non è come vedersi
L'importante è che tu sia serena Non sono disturbi gravi ma certo possono essere fastidiosi

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per tutte le indicazioni e suggerimenti, riproverò ad eliminare il lattosio... sicuramente funzionerà... e poi eventualmente mi rivolgerò ad un altro allergologo...
Grazie ancora