Utente 823XXX
Buongiorno gentili dottori vorrei parlarvi di un problema che mi assilla da un pò di tempo....Da circa la fine di maggio lamento un certo calo della libido e di quasi totale indifferenza verso le ragazze, cosa che mi ha notevolmente sorpreso data la mia età (20 anni) e considerando che fino a poche settimane prima ne ero fortemente attratto...come tutti. Ho inizialmente imputato questa situazione al periodo molto stressante (università, lavoro ecc) e non mi sono preoccupato più di tanto. Però finiti gli impegni ed iniziata l'estate la problematica non sembrava risolversi. Ho passato i mesi estivi in una condizione psicologica disastrosa....non mi andava più di fare nulla. L'unica cosa che riuscivo a fare era la mia solita attività fisica in palestra. Quello che non capisco è cosa possa aver scatenato tutto questo. Conduco una vita salutare...non fumo, non bevo praticamente mai , non assumo droghe e porcherie simili. Però questa cosa capita a me e sto cercando di individuare la causa. Sinceramente la cosa mi sta uccidendo nel vero senso della parola...forse dipende da qualcosa di psicologico...perchè l'erezione c'è praticamente sempre. Però è come se non avessi più il desiderio. Cosa dovrei fare secondo voi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
non si uccida, per carità. Un calo dell' interesse sessuale può essere normale in periodi particolarmente stressanti, quali quello che lei ha provato. Se perdura nel tempo, cosa che le sta accadendo, le consiglio di rivolgersi ad un collega andrologo, poichè il calo della libido riconosce fattori ormonali, psicologici e metabolici che solo una visita fatta di persona può chiarire.
Faccia sapere come vanno le cose, se crede.
[#2] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Si credo che farò così...la cosa che però mi stupisce è che il calo è stato abbastanza repentino...Durante i periodi di stress capisco che un calo sia normale...e che tutt'ora sono in uno stato di notevole ansia, ma non credevo si potesse arrivare a questi livelli. Considerando la mia età e anche il fatto che non ho mai avuto di questi problemi..fino a marzo tutto ok..poi i primi di aprile avvertivo stanchezza a causa dei numerosi impegni e così anche nei mesi successivi. Sono poi arrivato in una situazione disastrosa..stanchezza al mattino, mancanza di motivazione e tutto il resto. Ora la stanchezza non c'è..va tutto bene però la libido è ancora a zero. Sto cercando di interrogarmi da diverso tempo su quale potrebbe essere la causa ma non ne vengo a capo.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non stento a credere che faccia fatica a trovare una causa. serve laurea in medicina e specialità in andrologia. Si rivolga a un collega con fiducia, che interrogandoswi si chiude in circolo vizioso.
Faccia sapere come vanno le cose dopo la visita, se crede
[#4] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Prima di rivolgermi all'andrologo vorrei sottoporvi un mio dubbio che mi assila...magari è solo una paranoia ma è proprio per avere conferma o meno che vi domando...Nei mesi passati ho utilizzato il mio pc portatile appoggiandolo sulle ginocchia ma non all'altezza del bacino...Questo raramente e per poco tempo di solito. Le onde elettromagnetiche possono aver causato qualche danno rilevante?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
canteremmo tutti come soprani. Scusi la battuta, ma non c' entra nulla. I moderni apparecchi sono perfettamente schermati, per proteggere la fertilità, che c' entra poco o nulla con libido. Per cui...
[#6] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
No no la battuta va benissimo.....Mi ha tolto un dubbio che mi porto dietro da un pò di tempo..sa quando si è profani in materia si pensano tutte le cose più strampalate.
[#7] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Quindi mi assicura che il pc non c'entra nulla? Perchè io non ho mai avuto problemi fino a i primi di aprile...poi c'è stato un lento peggioramento...Avverto inoltre un fastidio al testicolo sinistro da un pò di tempo....Comunque mi recherò alla visita a breve...
