Utente 335XXX
Salve, mi chiamo Giovanna, ho 36 anni ed ad inizio agosto ho avuto una colecistite acuta con ittero. Sono stata ricoverata in ospedale dove mi hanno fatto una terapia antinfiammatoria e mi è stato consigliato di effettuare appena possibile una colecistectomia laparoscopica. Sono thalassemica di tipo major.
Per mia sicurezza ho anche ultimamente provveduto ad effettuare una ecografia addome superiore da un privato e mi ha scritto nel referto quanto segue:

Fegato di normale volumetria ad ecostruttura alterata a focolaio per la presenza nel IV segmento per una formazione ovalare isoecogena con cercine iperecogeno del dt di 1,8 cm circa. Si consiglia approfondimento diagnostico mediante Tc o rm con mdc ev. Colecisti eumorfica, a pareti iperecogene ma non inspessite con presenza di una discreta quota di sabbia biliare e microcalcoli endoluminali. Non dilatazione delle vie biliari. Vp di calibro regolare. Milza, regione cefalo-pancreatica e reni nella norma. Non si apprezzano immagini da riferire a calcoli od a stasi urinaria. Aorta di calibro regolare. Assenza di versamento libero in sede sovramesocolica.

Premetto che sono molto in ansia per questo intervento, anche considerando il fatto per cui in occasione di questa ecografia oltre ad essere stato visto questa formazione al fegato, cosa non vista quando sono stata ricoverata, ed inoltre essendomi stato pure detto dall ecografista di fare un approfondimento diagnostico prima di valutare la colecistectomia. Devo farlo presente al chirurgo che mi visiterà? Oppure prima di procedere saranno loro stessi in chirurgia a fare dei controlli?
Dall' esito dell ecografia si riesce a capire se si tratta di una lesione maligna?

Vi chiedo se sia il caso di farla a questo punto pure perché ho paura a farmi iniettare il mezzo di contrasto per la rm.

Sono molto impaurita.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Certo, farei prima la tac o rmn e poi la colecistectomia. Prego.
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi dottor Favara, mi sono accorta che prima ho omesso una informazione importante, io sono HCV positiva. Questo nodulo assume un significato diverso avendo io questo virus? E poi fare un mezzo di contrasto può influire su questo nodulo cioè può farlo peggiorare o degenerare ? Mi scusi probabilmente le mie potranno sembrare domande stupide ma ho realmente paura.
La ringrazio per la celere risposta di prima
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, non credo. Prego.