Utente 525XXX
Buongiorno, da un anno e mezzo circa soffro di disfunzione erettile che sta continuando a peggiorare sistematicamente e progressivamente, all'inizio erano episodi sporadici a cadenze temporali molto distanti tra di loro in cui la disfunzione erettile era minima e riuscivo comunque a raggiungere una buona erezione e l'orgasmo e a provare piacere. Col tempo il problema è peggiorato il disturbo si presentava sempre più frequentemente e a volte la disfunzione era quasi totale e rendeva impossibile qualsiasi atto sessuale.... il mio medico mi ha prescritto Cialis 20mg mezza pasticca al bisogno, col Cialis ho avuto ottimi risultati per circa un anno, le erezioni erano tornate perfette e totali, il problema unico era che dipendevo dal farmaco, perchè dopo 3-4 giorni l'effetto svaniva.
Ma il grosso del problema arriva 4-5 mesi fa, quando anche con l'aiuto del Cialis la disfunzione si è ripresentata più forte, anche alzando il dosaggio del farmaco( Cialis 100mq) i risultati erano sempre più scarsi, inoltre anche il piacere provato nell'atto sessuale è scomparso progressivamente del tutto.... così sono andato da 2 andrologi, il primo è stato molto duro e non mi ha lasciato speranza dicendo che se non ottengo l'erezione col Cialis non c'è nulla da fare.... il secondo invece mi ha dato speranza dicendo che alla mia età(35 anni) è un problema temporaneo (anche se un anno e mezzo mi sembra permanente più che temporaneo) e si può risolvere, mi ha prescritto 2 compresse di cilais 20mq a settimana più una compressa di Panarten Complex tutti i giorni. Dopo 3 settimane di questa cura non ho ottenuto nessuno miglioramento(anzi sta peggiorando), nei giorni in cui prendo il Cialis riesco a raggiungere qualche misera erezione, ma è sempre scarsa e di breve durata e come dicevo non sento più alcun piacere e anche il desiderio sessuale è calato notevolmente.

Vi scrivo tutti i dati di esami e visite in mio possesso:
ultimi ESAMI SANGUE in data 08-08-16(ripetuti anche nei mesi precedenti)
FOLLITROPINA(FSH) 17,9* UI/L (1,5 - 12,4)
LUTEOTROPINA(LH) 9,0* UI/L (1,7-8,6)
PROLATTINA(PRL) 32,0* ug/L(<16,0 NEI MASCHI)
S- BETA ESTRADILO(E2) 63,7 pmoli/L <DI 80
TESTOSTERONE 23,97 nmoli/L (7,60-31,40)
TIREOTROPINA(TSH) reflex 1,750 (0.2000-4,2000)

ECOGRAFIA TESTICOLARE, che evidenzia una dimensione ridotta dei testicoli(7,1cc) notate anche dai due dottori che mi hanno visitato al tatto(tra l'altro mi hanno detto che è molto probabile che io si sterile)

RISONANZA MAGNETICA DELL'ENCEFALO nessun problema a ghiandola ipoifisaria e neuroipofisi.
Gli unici esami che mi mancano da fare sono lo studio del Cariotipo( che ho in programma), e lo spermiogramma e spermiocultura che purtroppo non riesco ad eseguire per ovvi motivi.....

La prostata mi stata visitata al tatto e mi hanno riferito che è piccola ma va tutto bene.

Ovviamente il problema mi ha portato nella depressione più totale dato che non ho più una vita sentimentale/sessuale.... spero e attendo qualsiasi aiuto o consiglio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, i suoi esami evidenziano problemi di fertilità non di erezione. Personalmente farei diagnosi di natura del problema poi passerei a terapia specifica. Sono abbastanza stufo di sentire opinioni mediche senza diagnosi. Ergo prenda anche per il collo uno dei due è pretenda diagnosi di natura del problema, che alla sua età e con quegli esami e quella riuscita terapeutica sospetto sia psicogeni, nel qual caso un bravo strizza fa. Più del farmaco
[#2] dopo  
Utente 525XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno Dottore, la ringrazio della risposta, effettivamente adesso che me lo fa notare nessuno dei medici mi ha fatto una diagnosi di natura del problema, ma sinceramente se non la fanno loro che sono i 2 migliori specialisti della mia zona non so chi possa farla.... tutti e due però hanno insistito sul farmi fare questo benedetto spermiogramma e spermiocoltura, ma da questi esami si può risalire alla causa del mio problema(disfunzione rettile) o servono esclusivamente per capire se ho problemi di fertilità????
Poi ci terrei a specificare che adesso c'è sicuramente un problema psicologico ma che è dovuto al problema fisiologico(disfunzione erettile) e non viceversa.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ho già detto fertilità. Se i due hanno un collo agisca. Avere una diagnosi e suo diritto
[#4] dopo  
Utente 525XXX

Iscritto dal 2007
Buona sera dottore, sono tornato dallo specialista, e mi ha prescritto come cura oltre a Cialis e al panarten, 1 fiala di TESTOVIS 100mg ogni 15 giorni e TESTOREX pomata 2 spruzzi al giorno.
Purtroppo da ieri(dopo solo 5 giorni della nuova terapia) ho bruciori e forte senso di pesantezza nella zona dello scroto, tra testicoli e ano( può essere la PROSTATA???) ho letto che il testosterone può portare questi problemi, c'è relazione dopo solo 5 giorni??? la visita di controllo con lo specialista ce l'ho tra 10 giorni e prima non riesco a contattarlo, cosa mi consiglia????
ho chiesto anche al mio medico di famiglia ma non sa aiutarmi... spero in un suo consiglio.
grazie
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il suo testosterone è normale per cui non capisco perché usarlo, il testerone da inferotilita per cui non capisco perché si prescrive nel suo caso. Le avevo già detto che fare.