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

a Borgo Roma esiste un ottimo centro di andrologia diretto dal dottor Giorgio Piubello
Ci vada con tranquillità
cari saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
glielo assicuro, il pc non ha nessuna colpa, vada e faccia sapere
[#10] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Beh devo ringraziarvi per le delucidazioni ,mi avete tolto un paio di dubbi che mi assillavano...Domani andrò a prenotare la visita e vi farò sapere...un'ultima curiosità portate pazienza....ho notato che a volte il desiderio torna poi però scompare e avverto un fastidio, quasi dolore al testicolo sinistro..e anche più in basso. Potrebbe essere una qualche infiammazione? Comuque domani mi recherò dal medico e prenoterò la visita. Spero di venirne fuori al più presto....Grazie ancora
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
per capire qualche cosa dei testicoli bisogna almeno palparli e di qui è impossibile. Vada da un collega. E faccia sapere
[#12] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Ho effettuato una visita per valutare il grado di un Varicocele presente sul testicolo sinistro...e con l'occasione ho chiesto al medico qual poteva essere il motivo del dolore che a volte mi prende a livello dell'inguine che talvolta arriva fino alla zona del pube. Mi è stato detto che molto probabilmente è una pubalgia, causata dall'attività in palestra. Può essere che la causa sia l'infiammazione?
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, la pubalgia è un dolore di wstampo iosseo muscolare riferibile alle strutture del bacino. Un po di infiammazionme c' è sempre, ma poca. Segua con attenzione quanto consigliuatole dai colleghi
[#14] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Il mio sarà un caso senza speranza.....
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questa non l' ho capita. Se vuole spiegare
[#16] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Finalmente mi sono deciso a recarmi alla visita....la situazione è insostenibile dopo tutto questo tempo...per una visita dall'endocrinologo è necessaria l'impegnativa del medico di base?
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se vuol farla privatamente basta il danaro, se vuol farla con la mutua serve impèegnativa.
[#18] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno...dopo un pò di tempo avrei preferito scrivere note positive ma così non è. Dopo aver prenotato la visita ed esposto la mia problematica al medico mi sono stati prescritti gli esami del sangue, con testosterone(totale e libero) e prolattina. Ritornato dal medico dopo qualche tempo mi è stato detto che gli esami sono nella norma ( anche se il testosterone non è particolarmente alto, ma questo non vuol dire nulla a quanto ho capito)e che i miei problemi sono molto probabilmente di natura psicogena. Ora da profano non posso certo pronunciarmi sulla validità o meno di questa affermazione però i miei sintomi sono i seguenti: calo della libido che a volte raggiunge dei livelli bassissimi...direi inesistenti, erezioni difficoltose(quelle spontanee sono rarissime), diminuzione del liquido seminale( l'eiaculato è praticamente acquoso), apparente diminuzione del volume dei testicoli(me ne sono accorto da un pò di tempo) e uno strano formicolio/fastidio che compare saltariamente a livello inguinale. Ho notato inoltre che sento meno lo stimolo a urinare....come se ci fosse una specie di infiammazione non saprei.
Devo precisare che al medico non ho riferito tutti questi sintomi ma solo alcuni.
Da cosa può dipendere secondo voi?
Se devo essere sincero la situazione non mi reca ansia dopo tutto questo tempo ma solo tristezza perchè non sono più la persona di prima.
Ci sono stati 2 o 3 momenti in cui la libido si è alzata ma solo momentaneamente e subito mi sono sentito meglio poi è ritornata nel baratro precedente.
Cosa devo fare? Al di la dell'aspetto sessuale questo problema incide in maniera consistente anche nelle altre attività non riesco a concentrarmi bene, e da mesi faccio fatica a dormire, non perchè stia a pensare al problema ma proprio perchè sto male fisicamente. Tutto però è scomparso in quel paio di episodi in cui sono temporaneamente migliorato.
E' un problema che si può risolvere? Con tutto il rispetto una situazione così potrei accettarla nella terza età ma non ora...non ora.
