Utente 273XXX
Buongiorno,

Ho 27 anni, sono alto 180 cm e peso 130 kg. Sono attualmente in dieta (in 6 settimane ho perso 10 kg).

Soffro di ipertensione arteriosa e sono in cura da tre anni per DAP e depressione con Daparox 20.

Assumo la seguente terapia:

Lobivon 1,25 mg al risveglio
Plaunazide 20/12.5 mg ore 17
Daparox 20 ore 21
Cardioaspirin 100 ore 22

Purtroppo in 3 anni ho messo su 40 kg (nel 2013, appurato di avere un'ipertensione essenziale dovuta al peso, ho intrapreso una dieta rigorosa e ponderata che mi ha fatto perdere oltre 30 kg).

Nel mese di marzo mi sono sottoposto a ecocolordoppler cardiaco e TSA, che ha riportato:

ATRI E VENTRICOLI DI DIMENSIONI NELLA NORMA. BUONA LA CONTRAZIONE SEGMENTALE E GLOBALE VENTRICOLARE. DISTANZA SETTO PUNTO E NORMALE. RAPPORTO E/A NELLA NORMA. VALVOLE CON BUONA APERTURA DEI LEMBI. AL COLORDOPPLER NON EVIDENZA DI RIGURGITI VALVOLARI, AL CW LIEVISSIMA INSUFFICIENZA MITRALICA.
AORTA ASCENDENTE DIAMETRO CM 2.98, AORTA ADDOMINALE DIAMETRO CM 1.37

AO (ALP) 2.58 CM
AO (ACT) 3.19 CM
F.E. 67%

ASSE CAROTIDE PERVIO E CON FLUSSO NORMODIRETTO BILATERALMENTE.
VPS NEI DISTRETTI ESAMINATI NELLA NORMA. ASSENZA DI PLACCHE ATEROSCLEROTICHE.

Quindi il mio cardiologo mi ha suggerito di continuare la terapia, praticare attività fisica e perdere peso.

Durante l'attività fisica (camminare per 30-60 minuti a passo svelto) ho per tutta la durata palpitazioni, per cui sospetto che durante il movimento fisico la mia pressione abbia un notevole rialzo (durante la attuale dieta a riposo una media di 110/70 mmHg e 60 ppm).

Ho eseguito una prova da sforzo due anni fa, che fu interrotta per un forte rialzo pressorio (250/100 mmHg), e all'epoca pesavo circa 115 kg.

Cosa mi consigliate?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh il dosaggio di Lobivon che le e' stato prescritto e' idoneo per una persona di 30-40 kg.... A lei bastano si e' no 5 mg al giorno, al mattino, al primo risveglio.
Inoltre non ha senso assumere il Plaunazide alle 17 (perche' non dopo Carosello?): quel farmaco va assunto al mattino, al primo risveglio (siano le 4 , le 5 o le sei la mattina, appena apre gli occhi).


Lo faccia rpesente al suo medico

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la preziosa risposta, Dott. Cecchini.

Ipotizzando che io la mattina mi svegli alle ore 8, secondo Lei dovrei assumere prima il Lobivon o il Plaunazide?

Pensi che fino a Gennaio assumevo il Plaunazide la sera, alle ore 8. Non Le dico che nottate che trascorrevo!

Trova d'accordo l'assunzione di Cardioaspirin 100 alla sera, prima di coricarsi?

Inoltre, che Le ho spiegato nel mio primo messaggio, durante l'attività fisica ho continue palpitazione ed avverto delle extrasistoli.

Ho una PA media di 110/70 mmHg e una FC media di 60 bpm.

Ho eseguito un test da sforzo nel 2014, che fu interrotto ad un carico di 150 W, con FC 153 bpm a causa di un forte rialzo pretorio, ovvero 250/100 mmHg.

Il test non presentò aritmie di nessun tipo.

All'epoca avevo 24 anni e pesavo 115 kg, oggi ne ho 27 e peso 130 kg.

Che esami mi consiglia di ripetere?

