Utente 417XXX
Gentile dottore
Scusi l' ora ma vorrei chiederLe un parere riguardante i sintomi accusati da mia madre , di 72 anni senza particolari sintomi pregressi se non un PFO diagnosticato durante un controllo tre anni fa, a seguito di un presunto tia non confermato, e a seguito del quale trattata con cardioaspirina e poi antiaggreganti sospesi tutti per allergia dopo tre mesi e sostituiti da estratti di aglio titolati consigliati dal dottore. Alle ultime analisi del sangue presentava colesterolo tot a 200 in cura con statine e tutti gli altri valori buoni e nella norma, pressione sempre tendenzialmente bassa e battiti in genere sotto i 70 da misurazioni effettuate tutti i giorni. Pratica mezzora di ginnastica quasi tutti i giorni ed in casa fa molto movimento, sopratutto scale. Da gennaio ha subito grande stress a seguito di un infarto subito da mio padre e risolto fortunatamente ed ha perso anche diversi kg.
Da alcuni giorni presentava un eritema con prurito e sensazione di stomaco pesante, già affrontato più volte e mai indagato a fondo e curato con antiacidi tipo biochetasi e malox, tuttavia ieri notte si svegliava accusando un bruciore di stomaco e un fastidio che descrive di tipo spasmo gassoso che si manifestava ora allo stomaco, ora all' addome basso con gorgoglio, alla spalla destra, dietro l' orecchio destro e ai molari a destra, mai contemporaneamente in due punti distinti, ma sempre singolarmente localizzato in uno di tali siti a suo dire ben indicabili, il tutto accompagnato da abbondanti eruttazioni e gorgoglio al basso ventre.
Il fastidio dura per poco tempo, ella si alza per bere, e alla comparsa di nuove eruzioni cutanee, molto pruriginose, coincidenti con i siti del fastidio, dietro l' orecchio e la mascella destra, vicino all' ascella destra, scompare. Il giorno seguente accusa pesantezza di stomaco ed eruttazione leggera che migliora con antiacidi. Pressione misurata nel pomeriggio e alla sera seguente 103 - 63 e battiti a 64 come nella sua norma. La sera precedente aveva assunto gocce di propolis in tintura madre alcolica, e 4 gg prima si era sottoposta ad una isteroscopia con conseguente assunzione di antibiotici per 3gg
Non potendo contattare il medico curante prima di 48 ore consiglia di recarci in ospedale? Potrebbe trattarsi di angina pectoris notturna pericolosa?
La ringrazio e le porgo i più sentiti saluti, la prego di rispondere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
a parte la somministraziine di aglio al posfo dell aspirina su cui sorvolo, imdisturbi di sua madre da cio che lei rsccomta paoino essere di perrtinenza gastroesofagea.
avverta con calmamil suo medico per lamterapia del caso
arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio moltissimo di aver risposto cosi velocemente alla mia richiesta, questa mattina e questa notte mia madre non ha accusato fastidi particolari, solo un leggero senso di pesantezza alla bocca dello stomaco cn eruttazioni al mattino e gorgoglio notturno, come il giorno precedente all'episodio imdicato , tra l'altro soffre di stitichezza fin da piccola, e i noti pruriti sulle sedi dell' eritema che tendono a scolorire mentre si arrossano in presenza di sbalzi termici. Pressione e battiti ancora nella norma110-64 e nbattiti a 67. Non ha assunto altri farmaci se non le statine. In precedenza assumeva anche vitamina c a lento rilascio e capillarema ota sospesa, in seguito all'intervento di isteroscopia avvenuta4 gg prima e alle perdite di sangue conseguenti aveva manhhiato oltre l'abituale, accusando dubito un senso di pienezza. Non accusa senso di stanchezza o nausea. La terrò informata se è possibile. Non ho parole per esprimere la mia gratitudine!!
[#3] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Egregio dottore, siamo riusciti ha contattare il nostro medico di famiglia che ci ha fissato un appuntamento per martedi e consigliato una visita da un gastroenterologo ed un cardiologo per sicurezza. Il dolore all' addome che si spostava dalla bocca dello stomaco al fianco alla spalla dietro l' orecchio e ai denti inferiori tutto nella parte destra isolati nella loro comparsa e non sovrapposti, ossia quando presente allo stomaco solo li ubicato, per poi spostarsi in altro loco fino a salire e giungere all' orecchio e denti molari, che tra l'altro ha perso, e descritti come un dolore-sensazione che dall' interno usciva verso l' epidermide come un qualcosa che volesse esplodere, per citare le sue parole, duravano per poco tempo e sparivano poi alla comparsa di altri pomfi pruriginosi dapprima sulle gambe interne e poi sul restante corpo anche dietro l' orecchio destro e sotto la mandibola destra, rimanendo il gonfiore addominale e le eruttazioni che li accompagnavano abbondantemente. Ancora adesso lamenta un poco di sensazione di pesantezza, con pomfi quadi completamente rientrati e poco pruriginosi e gonfiore e gorgoglio addominale. Il dolore addominale avvertito mi preoccupa, potrebbe essere un caso la scomparsa in concomitanza con l' eruzione cutanea? Mi scusi mi rendo conto della mia insistenza ma secondo lei la causa probabile è ascrivibile alla condizione gastroenterica, di cui già da due giorni accusava malasseri come senso di pesantezza e sensazione di tappo allo stomaco? La prego di rispondermi e la ringrazio ma dopo l' episodio di infarto occorso a mio padre tendo a preoccuparmi molto. Aggiungo che ha pressione tendenzialmente bassa con max tra 90 e 115 e minima tra 58 e 66.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
guardi non vedo motivo di preoccupazione.
esegua i due consulti che hs prenotato
arrivederci
[#5] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore e buona giornata.