Utente 426XXX
Salve. Sono appena iscritta su questo sito perché trovo che sappiate sempre dare dei buoni consigli.
Io dovrò a breve sottopormi ad un ivg, sono già alla nona settimana.
Ho richiesto cortesemente se potessi svolgere l'intervento in anestesia locale in quanto la totale (anche se mi hanno detto che si tratta di una sedazione) non l'ho mai fatta, ma mi è stata sconsigliata in ben due ospedali in quanto reputano l'intervento più doloroso sia a livello fisico che psichico.
La mia domanda sarebbe questa.
Io da domenica scorsa ho avuto una brutta influenza con raffreddore..ora mi è rimasta una brutta tosse e un pó di bronchite, inoltre ho un orecchio tappato da domenica scorsa.
Volevo sapere se in qualche modo la sedazione (o anestesia come vogliamo chiamarla) possa essere sconsigliata in caso di raffreddori o bronchiti, oppure se tra le due cose non c'è collegamento. Nel primo caso sarei costretta ad optare per la totale in quanto non credo sia possibile rimandare ancora più a lungo, già sono molto stretta con i tempi.
Grazie e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buon giorno. Pur rimanendo una scelta legata allo specialista che poi effettivamente l' addormenta personalmente ritengo che se al momento non vi sono condizioni di acuzie, in particolare febbre o una situazione di particolare impegno bronchiale, può eseguire l'interruzione in narcosi come saggiamente consigliatole. Sarà una valutazione che deve essere fatta dal collega però, considerando anche l'imminente scadenza dei termini e l'improcrastinabilità.
Saluti