Utente 390XXX
Salve, ho 20 anni e da una decina di mesi ho notato delle alterazioni del mio sperma.

Innanzitutto è molto aumentata la viscosità, e questa aumenta in proporzione all'astinenza sessuale (non c'è bisogno di pensare a settimane, bastano uno o due giorni). Questo mi porta a non aver praticamente mai un vero e proprio getto eiaculatorio, dal momento che se l'astinenza dovrebbe aumentare la quantità, la fluidità dello stesso diminuisce drasticamente.

In secondo luogo, proporzionalmente alla viscosità aumenta la disomogeneità a livello macroscopico, nel senso che il colorito non è uniforme ma presenta due fasi, una più trasparente e una fatta di grumi bianco-giallastri.

In terzo luogo, la frequenza delle minzioni aumenta a seguito dell'eiaculazione, con minzioni caratterizzate da poca pipì e getto debole.

Nelle ultime due settimane la diminuzione del volume è stata drastica, ed associata alla viscosità avviene che lo sperma rimanga completamente nell'uretra.

Tutti questi sintomi scompaiono con eiaculazioni che si susseguono, dunque con sole poche ore di astinenza tra un atto e l'altro. Urinocoltura e spermiocoltura sono risultate negative. Premetto che assumo Propecia da quasi due anni. Grazie del consulto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

a dispetto delle valutazioni colturali negative, già fatte, da quello che ci racconta si potrebbe pensare ad un problema infiammatorio delle vie uro-seminali, prostata compresa.

Che cosa dice il suo urologo od andrologo di fiducia?

Detto questo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 390XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera dottore, ho dimenticato di dire che dopo visita urologica la mia prostata è stata valutata ok, e mi è stato prescritto uno spermiogramma, per un'analisi quantitativa da confrontare con uno spermiogramma del 2014 (dove era tutto normale).
C'è da aggiungere che a gennaio il medico di base mi prescrisse prulifloxacina per 10gg, ma non saprei valutare la consistenza del miglioramento a causa del più recente aggravio sintomatico (riduzione consistente dell'eiaculato).
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ripeta l'esame del liquido seminale e poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.