Utente 121XXX
Gentili Dottori,
settimana prossima devo operarmi al testicolo sinistro per varicocele di 3° grado.
Mi è stato detto che è inutile fare l'eco doppler.

Volevo chiedervi sul post-operatorio(in senso ampio, anche dopo mesi)/recidiva.

E' possibile o no fare attività fisica di un certo livello?
es. ping-pong per 5 ore, un pomeriggio intero a giocare a beach volley, un pomeriggio in bici, 1 ora di corsa, salto della corda

ma soprattutto fare un allenamento di ginnastica?
stavo iniziando ad appassionarmi alla ginnastica a corpo libero (calisthenics), addirittura stavo pensando di allenarmi tutti i giorni
è un metodo che allena molto il core del corpo con esercizi in isometria ma tutti gli esercizi dei vari programmi hanno un forte riflesso sull'addome: verticali, esercizi in sospensione alla sbarra per trazioni, etc.

Alcuni esercizi in isometria del core si svolgono col corpo racchiuso in posizione fecale, tipo questo https://youtu.be/QK2o1C6GvV8

che ne pensate?
è possibile fare un allenamento del genere? almeno 3 giorni a settimana se non è possibile farlo tutti i giorni
a lungo andare la difficoltà degli esercizi aumenta notevolmente, la pressione è paragonabile a quella che si genera col sollevamento pesi?

a questi programmi è abbinato anche molto stretching, questo non dovrebbe fare bene? c'è uno stretching specifico per alleviare la pressione alla base del problema?

in caso di recidiva ci si può operare infinite volte? non penso...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
G.le utente
Dopo un intervento per varicocele può fare tutta l'attività sportiva che vuole. Non ci possono e devono essere limitazioni. In caso di recidiva, vedrà nel caso in cui questa avvenga ma questa non dipende dall'intensità degli sforzi fisici. Comunque è possibile fare un secondo intervento. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta

dopo l'operazione quanto tempo si deve aspettare per riprendere l'attività fisica intensa?
è il caso di riprendere in maniera progressiva?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Almeno 15-20 giorni di riposo. In accordo con i colleghi che l'hanno operata. Poi consiglio di riprendere progressivamente. A presto
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
sono appena tornato a casa dall'ospedale.
il dottore che mi ha operato è un tipo di pochissime parole ... non so nemmeno quanti punti mi ha messo (0,1 o 2 cmq)
tutte le informazioni al controllo dopo l'intervento le ho carpite mentre usciva, il resto "lo trova nella lettera di dimissione" :)

sulla lettera di dimissione oltre ai farmaci c'è solo scritto di fissare una visita di controllo tra 30 giorni

non c'è nessuno accenno al riposo e alle attività fisiche

per 15-20 giorni di riposo che si intende?
quando potrei riprendere a guidare?
una passeggiata? quanto lunga?

l'operazione che dovrei aver fatto è "legatura vena spermatica all'angolo inguinale esterno, il classico" (informazione ottenuta qualche giorni fa per intermediazione del mio medico di base)
mi hanno fatto l'anestesia spinale

al momento la ferita mi dà un leggero fastidio, specie se mi piego
per il resto mi sento benissimo

grazie

[#5] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Direi 15-20 giorni senza sforzi intensi. Passeggiare e guidare non richiedono degli sforzi importanti quindi non ci sono problemi. A presto
[#6] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
è normale che il testicolo sinistro sia leggermente gonfio?
proprio dove si sentiva il varicocele sembra ci sia un piccolo gonfiore, tipo cuscinetto d'aria, morbido.

