Utente 406XXX
durante la notte mi è venuto un dolore sotto al petto nella parte centrale ,è durato poco tempo però ho notato che respiravo un po' con affanno e tossivo spesso. Non è la prima volta che mi vengono dolori del genere,perché ieri mi era venuto un dolore al braccio destro e anche un'altra notte mi venne un dolore alle costole.
Inoltre mentre cercavo di dormire improvvisamente ho iniziato a sentire i battiti accellerati ed un leggero fastidio sul petto nella parte sinistra. Io già sapevo che i miei battiti erano accellerati perché un mese fa misurandoli improvvisamente passava da pochi battiti a battiti superiori a 100,sui 117 più o meno.
Su internet c'era scritto che poteva essere un infarto ,ma sono passate 7 ore ,è possibile? Stamattina svegliandomi non avevo più nessun dolore ,però avevo i battiti accellerati ancora.
p.s= ho 15 anni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissima,
stia tranquilla non ha avuto nessun infarto.
Ma se lei alla sua giovane età ha già così paura delle malattie del cuore, che succederà quando ne avrà venti?
Perciò informi i suoi genitori di questo disagio, perché si possa intervenire eventualmente con l'aiuto di uno psicologo.
La sua è un'età in cui si è molto fragili.
Non riesco a leggere cosa ha scritto nel P.S.
:-)
Ma è meglio così.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  


dal 2016
non ho paura ,il problema è che sono ansiosa e cercando su internet c'era scritto che poteva trattarsi di un infarto e poteva accadere anche ad una giovane età.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lei non ha nessun infarto.
Non deve utilizzare internet per cercare le malattie ma per scopi più utili.
Essendo minorenne deve avvisare i suoi genitori del suo disagio: ancora per legge non può disporre della sua salute e per legge io non avrei dovuto risponderle.
Cerchi di seguire i consigli di chi ha 35 anni più di lei (ahimè)!
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.