I valori riscontrati dalle analisi sono i seguenti:

testosterone totale 4,40 ng/mL [2,62-15,93]
testosterone libero 51,0 pmol/L [31,0-163]
prolattina 7,7 ug/L [2,0-18,0]

Le analisi sono state effettuate di mattina.
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intanto ottenga una diagnosi precisa, che se psicogena un valido sessuologole sarà di aiuto. Non si allarmi più del dovuto
[#20] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto grazie per le risposte sempre molto rassicuranti:) Io stesso sto cercando di affrontare il problema nel modo più sereno possibile anche se devo dire che dopo diverso tempo la cosa a volte mi porta a uno sconforto notevole, insomma mi ritrovo tutto d'un tratto a stare male...senza motivo apparente. Ho sempre cercato di condurre una vita abbastanza salutare e mi ritrovo così. In questi giorni sto cercando di contattare il medico che mi ha visitato ma causa impegni e giorni festivi ho dovuto rimandare a domani.Spero che tutto si risolva per il meglio. Vi chiedo, secondo voi è possibile uscirne? Posso tornare a essere come prima? Oppure mi sto solo illudendo e sono destinato a prendere un'altra delusione? Ringrazio tutti anticipatamente
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tranquillo, ottenga la diagnosi. Non si allarmi così, non vale la pena., creda.
[#22] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Sono tornato dal medico esponendogli tutti i miei sintomi, secondo lui si tratta di una causa psicologica. Mi ha consigliato la visita dallo psicologo. Ormai tanto vale tentare anche questa perchè peggio di così.....Ma anche nei momenti in cui sono tranquillo io avverto sempre questi fastidi nella zona pelvica e a tratti un azzeramento totale della libido oltre che avere un liquido seminale ormai completamente acquoso. La psiche può causare tutto ciò?
[#23] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vadda dallo psico con fiducia, perchè vede dubitare della origine psiicologica di un problema apparentemente organico è sintomo di una personalità che va incontro frequentemente a problemi psicologici.
[#24] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Il fatto che io sia una persona che va incontro a problemi psicologici spesso legati a situazioni particolari non lo nego, infatti sto avendo diverse ripercussioni sulla vita di tutti i giorni. Però è stato il fatto di notare che in alcuni momenti (dopo un bagno caldo, dopo l'attività sportiva) la situazione sembrava migliorare che mi ha fatto pensare si a un problema di origine psicologica(e ci credo,visto come mi sento) però con una base diversa. Comunque dato che non sono io che posso dire qualcosa con certezza non avendo ovviamente le competenze mi recherò a questa visita. Grazie per le risposte
[#25] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Lo sport ed il bagno caldo scaricano l' ansia. Tranquillo, detto da uno che fa le maratone a 54 anni perchè è nevrotico duro (io).
[#26] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Un quesito, in casi di calo di libido di origine psicologica, come potrebbe essere il mio, che durano da parecchio tempo e che magari hanno generato una sorta di 'blocco' alcuni farmaci potrebbero essere d'aiuto? Per magari aumentare la libido è far si che alcuni disturbi spariscano( il continuo svegliarsi a metà notte, l'ansia) per aiutare un recupero? Questa è solo una curiosità, non è certo mia intenzione curarmi da solo.
[#27] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vada da psico, coi farmaci si fa poca strada.
[#28] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Sono di nuovo qui per aggiornarvi sulla situazione e chiedervi di nuovo dei consigli...Mi sono rivolto ad un altro andrologo , per avere un altro parere che eventualmente confermasse la strada da percorrere. Dopo alcune domande ed un'ecografia è stata evidenziata la presenza di un varicocele bilaterale, una riduzione delle dimensioni dei testicoli(avvertita anche da me da un pò di tempo e comunque non esagerata)oltre che la prostata leggermente ingrossata e forse infiammata. Il medico che mi ha visitato non ha dato nulla per certo e mi ha invitato a svolgere un insieme di esami che purtroppo dato il costo ( sono studente e al momento non lavoro) non posso permettermi attualmente. Secondo lui oltre che inquadrare bene la situazione con gli appositi esami sarebbe opportuno rivedere la mia dieta (iperproteica visto che mi reco in palestra 3 giorni a settimana), la quale insieme al lungo periodo di astinenza e stressante precedente all'insorgere del problema potrebbe aver determinato la comparsa dei sintomi. Potrebbero essere queste le cause? I sintomi ( riduzione libido, sperma acquoso) possono dipendere da questo?
