cuore  
 
Utente 426XXX
Buongiorno a tutti gentili Dottori. Da circa 2 o 3 anni faccio controlli al cuore ogni anno e ho fatto 2 volte la visita medico sportiva visto che facevo sport ed era tutta nella norma, ho fatto anche un ecografia al cuore, sempre tutto nella norma. Premetto che sono un ragazzo molto ansioso. La mia domanda è: in un elettrocardiogramma si vede se ci sono malattie al cuore genetiche dalla nascita? Oppure se il cuore e malato? Questi esami che ho fatto possono farmi stare tranquillo?
Grazie mille per una eventuale risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno a tutti gentili Dottori. Da circa 2 o 3 anni faccio controlli al cuore ogni anno e ho fatto 2 volte la visita medico sportiva visto che facevo sport ed era tutta nella norma, ho fatto anche un ecografia al cuore, sempre tutto nella norma. Premetto che sono un ragazzo molto ansioso. La mia domanda è: in un elettrocardiogramma si vede se ci sono malattie al cuore genetiche dalla nascita? Oppure se il cuore e malato?
Grazie mille per una eventuale risposta.

lei ha postato lo stesso post da Vibo Valentia oggi, dicendo che aveva 19 anni.

Pare che lei viaggi molto,da Vibo a Bologna...


vuole prendere in giro?
Vuole che la segnali allo staff per farle chidedre l account?

la saluto
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve!
Lei esattamente, che da altro account ha posto la medesima domanda al Dott. Cecchini, che cosa vuole sapere?
Se è a rischio di morte aritmica per una canalopatia di cui non è a conoscenza?
Io non posso che confermare quanto risposto dal collega Cecchini: l'Ecocardiogramma esclude buona parte delle anomalie cardiache congenite e un ECG ben eseguito e soprattutto ben letto, conferma la assenza delle principali malattie della conduzione (Blocchi - Vie accessorie ecc ecc).
Il test da sforzo massimale è utile per verificare la riserva coronarica, escludere la presenza di aritmie all'acmè dello sforzo, valutare la risposta pressoria al medesimo.
Tutto questo tuttavia non ci dà la sicurezza assoluta che il sistema elettrico del cuore vada in tilt e si instauri una FV causa di morte aritmica, che colpisce ogni anno, solo in Italia, 70.000 soggetti, circa 200 al giorno e 1 ogni otto minuti.
Può colpire Lei, può colpire me, può colpire chiunque.
Non vi sono mezzi per prevenirla.
Solo un immediato intervento di defribrillazione può salvare questi soggetti ma deve essere effettuato entro 7 min dalla perdita di conoscenza, con una buona percentuale di successo, avvalendosi di Defibrillatori semiautomatici che parlano e sono pensati anche per gli stupidi.
Ma finchè in Italia continueremo a occuparci delle pretese della FIMMG, della SIMMG e delle altre lobby mediche, fregandocene della salute della gente, e finchè assumeremo un atteggiamento da pecore all'abbeveratoio, stia pur certo che ne vedremo morire di gente per morte aritmica.
A Natale se lo regali o se lo faccia regalare e impari ad usarlo lei i suoi amici e i suoi parenti: sarà un investimento sulla vita per tutti.

Cari saluti e chiuda un account se no la segnalo allo staff.

Dott. Caldarola.