Utente 352XXX
Sulla testa del testicolo destro mi sono accorto di avere una sorta di puntino duro ( simile ad un brufolo) della grandezza massima 2-3 mm. Ho controllato anche sul sinistro, ma li non è presente o meglio non ne è presente uno così duro e definito. Inoltre da circa 2 mesi ho una pallina sul capezzolo destro che ho fatto controllare e non è risultata come cisti o altro, forse una ginecomastia.

Mi devo far controllare ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un visita dal vivo magari corredata da ecografia scrotale mi pare di rigore, anche se la sua descrizione non lascia presagire nulla di brutto.
Nessuna connessione fra i due noduli.
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ho sentito dire che spesso un tumore testicolare è collegato ad una ginecomastia del capezzolo stesso. Può essere il mio caso?
[#3] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
In più, le dimensioni molto ridotte, possono rassicurarmi oppure non c'entrano nulla?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lasci perdere queste correlazioni. Si rassicuri, ma ci guardi
[#5] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ok come posso fare per prenotare una visita celere? Non voglio aspettare settimane o mesi!
[#6] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ok ho risolto.

Sono comunque in ansia. Le dimensioni rassicurano o no?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tutto rassicurante
[#8] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Potrebbe essere ciò che sento l'appendice dell'epididimo?
Anche se rimane il fatto che sul testicolo sx non avverto la stessa cosa .
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Anche ipocondria
[#10] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Sì io sono ipocondriaco, ma comunque questo puntino duro è evidente e non va ricercato troppo una volta capita la zona seppure è piccolo.

Appunto chiedevo in attesa dell'eco, per tranquillizzarmi un po, se dato la posizione, la dimensione e la consistenza poteva essere l'appendice dell'epididimo che da quanto ho letto dovrebbe trovarsi in alto al testicolo.
[#11] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ecografia fatta, trovata una cisti dell'epididimo di circa 5mm nel testicolo sinistro e una cisti dell'epididimo di 10mm nel testicolo destro.

Al tatto qual la del testicolo dx sembra più piccola, è normale ?
Posso stare tranquillo?
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il pericolo maggiore per le cisti e trovare qualcuno che le voglia operare
[#13] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Una cisti è nettamente distinta da un tumore?
In un ecografia intendo .
[#14] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Una cisti è nettamente distinta da un tumore?
In un ecografia intendo .
[#15] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ho dei dubbi.

1)La cisti che mi è stata trovata con l'ecografia dice di essere di dimensioni, dtm 10mm.
DTM, sta per diametro? La pallina che io sento è più piccola, figuriamoci di diametro, al tatto non arriva nemmeno a 5mm a parere mio !

2) La ciste in corrispondenza dell'epididimo, così è stata definita, deve essere attaccata all'epididimo oppure può trovarsi anche in alto al testicolo, quindi attaccata ad esso e non sull'epididimo?


3) è possibile che al tatto una cisti appaia più piccola, mentre in realtà è di altre dimensioni?
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le lasci stare le visto che le spaventa
[#17] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Voglio essere sicuro che quello che sento sia quello che mi sia stato trovato!
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non lo sarà mai a meno che non trovi un chirurgo che le apre lo scroto da sveglio in modo tale che lei possa vedere, palate e misurare. Le ho risposto a sufficienza.
[#19] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
ahaha ha ragione, mi scusi!

Gentilissimo, buonagiornata!
[#20] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Mi permetto di aggiungere alle corrette considerazioni del collega Cavallini che esistono anche delle concrezioni calcifiche dei testicoli che prendono il nome di scrotoliti.Sono dei veri e propri "sassolini " di piccole dimensioni che si avvertono alla palpazione nella borsa scrotale.Potrebbe essere questa la sua condizione. Non è semplicissimo diagnosticarli se non si ha una buona esperienza ecografica o se non si è specialista urologo o andrologo.Comunque non serve "tagliare" per capire basta una visita specialistica per farla stare più tranquillo.
Saluti
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
si chiamano scrotoliti, strano ma io li hosempre visti bene e ben distinti da cisti: i sassolini cono bianchi e dietro neri, le cisti nere dentro con guainetta bianca.
[#22] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Carissimo prof Cavallini il mio non era mica un rimprovero alla tua consulenza ma semplicemente un'aggiunta di ipotesi diagnostica per il paziente.Probabilmente non ha effettuato l'ecografia da uno specialista.Oggigiorno basta essere medico con un ecografo per fare l'esame.Tu sai però quanto questo sia un esame operatore-dipendente.Potrebbero aver visto la calcificazione ma non averla descritta nel referto o non spiegato nei dettagli visto che il signore sembra ancora un po' confuso.Nessuno mette in dubbio la tua competenza e il fatto che sappia distinguere una cisti da una calcificazione, ci mancherebbe altro.
Un saluto affettuoso
[#23] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Mi è stata consigliata di fare un analisi del sangue, dove mi hanno fatto controllare : emocromo, prolattina, alfa 1 fetoproteina, BETA HCG, LDH, Proteina C Reattiva.

Tutto ok fatta eccezione la Prolattina con i seguenti valori:

Prolattina: 386 microUL/ml 78-380 CLIA



Mi sono state consigliate queste analisi a causa della ginecomastia unilaterale ( pallina nel capezzolo destro) che ho oramai da giugno.
Che devo pensare ?
[#24] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
se pensa si alza la prolattina: la sua è alta per ansia non per patologia
[#25] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Quella mattina ero ansiosissimo in effetti. Posso stare tranquillo?
[#26] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Ho un linfonodo ingrossato sull'inguine destro?

Non si vede ad occhio, ma lo sento al tatto!


A cosa può essere dovuto? Le analisi le ho appena fatte e i valori sono nella norma!
[#27] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Può centrare con il testicolo o con quella pallina nel capezzolo?
[#28] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Non capisco una cosa poi, ho letto che le dimensioni di un linfonodo possono essere anche di 25 mm. Ma allora perché molti medici segnalano linfonodi reattivi o da controllare anche se sono sotto al 1 cm ?

Se così fosse sarebbero tutti da tenere sotto controllo!
[#29] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
E' passato circa un mese da quando sento questo linfonodo. L'ho fatto controllare al medico il quale mi ha detto se provavo bruciori quando andavo al bagno, o comunque fastidio, ma non provavo nulla di tutto ciò. Le dimensioni al tatto mi sembrano invariate, ma è sempre più grande di quello che si trova sulla parte inguinale sinistra. Non si vede ad occhio e non mi da alcun fastidio, è grande circa 2-3cm.

Potrebbe essere una spia tumorale?