sport  
 
Utente 222XXX
Gentili Dottori,
scrivo per avere delle informazioni in merito ad una sintomatologia avvertita più o meno frequentemente.
Sono un ragazzo di 32 anni, 176 per 70kg di peso. Sono fumatore. Più ansioso della media.
Pratico sport tutti i giorni della settimana. Sedute di potenziamento in palestra, partite di calcio e 2/3 sessioni di corsa da 1 ora per 10/12km. La mia alimentazione si può definire equilibrata. Pasti leggeri e salutari dal lunedì al venerdì, niente alcool, qualche caffè. Nel fine settimana mi concedo pasti più abbondanti ed anche qualche bevuta, sempre nei limiti.

A memoria ricordo di aver sempre avvertito qualche "sfarfallio" del cuore, battito anomalo. Fenomeni che si manifestavano e si manifestano in modo isolato o di continuo, per qualche minuto.
Ieri sera mi è capitato di avvertire, per una decina di minuti, battiti anomali molto ravvicinati, con una cadenza che potrei definire come in rapporto 1:1 o 2:1. Due battiti normali ed uno "sfasato".
La cosa mi ha preoccupato abbastanza.
Non so se può esserci qualche correlazione ma mi sentivo molto pieno, per via di un pasto abbondante, ho bevuto più del solito e forse anche fumato di più.

Circa sette anni fa ho eseguito, dopo una giornata intera di extrasistoli, elettrocardiogrammma, ecocardiogramma ed holter 24.

Il referto dell'Holter riportava:

Costante ritmo sinusale con conduzione A-V nei limiti ed I-V nei limiti.
Frequenza cardiaca minima registrata pari a 40bpm. Massima 151bpm.
Fasi di aritmia sinusale respiratoria.
Isolate extrasistoli ventricolari (4 in 24h)
Isolate extrasistoli sopraventricolari (2 in 24h)
Non pause patologiche e non significative modificazioni del tratto S-T rispetto al basale.

Ultimo elettrocardiogramma eseguito un anno fa per l'idoneità in palestra non ha mostrato anomalie se non il blocco della branca destra che, però, risulta già dal primo elettrocardiogramma fatto a 6/7 anni.

Volevo sapere se, in relazione al fenomeno avvertito ieri sera, cosa che tra l'altro mi è capitata anche altre volte, c'è la necessità di eseguire altri controlli o se il tutto risulta essere di tipo benigno?

In famiglia ci sono casi di patologie cardiache, mio padre aveva una malformazione alla valvola aortica, appena operata e mia sorella una piccola "strozzatura" della aorta, anch'essa operata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se fa tutta quella attivita' sportiva spero che lei esegua un ECG sotto sforzo una volta l'anno.

L'holter di 7 anni fa era normale ma va ripetuto.

Lo sport che lei esegue con quella intensita' non fa bene al cuore piu' sano, lo tenga presente.

Inoltre se fuma alla sua eta' vuol dire che in realta' lei non e' assolutamente preoccupato per il suo cuore e per lei stesso in genere: sa infatti benissimo che ha un elevato rischio di morte improvvisa, infarto , ictus e di cancro.

Altro che palestra...
saluti

cecchini
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore.
Si ho eseguito l'ultimo elettrocardiogramma, sotto sforzo, lo scorso anno e ne eseguirò un altro il mese di novembre.
Al novembre scorso nessuna anomalia rilevata.

Aggiungo che, a titolo informativo, le analisi del sangue ( sono donatore) sono nella norma e concordo con lei per quanto riguarda il fumo. Dopo ieri mi sono convinto a dire basta.

Eseguirò un nuovo Holter.

Pensa ci siano motivi per cui preoccuparsi?

Grazie mille per la Sua disponibilità


[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dopo 3-5 anni che avra' smesso di fumare no.
Per le extrasistolia esegua l'holter e poi se vuole ci comunichi i risultati

Cordialita'

cecchini
[#4] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Eseguirò l'Holter al più presto e comunicherò i risultati.

La ringrazio per la disponibilità e Le auguro una buona giornata.

A risentirci.