Utente 483XXX
buongiorno

mi chiamo Alessandra e ho scoperto qualche anno fa in belgio di avere delle cisti di tarlo, soprattutto nella zona sacroiliaca, per il momento fortunatamente asintomatiche.
Questa settimana, in occasione di un intervento fatto in ginecologia, ho scoperto che avere queste cisti porta a serie controindicazioni per la pratica di anestesie spinali ed epidurali. Per l'intervento infatti mi è stata fatta la generale perché i rischi erano: inefficacia anestesia, rischio di rompere le cisti e trauma spinale che porterebbe probabilmente a un peggioramento.

questo evento mi ha fatto sorgere molte preoccupazioni perché con mio marito intendiamo cercare una gravidanza. Ho sempre sofferto di grave tocofobia e quindi la mia intenzione è sempre stata richiedere un cesareo di elezione. Ora pero' non potendo fare anestesie spinali ed epidurali, quali alternative ho? I medici che ho visto in ospedale mi hanno solo accennato (perché ovviamente il consulto era per l'operazione e non per una gravidanza) che non posso fare queste anestesie, ma che comunque anche un parto fisiologico sarebbe rischioso per il forte trauma a cui la zona sacro iliaca è sottoposto durante il travaglio (che si aggiungono alla presenza di ernia lombare, scoliosi e cifosi - inoltre sono anche fibromialgica).
Inoltre io sono terrorizzata alla sola idea di non poter far ricorso alla parto analgesia.
Cosa posso fare o a quale specialista posso rivolgermi per approfondire e repertare il tutto di modo da poter affrontare serenamente una gravidanza? la maggior parte dei ginecologi che conosco non sanno molto di tarlov

grazie infinite

Alessandra

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
... In Italia sono soltanto due i centri finora attivati per i malati di TCs: il primo è situato presso il Policlinico Le Scotte di Siena ed è coordinato dal prof. Antonio Federico, mentre il secondo ha sede al Centro Clinico NEMO (Ospedale Niguarda Ca'Granda di Milano) ed è diretto dal dott. Christian Lunetta. In assenza di ulteriori centri di presa in carico della patologia, i pazienti sono frequentemente obbligati a richiedere visite intramoenia, con costi che molti di loro non sono in grado di affrontare ...
scusi il ritardo, ma vista la rarità della patologia ho preferito ricercare dati prima di risponderle.
Credo che da questi professionisti unici in Italia potrà avere le risposte precise che cerca.
Le auguro una buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Buongiorno

grazie per la risposta. Provero ad informarmi. Mi chiedevo: essendo le mie cisti asintomatiche per ora, altri neurochirurgi o anestesisti non potrebbero essere in grado di affrontare con me questa problematica di cosa fare in vista di un'eventuale gravidanza o parto?
Se dovessi andare a Siena o a Milano, potrei "abbreviare" il percorso andando già con una risonanza effettuata? Non è mai stata effettuata una risonanza di TUTTA la schiena.
Grazie in anticipo

Cordiali saluti
Alessandra

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Informazioni riguardo la gravidanza non credo sia difficile ottenerle anche per telefono o E-mail con i professionisti di cui sopra (non penso l'epidurale le debba essere negata, non interessa direttamente lo spazio subaracnoideo che è tipico della spinale, ma lo prenda con beneficio del dubbio). Certamente una RMN della colonna già eseguita aiuterebbe anche se la patologia, come sa è tipica della regione sacrale.
Spero di esserle d'aiuto
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Egregio Dottore

la ringrazio delle sue risposte e delle sue indicazioni. Ho scritto una mail ad entrambi i professionisti che mi ha indicato, sperando possano dirmi qualcosa in piu'.
Nel frattempo cerchero' di fare un RMN della colonna.

Secondo lei sarebbe opportuno anche consultare un medico anestesista o il professionista di riferimento é in primis effettivamente il neurologo/neurochirurgo?

Le auguro buona serata e buon weekend

Alessandra

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera Alessandra
Assolutamente si.
Neurochirurgo in primis e anestesista a seguire.
Ma entrambi necessariamente.
Buon weekend anche a Voi
Dr. GUIDO GUASTI