devo metterci del ghiaccio?
devo farlo vedere al medico di base o direttamente allo specialista che mi ha operato?
[#7] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Normale. Non si preoccupi. A presto
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettorer,

ai miei pazienti operati per varicocele sinistro consiglio di astenersi da attività fisiche "violente" per 20 giorni, ma di poter correre, nuotare, camminare appena se ne sentono in grado.
Certo si può operare un varicocele anche senza esame doppler ( come era il suo liquido seminale ??) ma diventa difficile poi esprimere giudizi sulla evoluzione postoperatoria.
Attività sessuale appena se ne sente di farla
cari saluti
[#9] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
alla fine ci sono andato dal medico di base, ha detto che non è un gonfiore preoccupante

lo spermiogramma risale a dicembre 2014, a suo dire non presenta problemi
qualche problemino c'è considerando che in passato ho preso finasteride per alopecia e la quantità di sperma era bassissima, nonostante ho smesso da diversi anni, la quantità è sì aumentata ma rimane cmq bassa rispetto ai livelli di una volta
inoltre spesso ho lo sperma denso
prima di fare lo spermiogramma infatti mi aveva dato spermact e fluimucil per 1 mese circa

ve lo scrivo, ditemi voi
quantità: 2,2 ml
ph: 7,6
aspetto: fisiologico
viscosità: aumentata ++
fluidificazione: finemente irregolare
spermatozoi: 90.000.000 ml
spermatozoi: 198.000.000/eiaculato
motilità totale: 65%
progressiva: 55%
non progressiva: 10%
spermatozoi tipici: 40%
atipici: 60%
atipie teste: amorfe, a punta, microcefalie, acefalie angolati/e, arrotolate angolati/e
atipie colli: angolati/e
code: arrotolate, angolati/e
emazie: 2 per campo
luecociti : 1.000.000/ml
corpuscoli prostatici: presenti
elementi linea spermatogenica: numerosi/e
zone di spermioagglutinazione: presenti
[#10] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Lo spermiogramma va bene. Concentrazione, mobilità e morfologia sono buone. Non vedo particolari problemi. Il gonfiore passerà non si preoccupi. A presto
[#11] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
2 piccoli aggiornamenti sui quali vi chiedo un parere

1) il medico di base mi mandò dallo specialista per varicocele ed epididimite.
Lo specialista quando mi disse che dovevo operarmi per il varicocele non disse proprio nulla sull'epididimite nè io chiesi visto che ero stato colto di sorpresa dalla necessità di intervento.
Quindi prima dell'operazione ho chiesto allo specialista come mai non aveva detto nulla a riguardo e se aveva visto che nell'impegnativa c'era scritto epididimite. Lui disse che l'aveva visto e che non era niente da considerare.

Ora il gonfiore al testicolo è quasi scomparso del tutto, però rimane questa palletta gonfia e dura che fa male. (me la toccò il medico di base spiegandomi cosa era)

Come mai ha tralasciato il problema?
Leggendo pare che le cause siano infezione e infiammazione.
Io ho un problema che è più un calvario da anni, una specie di dermatite alle labbra, la biopsia parla di flogosi cronica e tutto potrebbe essere partito da una balanite al glande. Inoltre tanti anni fa, sempre nell'ambito del problema, nel 2010, mi feci anche dei tamponi uretrali; il primo risultò positivo all'enterococcus faecalis e alla candida lusitaniae, dopo le cure il 2° risultò positivo solo all'enterococco, il 3° risultò negativo.

2) come vi dicevo in questi anni ho lamentato anche altri problemi sull'eiaculato. In particolare per la quantità e la fluidità e inoltre avevo anche delle perdite (non solo di quel liquido lubrificante ma anche di sperma, in tutti i risvegli e anche dopo ogni erezione non toccata).
Da quando ho fatto questa operazione ho notato di non avere più perdite di questo tipo, addirittura solo un paio di volte dopo qualche erezione mi è uscito quel liquido lubrificante mentre tutte le mattine mi sono svegliato completamente asciutto.

Qualche giorno fa, inoltre, ho eiaculato (non spontaneamente) e l'eiaculato non era per niente denso, anzi era liquido il giusto, come quando lo specialista mi fece prendere spermact e fluimucil per 1 mese.

Come mai tutto questo?
Anche considerando che quando andai dallo specialista lamentando questi problemi in sostanza mi disse che non c'era niente da fare e che l'unica cosa sarebbe stata continuare a prendere quei farmaci, motivo per il quale avevo lasciato perdere e non c'ero più tornato (anche per il pressante problema alle labbra al quale si è dato priorità, nonostante non si riesce a fare niente nonostante abbia visto tanti specialisti e non solo dermatologi)

saluti
grazie