Utente 418XXX
Buonasera, chiedo se possibile il vostro parere gentili dottori riguardo ad alcuni sintomi, mi capita ogni tanto anche se molto raramente nella fase di dormiveglia di ritrovarmi il braccip dx completamente addormentato, lo muovo e subito riacquisto la sensibilità, inoltre aggiungo che circa 1 anno e mezzo fa precisamente a maggio 2015 mi sono svegliato con un bruciore alla spalla dx precisamente nella zona del deltoide, questo bruciore non mi impediva il movimento ne di lavorare e neppure di far palestra seppure con pesi più leggeri, quest'ultimo sintomo sarà durato dalle 3 alle 4 settimane in cui ho effettuato massaggi da un massofisioterapista e una visita da un fisiatra che non ha rilevato niente ad eccezione di un rumore (un "toc") che si avverte quando faccio scendere il braccio da sopra la testa lungo I fianchi piano piano poi il fastidio è sparito e da allora non lho piu avvertito, putroppo mi preoccupa molto sopratutto il sintomo alla spalla, ho sempre paura che si sia trattato di qualche problema al sistema nervoso centrale

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Di Giovanni
20% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buonasera,

Premetto che in Neurologia i sintomi descritti vanno sempre confrontati con l'esame clinico per una maggiore accuratezza diagnostica, ragion per cui le consiglio comunque una valutazione neurologica in primis.

Detto ciò, il disturbo da lei descritto non ha sicuramente le caratteristiche di una patologia organica del sistema nervoso centrale. La sensazione di addormentamento di parte di un arto , così come il formicolio o il bruciore, soprattutto se circoscritti solo ad alcune regioni, sono sintomi riferibili tutt'al più al sistema nervoso periferico, la parte che va dall'origine dei nervi (radici nervose del midollo spinale) fino alla terminazione degli stessi nei muscoli di pertinenza.

Nel suo caso, caratteristiche quali la comparsa del disturbo solo nel dormiveglia, la transitorietà e la cessazione con il movimento fanno propendere verso una compressione dei "vasa nervorum", evento che si verifica spesso in persone sane e più frequentemente in soggetti predisposti. Sono sintomi benigni, non legati a patologie neurologiche, nè di altro genere, ma più spesso sono dovuti all'abitudine di dormire nella posizione laterale .

L'episodio di bruciore al deltoide di circa 1 anno e mezzo fa, invece, presentava le caratteristiche di una possibile irritazione transitoria del nervo ascellare da microtraumatismi cronici nella regione della spalla o da irritazione delle radici nervose C4-C6.

Le consiglio, innanzitutto, di stare sereno per il disturbo attuale.
Tuttavia, presti attenzione ad eventuali attività sportive che stressino troppo regioni delicate come il cingolo scapolo-omerale.e la colonna cervicale.

Cordialmente.

N.B: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituire una visita medica effettuata di persona.
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Innanzitutto grazie per la esauriente risposta, sono già molto più tranquillo...aggiungo dato che lei mi ha consigliato una valutazione neurologica che io ho effettuato a settembre una visita neurologica da un neurologo molto bravo per un formicolio ad un polpaccio poi imputato ad una leggera discopatia di origine muscolare, e la visita è stata negativa, dovrei quindi effettuare un altra visita secondo lei ?
[#3] dopo  
Dr. Mario Di Giovanni
20% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Le consiglio di fare un'ulteriore visita solo qualora il disturbo cambi le sue caratteristiche rispetto a quelle riferite attualmente. Ovvero, si verifica una delle seguenti condizioni:
- non cessa con il movimento dell'arto coinvolto
- coinvolge solo una parte dell'arto superiore, come ad esempio solo un lato del braccio o un lato della mano, solo alcune dita, ecc.
- si aggiunge debolezza in qualche muscolo dell'arto
- insorgono sintomi analoghi negli altri arti
- il sintomo lamentato peggiora

Se si verifica una di queste condizioni è consigliabile fare una visita neurologica per l'esclusione di una sofferenza radicolare,di una sofferenza del plesso brachiale o di una mononeuropatia. Il neurologo se confermasse poi il sospetto dovrebbe prescriverle un'elettromiografia dell'arto superiore per avere la certezza diagnostica.

Cordialmente.

N.B: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituire una visita medica effettuata di persona
[#4] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta...
[#5] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera, volevo chiedere un consulto su una serie di sintomi avvertiti domenica, ho avvertito un formicolio all'avambraccio più precisamente subito dopo il gomito nella zona del nervo mediano durato una ventina di secondi poi sparito, poco dopo ho avvertito un formicolio lungo il lato esterno della coscia anche quello durato una decina di secondi poi sparito anche quello, volevo sapere se era il caso di approfondire la cosa, se potrebbe trattarsi di qualcosa di preoccupante