[#29] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' esame dello sperma è da fare, per vedere come va con quel varicocle bilaterale. La perdita della libido non c' entra con questo. Altra storia.
[#30] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Sinceramente pensavo che trovare una causa ad un calo di libido in un individuo giovane fosse più semplice....cercherò un altro andrologo magari nella mia città per avere un altro parere. Mi accorgo che in certi momenti della giornata mi ritrovo inspiegabilmente stanco, a volte il pomeriggio, altre volte la mattina, una sorta di spossatezza. Da ignorante domando: nel caso di un'infiammazione può esserci una diminuzione di energia come nel mio caso? Grazie anticipatamente per la pazienza
[#31] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
forse non ha capito cjhe il suo problema di calo libido è psivcogenico con ognio probabilità. Pertanto noi andrologi poco facciamo in questo caso.
[#32] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Ok proverò a breve un'altra visita per avere un altro parere. Sinceramente per come mi sento adesso (a tratti non ho più alcuna sensazione a livello genitale oltre che testicoli notevolmente ridotti di volume) sono ancora scettico sulla causa psicogena comunque non spetta certo a me decidere le cause. Tenterò ancora una volta tanto ormai peggio di così....
[#33] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Uno dei sintomi di causa psicogena è il non crederci. Ed è un guaio.
[#34] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Dev'essere così allora, la cosa che mi lascia perplesso è il cambiamento...da un desiderio molto forte allo zero assoluto, i dolori, testicoli molto più piccoli, bruciori a volte dopo l'eiaculazione e la scomparsa delle erezioni alla mattina. Comunque cercherò di sentire il mio medico per un'altra impegnativa esponendo il problema anche a lui. Grazie per la disponibilità!
[#35] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Nell'attesa della visita sarebbe opportuno secondo lei modificare la mia dieta? Attualmente seguo una dieta con molte proteine anche se suddivise durante l'arco della giornata. Non integro con proteine in polvere o creatina ( ho smesso da circa un mese). Oppure non c'è nessuna correlazione tra alimentazione e il mio disturbo? Inoltre ( non so se può servire per inquadrare il problema)in certi momenti all'improvviso ricompare lo stimolo a livello genitale come quando stavo bene per poi scomparire nei minuti successivi e avverto una sensazione di pesantezza oltre che di fastidio al testicolo. Poi un'ultima domanda prima di lasciarla in pace....Di solito in questi casi non si valuta la presenza di qualche infiammazione? Non so a livello prostatico ecc? Chiedo perchè leggendo su vari forum ho notato che chi accusa di questi problemi a volte ha infiammazioni di questo tipo. E in effetti dall'ultima visita è risultata una prostata un pò ingrossata e infiammata. Poi non so è solo una curiosità.
[#36] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Guardi che i suoi sintomi di lunedì sono da infiammazione. Si faccia vedere al volo.
[#37] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Ok! Grazie mille per la disponibilità!
[#38] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Ho fissato per lunedì una visita dal medico di base (che è anche urologo)per riportare i sintomi e l'eventuale strada da intraprendere ( andando da solo mi sembra di perdere tempo)...nell'eventualità che si trattasse di qualche infiammazione...si può risolvere la cosa tramite una cura mirata?
[#39] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si
[#40] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Dopo una visita dall'urologo assumo Ciproxin (2 compresse al giorno) e Prostanorm(mi è stato detto che in questo caso è più indicato in individui giovani) per 10 giorni. Ora vedrò come andranno le cose. Nel caso si trattasse di una prostatite le cose si possono risolvere? Potrebbe trattarsi di qualche altra infiammazione dato che non avverto i classici sintomi urinari(bruciore, ecc) ma soprattutto calo della libido, riduzione dell'erezione e sperma molto liquido?
