Utente 427XXX
Salve! Ho quasi 40 anni e ho due bambine sane di 2 e 4 anni. Alla fine di agosto ho avuto un aborto interno alla nona settimana, con successivo raschiamento. Ho ritirato gli esami. L'esame istologico parla di materiale deciduo ovulare sede di fenomeni necrotico flogistici associato a scarsi villi coriali con alterazioni regressive e iperplasia del trofoblasto. Che cosa vuol dire? Posso andare incontro a ulteriori forme tumorali in una qualsiasi altra parte del corpo a causa dell'iperplasia? Mi piacerebbe molto avere un altro bambino; posso avere ancora una gravidanza o sarebbe meglio evitarla a causa dell'iperplasia? Quanto tempo è opportuno aspettare per una nuova gravidanza?
L'esame citogenetico ha evidenziato un cariotipo 45x. Questa alterazione del cariotipo e l'iperplasia possono essere collegate? Pur avendo già due figlie sane, è conveniente effettuare esami e consulenza genetica o, come mi è stato detto, si è trattato soltanto di un caso sfortunato? Grazie infinite...
[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
..."fenomeni necrotico flogistici associato a scarsi villi coriali con alterazioni regressive e iperplasia del trofoblasto. Che cosa vuol dire?"
Vuol dire che il tessuto ottenuto per raschiamento presentava un incremento numerico rispetto alla norma del numero dei villi placentari. Il resto è da considerarsi collegato all'evento abortivo ed al tempo intercorso fra l'arresto della gravidanza e il raschiamento stesso.

Posso andare incontro a ulteriori forme tumorali in una qualsiasi altra parte del corpo a causa dell'iperplasia?

No

Mi piacerebbe molto avere un altro bambino; posso avere ancora una gravidanza o sarebbe meglio evitarla a causa dell'iperplasia?

Certo che può avere un'altra gravidanza!

Quanto tempo è opportuno aspettare per una nuova gravidanza?

Circa 3 mesi (o meglio 3 cicli)

L'esame citogenetico ha evidenziato un cariotipo 45x. Questa alterazione del cariotipo e l'iperplasia possono essere collegate?



Pur avendo già due figlie sane, è conveniente effettuare esami e consulenza genetica o, come mi è stato detto, si è trattato soltanto di un caso sfortunato?

Propendo per il caso sfortunato. Ovviamente in occasione della prossima gravidanza sarà buona regola eseguire un'amniocentesi genetica.
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio molto per la Sua puntuale risposta
[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
MI tenga informato se vuole.
[#4] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera. A seguito di alcuni dolori all'addome e alla schiena ho effettuato una ecografia dell'addome e delle vie urinarie. Mi hanno diagnosticato un'ernia di Spigelio e hanno rilevato che il seno pielico del rene sx è lievemente dilatato e questa dilatazione si esacerba con carico vescicale, forse per un uretere un po' inginocchiato. Tutto questo può dare problemi durante una eventuale gravidanza? Grazie
[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le due patologie (ernia e pielectasia sinistra possono peggiorare in gravidanza. Se lo faranno e di quanto non è dato, ovviamente, saperlo. Vi sono delle misure per contenerne, eventualmente, l'entità.