Utente 423XXX
Buongiorno dottore,
ho 33 anni e soffro di ipogonadismo da radioterpia testicolare fatta in età pre-puberale per neoplasia. Sin da quando avevo 10 anni circa faccio terapia sostitutiva di testosterone (una fiala di Testoviron 250 mg ogni 4 settimane - Nebid purtroppo costa troppo).
Ho fatto uno spermiogramma 8 anni fa con esito: rarissimi nemaspermi - azoospermia. Un secondo spermiogrsmma l'ho rifatto poche settimane fa è il risultato è stato lo stesso: assenza di spermatozooi dopo centrifugazione. Ecografia: atrofia testicolare. Esami del sangue: testosterone nella norma (ma è dovuto al farmaco), LH nella norma, FSH da 4-5 anni nella norma o poco superiore alla norma, mentre prima era molto molto alto.

Con mia moglie abbiamo fatto una visita presso un centro di PMA, ma ci hanno detto che devo consultare prima un bravo andrologo e poi ritornare. Ho prenotato una visita, purtroppo fra 2 mesi, e nel frattempo chiedo a lei un consulto.

So da sempre che sono un caso impossibile, secondo lei vale la pena fare una terapia con gonadotropine per stimolare la spermatogenesi per poi accedere alla TESE? Oppure è meglio non perdere altro tempo e mettersi in lista d'attesa per l'eterologa?

Grazie,
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,innanzitutto la inviterei a mantenere la calma e non procedere con iniziative personali,purtroppo,spesso,assecondate dai centri di PMA.La azoospermia non prevede la presenza di spermatozoi ed i valori di FSH superiori ad 8 mUI/ml non prevedono l'accesso a terapie con gonadotropine che,evidentemente,non stimolerebbero la spermatogenesi.Come vede,il parere di un esperto andrologo é necessario per poter tracciare una corretta strategia.
La decisione di accedere ad una fecondazione eterologa deve essere riservata solo alla coppia e non al medico,dopo che abbia posto una diagnosi a 360 gradi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore, grazie della rsposta. La scelta dell'eterologa è ovviamente solo una nosrra scelta. I trattamenti citati (gonadotropine e TESE) mi sono stati prospettati dal centro PMA, ma solo ed esclusivamente dopo condulto con un andrologo, niente iniziative personali.

Il mio ultimo FSH è di 8.4, quello precedente ( un anno fa) di 10.2. Può dipendere dal fatto che l'ultimo prelievo l'ho fatto a 15 giorni dall'iniziene di testosterone mentre l'anno scorso l'avevo fatto a 28 giorni?
In entrambi i casi mi pare di capire che siano valori troppi alti per qualsiasi trattamento.

Sinceramente non so un buon andrologo cosa possa dirmi in più a ciò che mi ha detto lei... oltre all' anamnesi e agli esami che ho riportato anche qui, non ci sono altri elementi da valutare. L'esame obiettivo dei testicoli può servire? Potrebbe essere necessaria una nuova ecografia? Quella riportara è di 10 anni fa.

Grazie ancora,
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste una correlazione diretta e significativa tra la terapia con testosterone ed i valori di FSH,che andrebbero valutati anche in relazione alla volumetria testicolare,di cui non fa cenno nel post.Quanto alti erano i valori di FSH?Ha indagato la inibina b?Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dott. Izzo, oltre l'aspetto fertilità vorrei da lei un parere circa la prescrizione del Testoviron che sta diventando un vero dramma comprare.
Come sicuramente sa da qualche anno c'è questa nuova direttiva AIFA secondo la quale il farmaco può essere venduto solo in presenza di ricetta non ripetibile da parte di uno specialista, mentre prima era il mio medico di base a prescrivere il farmaco.
Lei come si comporta con i suoi pazienti?
A me pare veramente poco plausibile che ogni mese debba recarmi da uno specialista semplicemente per farmi prescrivere un farmaco... e anche se mi prescrivesse 6 confezioni sarei comunque costretto ad andare 2 volte l'anno, quanto poi la mia patologia è stabile e non necessita certo di controlli così frequenti. Devo purtroppo fare questa cura per tutta la vita, posso mai dovermi preoccupare per sempre di visite specialistiche periodiche per un semplice farmaco?

Riguardo l'infertilità l'ecografia recita: Testicoli in sede anatomica di volume ridotto e contorni regolari.
Ecostruttura da entrambi i lati ipoecogena disomogenea a grana grossolana. Alla palpazione sempbrano effettivamente piccoli.
L'ospedale a cui mi sono rivolto si ferma alla TESE, mi converrebbe prenotare una visita in un ospedale dove fanno anche la microTESE per capire se ci sono margini per farla?

grazie ancora,
cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'indicazione alla TESE o microTESE,a mio parere é guidata dai
valori dell'FSH e della inibina b,,di cui non fa cenno nel post, dall'esame obiettivo genitale, dall'anamnesi e dalla...esperienza del medico.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
Sinceramente non ho mai fatto l'inibina b, credo mi sarà richiesta alla visita andrologica. il mio ultimo FSH è di 8.4, quello precedente di un anno fa di 10.4 possono essere valori compatibili con la TESE?

Negli ultimi 10 anni, ma soprattutto nell'ultimo anno, i miei valori di testosterone, LH ed FSH sono molto migliorati senza nessuna variazione di cura o di stile di vita. C'è una spiegazione o semplice caso? Certo non mi illudo, nonostante i valori ormonali tutti normali nelle ultime analisi lo spermiogramma è pur sempre deprimente.

Per quanto riguarda la prescrizione del Testoviron, nessun consiglio?

grazie, cordialità
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la terapia con testosterone non aiuta di certo la spermatogenesi.
I valori di FSH non sono significativamente diversi tra di loro.Ci aggiornasse ritiene, dopo la visita programmata.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 423XXX

Iscritto dal 2016
La mia visita andrologica prenorata per metà dicembre spero sia con un esperto andrologo specializzato in problemi di infertilità, d'altronde sono stato indirizzato da questo medico da un centro PMA ospedaliero.
Oggi però sono riuscito attraverso il SSN a fare un'altra visita, ma sono rimasto molto deluso. Mi son ritrovato davanti un giovane urologo (nonostante la mia ricetta fosse per visita andrologica - ipogonadismo) che non aveva la minima idea dei problemi di fertilità e degli esami ormonali (cit. "Questo testosterone è troppo alto" ed io: mi scusi, sta guardando i valori di riferimento dei bambini!!!). Mi ha visitato riscontrando atrofia testicolare e dicendomi "qui è difficile ricercare qualcosa, comunque la invio da una brava endocrinologa".

Detto questo...vorrei solo sapere se secondo la sua esperienza, con FSH moderatamente alto, anamnesi di radioterapia testicolare in età pre-puberale, terapia sostitutiva di testosterone, atrofia testicolare e supponiamo ipotetica inibina b (che sprro di fare) bassa... ci sono margini per la microtese? Quali sono gli esami/valori che possono spingere un andrologo a consiglirmela oppure no?

Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ribadisco le mie perplessità sulle possibilità di ritrovare spermatozoi con la micro-TESE ma questa ipotesi deve essere avallata o meno da uno specialista reale.Cordialità.