Utente 350XXX
buongiorno
ho scoperto da poco di avere uno shunt da dx verso sx con abbondante passaggio di bolle (eco con contrasto)
dovevo sottopormi gg fa ad una laparascopia x endometriosi severa con eventuale resezione intestinale, ma dopo due gg di analisi accertamenti vari di prassi l'anestetista non ha dato l'ok per questo tipo di operazione, in quanto il rischio di embolo aumentava più di una persona normale.
in questo ospedale è stata chiesta la consulenza di un cardiologo e un eco che mi ha rifatto e confermato questo abbondante passaggio ma al momento non è da chiudere
x fare operazione x endometriosii per ora rimandata, ma con i dolori non so fino a quanto posso stare, dovrei fare quella normale con taglio.
chiedo a voi un consiglio in merito grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
se ha uno shunt penso a livello interatriale ( non l ha specificato) occorre cnenlei proffeds alla chiusura.
in caso contrario la via laparoscopica per l intervneto che deve fare é controindicata, tralasciando il fatto che sei io dovessi sottopormi ad un intervento addominale preferirei l approccio cielo aperto anziche laparoacopico.

arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
gentile Dott.re, grazie mille x la sua risposta
giovedi farò una visita cardiologica nella mia zona x vedere se è da chiudere calcolando che ho il fattore mtrh eterozigote mutato prendo acido folico da mg 5 ogni giorno e giaà cardiospirina 1 al giorno
la mia ginecologa quando mi ha dimesso mi ha segnato la pillola "sibilla" con la speranza che il ciclo andasse a diminuire con tutti i malesseri dell'endometriosi
per la pillola so che non devo prenderla però lei dice che è a basso dosaggio
mi creda vorrei un consiglio grazie mille x lo sfogo
buona serata
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il consiglio e' di confermare lo shunt a livello atriale cobn una ecografia transesofagea (la visita cardiologica non serve a niente....),
Se lo shunt fosse confermato e di una certa entita provvedere alla chiusura del difetto interatriale, PRIMA di effettuare qualsiasi intervento chirurgico, specie in laparoscopia.

Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2014
grazie mille ancora per la disponibilità
grazie-