Utente 417XXX
Salve, due notti fa mi sono masturbato rimandando a lungo l'orgasmo per poi alla fine eiaculare dopo due ore di masturbazione. Era la prima volta che mi masturbavo così a lungo e già pochi attimi prima di eiaculare sentivo un po' di dolore al testicolo destro. Il giorno dopo mi sveglio con questo stesso lieve dolore e ipotizzando che sarebbe passato lascio stare. L'indomani tuttavia il dolore non è ancora scomparso, così decido di informarmi su internet e mi pare di capire che l'essermi masturbato rimandando l'orgasmo così a lungo non abbia fatto bene, in quanto leggevo di un eventuale epididimo infiammato. Fra le leggende metropolitane che trovo sul web, ce n'è una che dice che masturbarsi nuovamente può far passare il dolore, così pur privo di sicurezze decido di farlo, ma la situazione non cambia, anzi. Questa notte mi è stato difficile dormire, mi sono rigirato in svariate posizioni in quanto il dolore si manifestava allo stesso modo, lievemente più forte. Stamani ho iniziato a mettere la borsa del ghiaccio ogni tanto.
Volevo sapere se stessi sbagliando a mettere il ghiaccio, se effettivamente sia finito in questa situazione a causa dell'errato metodo di masturbazione, e se io debba fare una visita o quant'altro.
Non ho mai avuto problemi di alcun tipo, è la prima volta che mi accade, dunque non so bene come comportarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
prma di fare ulteriori castronerie si faccia vedere dal suo medico di base, che già dovrebbe essere tutto passato, che non sia una infiammazione coincidentale, Le consiglierei di evitare il solito tira e molla di domande e risposte che di solito salta fuori in questi casi, perchè non posso dire o fare nulla diu diverso.