Utente 421XXX
Buongiorno, ho già avuto modo di contattarvi ma forse ho formulato male il precedente post, proviamo a ripartire da zero.Allora, è da qualche anno che giro sconsolato per andrologi per risolvere il mio problema che consiste in un erezione più lenta nella risposta e con una rigidità strana ( in pratica il pene è rigido ma non più dilatato come prima e mentre prima in erezione superava il parallelo ora è leggermente al di sotto) ho fatto diverse volte esami ormonali risultati sempre buoni, tranne la prolattina sempre leggere più alta della norma,le diagnosi sono state sempre su base psicologia tranne l ultimo medico che mi ha prescritto gonasi dicendomi che indirettamente mi abbasserà la prolattina è mi farà sentire più " carico" nessun medico mi ha prescritto ecocolordoppler penieno dicendomi tutti più o meno la stessa cosa, è un esame inutile e poi anche se si avesse un problema vascolare non ci sarebbero terapie definitive se non il cialis, quindi se funziona il cialis prenda il cialis . Il problema è che è un farmaco molto costoso e che non mi posso permettere... Vi chiedo gentilmente aiuto e pazienza perché sono stanco mi sento solo preso in giro dai tanti medici perché non ho mai risolto niente , secondo voi ecocolordoppler serve dottori? Perché leggo pareri contrastanti anche su questo sito.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signor Doppler alla sua età e tempo e risorse perse e, considerato anche che non è assolutamente sovrappeso, la sua vascolarizzazione è assolutamente normale. La prolattina lievemente alta e sintomo ansioso e il Go nasi ormoni normali non le serve a niente. Esiste una categoria di persone molto ansiose e dalla mentalità particolarmente poco adattabile alle circostanze che rifiuta la diagnosi di problema psicologico cosa che lei sta facendo ripetutamente. Quelle alterazioni e rettili e della morfologia del pene sono assolutamente le regole in presenza di ansia poiché le strutture del pene si contraggono in risposta alla adrenalina ed assumono le forme più strane. Pertanto o si convince della diagnosi psicologica o continuerà a vagare qua e là senza costrutto alcuno. Lei è stata data una scelta cioè tra le sue idee E la guarigione. Sta a lei decidere
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dott. Cavallini , il fatto che io cerchi di minimizzare come causa scatenante dell problema il fattore psicologico è vero,ma questo non perché non lo accetti o perché io non voglia andare dallo psicologo,è solo che io quando sono con una ragazza è siamo diciamo ai preliminari,non credo di aver paura perché mi sento eccitatato,e mi corregga se sbaglio, ma eccitazione e paura non credo si possano provare contemporaneamente. Il problema è che sembra che al mio pene o non arrivino adeguati impulsi dati dal eccitazione,non so forse è poca l eccitazione ?! ( anche se durante i preliminari trovo sempre il pene umido) o ci sia un problema vascolare, questo perché come detto prima,la risposta all erezione rispetto a prima,e sia rallentata molto e poi il pene risulta rigido alla base ma con dimensioni ridotte e glande quasi sgonfio, ecco perché non mi capacito dell fatto che il problema sia solo psicologico, magari la componente psicologica c'è, ma ( mi corregga sempre se sbaglio) non credo il problema psicologico possa darmi la stessa qualità di erezione sempre,nel sonno,con la masturbazione, con partner.Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lei può scegliere le ho detto. Noi le abbiamo dato opportunità dibguarire. La responsabilità di una scelta e e sarà solo sua. La sessualità e cosa da adulti e gli adulti accettano gli altrui punti di vistA
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Punti di vista che guarda caso è di specialisti del settore. Le ho già risposto a sufficienza
[#5] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Ok proverò a seguire anche questo percorso....dottore o solo altri 3 dubbi :
1) Siccome non ho possibilità economiche per seguire un percorso psicoteurapetico privatamente che da quanto capito può durare anche molto,cosa dovrei richiedere al mio medico di base con precisione ? Terapia comportamentale?

2)Questi disturbi sono sorti dopo una cura con forti dosi di isotretinoina per via orale a causa di una forte acne,questa cura può aver influito sul mio disturbo?

3)prostatiti possono dare come sintomo anche quello di un erezione con glande meno teso?

Dottore spero che mi risponda poi non la importunerò più. Grazie buona giornata
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1 lo deve chiedere al medico di base
2 e 3 no