Utente 428XXX
Buonasera,

mi sono letto tutti i consulti relativi all'angolazione che il pene forma da eretto con l'addome, ma ho trovato risposte dalle quali non ho saputo ricostruire una ratio generale per affrontare il mio problema.

Sono un ragazzo di 18 anni.
Pratico da ormai 6 anni masturbazione quotidiana, tutti i giorni ininterrottamente (almeno 1 volta al giorno se non 2), con rarissimi periodi di pausa di max 2 giorni.
La modalità di masturbazione più frequente è costituita da uno sfregamento del pene sul letto, che a pancia in sotto viene "schiacciato" dal peso del corpo contro il materasso.

L'angolo di erezione che il mio pene forma con l'addome, assumendo che 0° sia il pene dritto al mento, è di circa 90/91°.
Ciò significa che il mio pene, alla meglio, forma un angolo retto con l'addome (puntando addirittura leggermente verso il basso).

Dalla lettura delle risposte ad altri consulti ho compreso come "nei giovani l'angolo tra pene eretto e parete addominale può essere molto "acuto", inferiore a i 45°" (risposta del Dr. Diego Pozza, estratta da http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/33306-angolazione_pene_eretto.html), e solo dopo i 35 comincia ad avvicinarsi ai 90°.

La mia domanda è la seguente: devo preoccuparmi che il mio angolo di erezione corrisponda a quello di un uomo di mezza età piuttosto che aquello di un ragazzo?
Si può considerare una situazione anomala? Da quali fattori può dipendere? Devo consultare un andrologo?

Ringrazio anticipatamente per le Vostre cortesi risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non giri su internet lasci perdere che è tutto normale la masturbazione non c entra