Utente 110XXX
Gentili medici,

vorrei esporvi un piccolo problema che sto riscontrando da qualche giorno.
Ho notato che mentre bevo, dalla bottiglia o dal bicchiere, i battiti del cuore diminuiscono di frequenza e diventano intensi, direi che in quei secondi la frequenza è decisamente superiore al secondo l'uno dall'altro, questa sintomatologia mi dà in quei secondi un lieve fastidio a livello addominale e temo le cause siano riconducibili all'intestino, dato che in passato ho avuto episodi di extrasistolia causati da problemi gastrointestinali (reflusso, gastrite cronica tipo b), in pratica quando mi chinavo per raccogliere qualcosa o comunque facevo un movimento improvviso, accusavo un extrasistola, così che recentemente ho effettuato esami di ecocardiocolordoppler, ecg, visita cardiologica, risultati tutti nella norma e una gastroscopia che evidenziava:

in regione pre-pilorica si osserva formazione nodulare erosa in sommità, compatibile con flogosi cronica.
L'esame istologico evidenziava invece la presenza di "rari helicobacter pylori, gastrite cronica tipo b".

Poi ho risistemato un pò l'alimentazione, preso gastroprotettori e il problema è sparito.

Da qualche giorno invece è nato questo, presumo che anche qui la natura sia gastrica o comunque relativa alla stimolazione di qualcosa in quella zona (es. nervo vago). Diciamo che mi piace la medicina (sono anche un soccorritore 118) e spesso mi piace documentarmi, non vorrei però fare auto-diagnosi, anche se mi conosco e sò che l'intestino mi ha sempre causato un mare di problemi.

In quei secondi la fc si abbassa notevolmente, seppure rimanga ritmica, e la gittata cardiaca aumenta. Poi torna subito tutto nella norma sui 70bpm.
Non capisco cosa mi stia succedendo, ho notato anche che ultimamente ho un pò di stitichezza alternata a episodi di diarrea, ma ad esempio questa mattina la defecazione è risultata perfettamente normale, anche se il problema è rimasto.

Sò che in genere il battito varia a seconda della respirazione ma qui la differenza comincia ad essere marcata.

Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sinceramente non ho mai conosciuto nessuno che si misurasse la frequenza cardiaca menter beveva...ma evidentemente non si finisce mai di imparare.
Ad ogni modo e' molto probabile che si tratti di un banale stimolo vagale.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Cecchini,

infatti non la misuro, chiedo scusa se ho tralasciato un dato importante: la sento, mi "risuona" alle orecchie e, grazie alle mie doti musicali, visto che suono anche la batteria e conosco il tempo che intercorre da un secondo all'altro, ho notato questa differenza.

Grazie.