Utente 339XXX
Salve,
ho effettuato una radiografia della zona in oggetto con i seguenti risultati.

Anomalia di transizione con sacralizzazione di L5
Schisi dell'arco posteriore di L5, S1 ed S2
Lieve riduzione di altezza dello spazio intersomatico L4/L5
Regolare il tono calcico


Il mio medico di famiglia leggendo il referto mi ha detto che non c'è nulla di grave.
L'unica cosa che mi lascia perplesso (da mie ricerche su internet) è la Lieve riduzione di altezza dello spazio intersomatico L4/L5.
Ho ragione di preoccuparmi o posso stare tranquillo?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni De Paula
24% attività
4% attualità
4% socialità
VALLEDORIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Puoi stare tranquillo.
La valutazione di una lieve riduzione all'esame rx è molto soggettiva e in genere viene comparata con l'ampiezza degli altri spazi intersomatici; l'altezza di cui parla il referto invece viene utilizzato per indicare nello specifico la vertebra.
Molto probabilmente si tratta di una iniziale disidratazione del disco.
Può bastare semplicemente un controllo periodico (anche a distanza di un paio di anni) se non ci sono particolari sintomi dolorosi alla parte lombare della colonna lombare.
Può essere utile associare alcuni esercizi specifici per la colonna da eseguire giornalmente.
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dr. De Paula,
attualmente sto facendo pilates per rinforzare la muscolatura della schiena e devo dire che non quasi nessun fastidio (considerando che sto 8 ore al giorno seduto al computer).
[#3] dopo  
Dr. Giovanni De Paula
24% attività
4% attualità
4% socialità
VALLEDORIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
È un ottimo esercizio.
Conviene anche integrare con altri esercizi delo stesso tipo che puoi farti consigliare da un fisioterapista.