Utente 373XXX
Gentili dottori. Scrivo per avere delucidazioni su un fatto accaduto a mio fratello quest'estate.
Mio fratello ha 30 anni e sta passando purtroppo un periodo difficile dopo la separazione con la sua ragazza e per cui sostiene di trovare sollievo fumando marijuana . Durante una notte poco prima di coricarsi inizia ad avvertire forte tachicardia, oppressione al petto, formicolio al braccio che sale verso la mandibola, allarmato da questi sintomi famosi per essere quelli tipici di un infarto, sveglia i nostri genitori per chiedere aiuto e viene immediatamente accompagnato al pronto soccorso dove li vengono fatti tutti gli accertamenti possibili e immaginabili, nei giorni successivi li verrà messo anche l'holter, ma i risultati sono tutti buoni. Solo pero' i medici gli hanno trovato in circolo le proteine (non so se è il termine giusto) dell'infarto ma del resto il cuore di mio fratello non ha niente di anomalo.
Ora io vi chiedo, è possibile che, vista la giovane età e gli esiti nella norma, mio fratello abbia avuto questo caso isolato dovuto all'uso di quella sostanza che non mi va nemmeno di ripetere il nome?
Grazie per la Vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh la marijuana scatena attacchi di panico, che poi a lungo andare tendono a permanere nonostante la cessazione dell'abuso della sostanza.
E tali sono i sintomi che suo fratello lamenta.
E' curioso che a 30 anni uno che si reputa cosi' intelligente da usare droghe "svegli i genitori"...e che distragga il 118 da casi veramente urgenti.
Detto questo, a parte l'impotenza che creano queste droghe e la riduzione della fertilità', va detto che, venendo fumata provoca danni assieme al tabacco e quindi rischio di cancro, infarto, ictus e morte improvvisa.

La saluto

cecchini
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera Dottor Cecchini, la ringrazio per la sua risposta (che faro' leggere a mio fratello) con la speranza che questa sua abitudine di fumare quella robaccia termini al piu' presto. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
sono fatti suoi.
E' maggiorenne e vaccinato
Basta che non rompa l'anima ai genitori (a 30 anni) e piu che altro al 118..

saluti

cecchini
[#4] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
Dottor Cecchini, devo ammettere che mi ha strappato un sorriso... la ringrazio ancora.
Buona serata