Utente 413XXX
Buongiorno,
è la prima volta che vi scrivo.
Da qualche giorno avverto un fastidio che parte dal lato Dx (zona rene) e scende fino all'altezza del bacino.
Il dolore è ad intermittenza e inizialmente pensavo fosse collegato ad un problema di colon irritabile che mi ha accompagnato fino a qualche giorno fa.
Per sicurezza ho eseguito esami del sangue (acido Iurico sopra la norma) ed ecografia (che vi allego con immagini e referto )
LINK ESAMI E REFERTI http://imgur.com/a/duFaI
Il dolore può essere causato da questo micro Spot Pre Litiasco ? Premetto che sto bevendo da quando ho fatto l'ecografia acqua in abbondanza cercando di utilizzare solo acqua oligominerale che favorisca l'eliminazione.

La ringrazio anticipatamente

Giorgio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il "micro-spot pre-litiasico è una minima incrostazione della superficie interna del rene (papilla), costituisce il segno di una certa predisposizione alla formazione di calcoli, ma possiamo tranquillamente escludere che sia di per sè possibile causa di disturbo. Il destino di questa formazione è assolutamente imprevedibile, assumere molti liquidi certamente ne impedisce l'accrescimento, ma è molto difficile che ne causi il distacco dalla mucosa e lìespulsione spontanea. Ovviamente in tutto ciò poco interessa la composizione chimica dell'acqua che si beve, unicamente si richiede che sia povera di sodio. A parte questo, nulla toglie che lei possa avere un altro (piccolo) calcolo in progressione lungo l'uretere, i disturbi potrebbero essere compatibili e l'ecografia potrebbe non evidenzialrlo, poiché come è noto non riesce a valutare il percorso dell'uretere se non nei primi e negli ultimi pochi centimetri. In genere una attenta visita è in grado di supportare o meno questo dubbio ed i precedenti disturbi intestinali porterebbero altrove il sospetto. D'ogni modo, se il dolore al fianco persiste in modo significativo e la visita non è in grado di chiarire, solo la TAC senza mezzo di contrasto può confermare od escludere con certezza la presenza di un calcolo.
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Dottore la ringrazio per la celere risposta, volevo specificare che l'indolenzimento/ dolore aumentano mentre effettuo un movimento laterale (fitte forti dx) mentre disteso e nella notte sul letto sono assenti.
Da cosa puo' dipendere, dice dal colon sempre stressato perchè giustamente nell'esame delle urine si sarebbe evidenziato tracce di calcolo.Sbaglio?
Oltre a quelli che le ho mostrato,Mi consiglia eventuali esami?
mi scusi per il disurbo .
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il rene è un organo molto profondo e assai poco risente delle posizioni e dei movimenti. Ciò vuol dire che è difficile ascrivere al rene disturbi che compaiono solo facendo alcuni movimenti od assumento talune posizioni. Questi ultimi sono invece molto più facillmente legati a risentimenti di tipo mucolare o indirettanmente legati alla colonna vertebrale. Comunque, come già s'è detto, una attenta visita diretta è quasi sempre in grado di indirizzare la diagnosi, rara è la necessità di ricorrere ad ulteriori accertamenti.
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
dottore mi scusi se le rubo minuti preziosi ma puo' un dolore muscolare legato alla colonna vertebrale perdurare per piu di una settimana ad intermittenza?
Pero confermo che con il movimento stando seduti/effettuando torsoni laterari il dolore si acutizza.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certamente sì. Però è inutile che lei stia unicamente ad "ascoltarsi", piuttosto inizi a parlarne con il suo medico curante.
[#6] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Il mio medico curante come il medico che ha eseguito l'ecografia vedono un origine muscolare legato alla schiena , visto che con il movimeto si acutizza proprio come da sua diagosi.
Certo che la sfortuna vuole che ho eseguito poco tempo fa una risonana alla schiena (rachide cervicale ) con ben 2 ernie all'attivo.
Consiglia un altra risonanza magnetica?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le indicazioni per una eventuale risonanza magnetica del rachide dorso-lombare spettano all'ortopedico od al fisiatra.