[#41] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Casro signore,
la cura è adeguata, si astenga da thè caffè, funmo alcoolici, e piccanti. In genere si risolvono. Per quanto riguarda il calo della libido potrebbe essere svincolata dal problema infiammatorio, visto lo storico, ma la parola spetta al collega.
[#42] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Da quanto ho letto in giro questo tipo di cure devono essere continuative e possono durare anche mesi giusto?
[#43] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tranquillo, e si faccia seguire.
[#44] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Certo è quello che farò, grazie per le risposte che mi avete dato fin'ora, posso sembrare un pò ansioso ma questa situazione ha un certo impatto sulla mia vita e spero di uscirne prima o poi. Posso praticare sport nel periodo di cura?
[#45] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si, ma vada da psico.
[#46] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Si penso che farò così, il mio dubitare della natura psicogena deriva dal fatto che prima dell'insorgere della problematica ho passato un periodo di alcuni mesi in astinenza sessuale. Pensavo che questo fatto potesse aver scatenato un'infiammazione. Perchè nei due episodi in cui la presunta infiammazione sembrava attenuarsi la libido è tornata ai livelli di sempre e stavo subito bene. Poi però sono tornato come prima. Comunque seguirò i consigli, anche quelli dietetici.
[#47] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bravo.
[#48] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
La diminuzione del volume dei testicoli può essere correlata all'infiammazione?
[#49] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non credo, dovrebbe trattarsi di infeziine pazzesca. ne parli col collega.
[#50] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Appena avrò l'occasione chiederò di questo aspetto, certo che dal nulla venire fuori una cosa del genere....neanche avessi condotto una vita con uso di droga costante....Il fastidio che avverto e che si irradia fino alla coscia può dipendere dalla prostata?
[#51] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Inoltre mi perdoni per la domanda probabilmente un pò strana, ma dopo aver letto certe cose preferisco capire meglio a cosa posso andare incontro. Nel caso si trattasse di infiammazione della prostata, nella peggiore delle ipotesi cronica (non avverto bruciore nella minzione ma solo un fastidio irradiato oltre che il calo della libido) è possibile eliminare i sintomi pur senza risolvere completamente la situazione? E' un dubbio che mi è sorto durante le mie letture su internet.
[#52] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Guardi si faccia visitare che risolviamo tutto, non guardi internet. Quanto a quel dolore potrebbe bessere anche un fenomeno tipo lombosciatalgia ma di qua non so.
[#53] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Perdoni la mia preoccupazione ma non è una situazione molto piacevole specialmente alla mia età, domani stesso prenoterò un'ulteriore visita.
[#54] dopo  
Utente 823XXX

Iscritto dal 2008
Dunque questi sono gli ultimi giorni in cui assumerò i medicinali poi tornerò dal medico per sentire cosa mi può consigliare dato che i sintomi non mi sembrano migliorati(sarebbe stato troppo comodo e troppo facile).
Vi chiedo delucidazioni circa alcune cose che ho letto, vi prego di darmi se potete un parere quanto più possibile realistico perchè di illusioni ormai ne ho prese troppo in vita mia(per altre ragioni).
1-E' possibile che un aumento del volume della prostata possa dare come sintomo il calo della libido per effetto riflesso sull'innervazione della zona pelvica?
2-La stessa causa sopracitata può dare calo dell'erezione?
(Ho letto di diversi utenti con i miei stessi sintomi)
3-Nel caso di una cura mirata è possibile eliminare i sintomi della sfera sessuale? (La fertilità mi importa relativamente)
4-Un'infiammazione della zona pelvica può tradursi in certi casi in una diminuzione del volume di uno o di entrambi i testicoli? Ciò ha effetto sulla funzione secretoria ormonale di tali ghiandole?

Portate pazienza, specialmente il dottor Cavallini, che si è preso l'impegno in tutti questi post di rispondermi con cortesia e prontezza.