Utente 427XXX
Gentili dottori,

Undici giorni fa sono stato operato in chirurgia d'urgenza per una peritonite con ascesso periappendicolare scoperta mediante un'ecografia delle anse ileali.

Non conosco i termini tecnici e mi scuso ma l'operazione è stata effettuata di fatto 'tagliando' di fatto e non tramite laparoscopia in quanto, secondo il chirurgo, l'ascesso e il pus rendevano impossibile tale tipo di intervento.

Sono stato in ospedale per i successivi sei giorni, nei quali mi è stata somministrata ogni dì calciparina, due lavaggi di merrem, due lavaggi di un altro antibiotico utile per i batteri del post-operatorio e vari anti-dolorifici per i dolori addominali piuttosto forti verificatisi nei primi giorni (poi diminuiti notevolmente). Dopo sei giorni sono tornato a casa e ho proseguito fino ad oggi la calciparina, cinque giorni di ciproxin 500 due al giorno, fermenti lattici e lucen.

Oggi ho terminato il ciproxin e la calciparina , tra qualche giorno rimuoverò i punti di sutura e vorrei porre alcune domande per rassicurarmi circa il decorso post-operatorio. Vorrei chiedervi se può essere normale, dopo undici giorni dall'intervento, che:

1. Permangano alcuni piccoli e saltuari dolori al lato destro dell'addome. Non sono molto forti ne permanenti. Sono dei piccoli crampi che hanno luogo durante la giornata, una o due volte all'ora per pochi secondi.

2. Sempre sul lato destro della pancia, alla palpazione, ci sia dolore.

3. Mi capiti ancora di espellere aria quando mi metto in piedi da posizione sdraiata. Più frequentemente dalla bocca, meno frequentemente in maniera diversa.

4. Durante questi undici giorni le feci hanno assunto un colore ed una consistenza apparentemente normali, ma mi capiti di andare in bagno 2-3 volte al giorno, spesso dopo i pasti.

5. Sono ancora pallido, con occhiaie e non ho ancora guadagnato neanche un grammo dai 4-5 chili persi dall'intervento ad oggi.

Riguardo quest'ultima domanda, specifico che ovviamente sto tenendo una dieta leggera, fatta perlopiù di the, marmellata, pasta in brodo, carne bianca, pesce in bianco e frutta.

Ringrazio anticipatamente per l'eventuale supporto che arriverà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
1 si, puo' essere
2 possibile
3 difficilmente spiegabile ma non mi preoccuperei
4 puo' essere
5 puo' essere

In conclusione, è tutto possiible, ovviamente va verificato mediante una visita medica che permettera' di stabilire se questi eventi sono preoccupanti o meno. Prego