Utente
Gentile dottore,
vorrei porle una domanda: in caso di dolore toracico (presente da anni e per tutta la giornata) ma con ecg da sforzo negativo per ischemia è possibile escludere l'origine cardiaca del mio dolore? È un dolore continuo ma peggiora con i minimi sforzi e si accompagna a fiato corto, sensazione di svenimento, dolore al braccio sinistro e angoscia. A questo dolore cronico si associano anche acufeni fissi. Alla mia età si dovrebbe avere tanta energia,fare le scale senza problemi, io non riesco nemmeno a camminare a passo svelto per questa sensazione di fiato corto. Il cardiologo mi ha consigliato di muovermi di più, ma per paura evito salite, scale, lunghe camminate. L'ultimo ecg da sforzo risale a sei mesi fa ma non è risultato nulla. Nel corso della mia vita ho eseguito più ecg da sforzo, holter e una ecografia dopo stimolazione farmacologica. Il dolore è comparso anche in quel caso ma non è risultata nessuna anomalia. I medici mi dicono di non pensare al mio cuore ma non trovando una causa a questo dolore e a questa impossibilità di muovermi sto sprofondando in una depressione. Forse dovrei fare altri esami. La ringrazio per avermi ascoltata. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
anche io penso che lei abbia problemi di tipo psichiatrico e pertanto le suggerisco di rivolgersi ad uno specialista.
Tutti gli esami sonio negativi e pertanto si dovrebbe tranquillizzare.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la rapidità della risposta. Le posso chiedere se esiste una cardiofobia? Proverò a tranquillizzarmi e a ritornare a vivere normalmente. Se non dovessi riuscirci da sola chiederò l'aiuto di un esperto. Grazie ancora.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Molte persone concentrano le proprie ansie sul cuore
E attribuiscono tutto a questo povero organo...
Sorrida e non ci pensi più
Saluti

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Ho capito dottore. Per anni mi sono afflitta pensando alla correlazione tra sforzo e ansia e forse tutto ciò ha creato un circolo infinito. Adesso sono più tranquilla.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ottimo
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Dottore oggi ho provato a fare una passeggiata in pianura, ma come temeno ho iniziato ad avvertire il dolore al petto, la sensazione di svenimento e fiato corto. Ho proseguito fino ad una piccola salita ma non riuscivo a respirare, avevo la nausea,sudore freddo, le gambe cedevano, il dolore si è irradiaTo fino al collo, denti e braccio sinistro; pensavo di morire. Con il riposo migliora e mi convinco che si tratti di angina. Scusi ancora per averla nuovamente disturbata.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
beh allora se pensi si tratti di angina vada immediatamente al pronto soccorso
arrivederci e ci faccia sapere, se vorra.
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Ma l'angina non dovrebbe risultare dalla prova da sforzo? La prossima volta mi recherò al pronto soccorso. Grazie.

[#9] dopo  
Utente
Gentile dottore , la mia cardiologa per tranquillizzarmi ha deciso di farmi eseguire un nuovo ecg da sforzo. L'esame è stato svolto al livello massimale ; sono comparse brevi BEV nella fase iniziale e in quella di recupero (cosa che è successa anche durante l'ecostress qualche anno fa ). La dottoressa mi ha detto che non sono preoccupanti e che questo senso di svenimento è scaturito dalla paura . Le extrasistoli non erano mai comparse durante gli altri ecg da sforzo anche se in alcuni periodi mi capita di sentirle . Dottore sono pericolose queste extrasistoli? Ho commesso l'errore di fare una ricerca su internet. Grazie .
Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
assolutamente no come le ha detto la sua cardiologa. anzi il comportamente delle extra che lei descrive é tipocamente benigno
arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza