Utente 418XXX
Egregi dottori,

da mesi mi sveglio la mattina con dolori alle articolazioni delle dita: sento dolore quando apro e chiudo i pugni ma basta aprire e chiudere i pugni una decina di volte che il dolore sparisce senza lasciare alcuna traccia fino al mattino dopo. O per lo meno, questo era vero fino a qualche settimana fa, adesso anche durante il giorno a volte aprendo e chiudendo il pugno sento un leggero fastidio che comunque sparisce dopo qualche "apertura e chiusura".

Ne ho parlato mesi fa con il mio dottore ma non ha dato peso alla cosa.

Secondo voi sono doloretti a cui alla mia età ci si deve rassegnare o potrebbe essere altro?

Vi metto qualche dato anemnestico.

Faccio gli esami del sangue tutti gli anni, gli ultimi li ho fatti qualche mese fa ma a parte il colesterolo non c'è nulla che non vada. Per via del colesterolo alto (sui 240) faccio da un paio di anni una dieta ascetica, quindi niente formaggi, niente insaccati, pochissima carne rossa, ecc.

Prendo l'Eutirox da almeno 15 anni (ipotiroidismo) e lo Xatral da un anno (IPB).

Grazie.

Cordiali saluti,
Massimiliano

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La rigidità mattutina (morning stiffness) rappresenta un sintomo molto importante per il reumatologo perchè permette già solo con la sua caratterizzazione di orientare un iniziale sospetto diagnostico. Infatti una durata prolungata di questa sensazione porta lo specialista a considerare una patologia articolare infiammatoria. La sintomatologia fugace, come nel suo caso, è invece caratteristica della malattia osteoartrosica e non deve preoccupare. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 418XXX

La ringrazio molto.

Saluti,
Massimiliano