Inoltre sono orgoglioso di dirLe che da oltre tre anni ho cessato definitivamente di fumare, avendo familiarità per CAD, cardiopatia ipertensiva e carcinoma uroteliale.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
data la risposta pericolosamente ipertensiva allo sforzo , se decide di mantenere la stessa terapia , deve assumere sia LOBIVON 5 mg al mattino che i, Plaunazide assieme appena apre gli occhi.
Io consiglio sempre ai miei pazienti di laaciare i loro farmaci del mattino sul comodino in modo che se si svegliassero alle 3 alle 4 o alle 5 del mattino li possano assumere e tornare a letto, in modo che il periodo piu pericoloso della giornata che é appunto tra le 5 e le dieci del mattino (dove avvengono citca il 70% degli infarti e degli ictus) il paziente sia coperto dalla terapia.
Nessun orario di predilezione per la aspirina.

ovviamente queste modifiche terapeutiche che le ho prospettato devbono essere valutate dal suo curante.
Cammini almeno un ora al giorno e beva almeno due litri di acqua al giorno e mangi senza sale aggiunto, sciocco..
Mangi meno, che é l unico sistema per dimagrire

arrivederxi

cecchini
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la preziosa e celerissima risposta, Dott. Cecchini. Come sempre Lei è il meglio del meglio.

L'aspirina la assumo da 3 anni, in quanto l'esame del fibrinogeno riportò 452 mg/dL, e da allora mi è stato suggerito di assumere Cardioaspirin 100, che comunque è l'unico farmaco che assumo volentieri, essendo quasi tutta la pubblicazione scientifica positiva nei confronti dell'assunzione giornaliera di piccole unità di aspirina.

Per quanto riguarda il Lobivon, Dott. Cecchini, adesso mi torna in mente un aneddoto. L'anno scorso, dopo aver fatto le scale a piedi per presentarmi ad un appuntamento (a pranzo avevo mangiato abbondantemente), una volta terminato lo sforzo ho accusato 2-3 minuti di tachicardia con affanno, extrasistoli continue e visione offuscata. Recatomi al pronto soccorso, a sintomatologia ormai assente, il tracciato non evidenziò nulla (ormai non avevo più i sintomi che Le ho appena elencato). Quindi il medico di turno mi somministrò 10 gtt di Tranquirit (inspiegabilmente) e mi dimise.

Una volta andato dal mio medico di base (cardiologo), mi ha prescritto Lobivon 5. Assumendo il Lobivon a quel dosaggio ho tuttavia avuto un forte calo della FC (anche senza betabloccante ho 60-65 bpm, essendo sì in fortissimo sovrappeso, ma abbastanza allenato).

La mia FC arrivava a 40-45 bpm, portandomi una marcata astenia.

Quindi il mio curante passò il dosaggio prima a 2.5 e poi a 1.25.

Lei ritiene che dovrei tornare al dosaggio di 5 mg e vedere cosa succede? In tal caso ne parlerei con il mio medico (mi fido molto del Suo parere).


Grazie mille!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Essendo lei un soggetto a rischio , a parte evitare le
Libagioni abbondanti come quella che lei descrive potrebbe essere utile sostituire il plaunazide con un calcio antagonista che ha un effetto tachicardizzante in modo da poter innalzare il dosaggio del Lobivon. Un po di idrocolortiazide essendo lei gravemente obeso è indicata e quindi potrebbe assumere LOBIDIUR al
Mattino assieme ad un calcio antagonista come là nifedipina crono 30 mg .
Ovviamente é il suo cardiologo a dover cambiare terapia dal
Momenti che è sciocco oltre che vietato prescrivere farmaci per via telematica

Butti via il sale, mangi poco
E si muova di più . É la terapia migliore per l
Ipertensione

Cordialita

Cecchini
[#6] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Carissimo Dott. Cecchini,

Ancora una volta La ringrazio. Sto prendendo nota dei Suoi preziosi consigli per farli presente al mio curante una volta tornato dalle ferie.

Voglio chiederLe un ultimo parere. Ho letto in varie pubblicazioni scientifiche che la METFORMINA è un'ottima molecola che ha la capacità di proteggere le arterie dall'aterosclerosi e l'organismo da vari tipi di tumori maligni.

Essendo io un soggetto obeso con dieta in corso e con una familiarità marcata per CAD, cardiopatia ipertensiva e carcinoma uroteliale (mio padre era un fumatore, ha smesso dopo un intervento chirurgico di cistectomia radicale), mi suggerisce l'assunzione di METFORMINA su base giornaliera? Se sì, con quale dosaggio?

Come può notare non ho un patrimonio genetico ottimale, e io certo non collaboro a prevenire il rischio.

La ringrazio di cuore.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi per cio' che concerne la Metformina questa puo' aiutare a perdere peso, non senza effetti collaterali, ma certo non gliela posso prescrivere io per via telematica, ma il suo Medico curante eventualmente.

L'unico sistema per dimagrire tuttavia , le ripeto, e' mangiare di meno e muoversi di piu'.

LA saluto

cecchini
[#8] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille, Dott. Cecchini!