Utente 417XXX
Buongiorno .
Scrivo in quanto vorrei raccontare la storia di mia madre , 63 enne , anoressica dall età di 17 anni. Tralasciando la storia clinica , mia madre circa 13 anni fa dopo una vita di flebo ricoveri e quant altro è stata operata e l anno salvata mettendogli una peg nello stomaco , dalla quale si è nutrica fino circa 3/4 anni fa con bottigliette e prodotti nutricia .
Ora la nutricia e tutti gli altri prodotti hanno aggiunto omega 3 alla quale mia madre risulta intollerante / provocano diarrea e dolori fortissimi allo stomaco . Questo fattore dicono possa essere dato per lo più ( oltre agli omega 3) , da calcoli alla cistifellea ( coliciste ) che mia madre ha da circa 30 anni ma fin ora non davano questi dolori problemi .
Mia madre pesa 34 , 8 kg , ed è un rischio operarla in anestesia generica .
Da 3 anni si "nutre" ,come può per via orale non potendo più fare uso di questi prodotti x via dei calcoli ( 3cm circa ) .
Dicono che non si può operarare in anestesia locale o bombardarli perché ha la PEG .
Volevo sapere se c'è qualche modo per operarla in anestesia LOCSLE senza dovergli togliere la PEG ,e senza rischi in modo che dopo l operazione possa tornare a nutrirsi senza problemi , in zona Bergamo /milano /Brescia /monza . Ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sua madre ha reali sintomi legati ai calcoli della colecisti ? Ad ogni modo non vedo controindicazioni all'intervento di colecistevtomia per via laparoscopica.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera , si mia madre soffre di dolori alla cistifellea sopratutto quando si nutre con i prodotti per via PEG , le porta dolori e nausea , poi varia in base all alimentazione . Ha già fatto visite , e dicono che sono dolori divuti ai calcoli della cistifellea (coliciste) che poi se alimentati dai prodotti come nutricia o comunque prodotti così a livello nutriente stimolano i calcoli ... poi appunto varia tanto dal alimentazione ..ma hanno detto che sono da operare , però appunto non la vogliono operare in anestesia locale e bonbardandoli o con i fori come si fa normalmente perché ha la peg ...
scusi l ignoranza cosa vuol dire intervento per via laparoscopica? Sarebbe in anestesia locale bombardandoli nonostante siano di 3 cm e senza togliere la peg ? La ringrazio
In caso lei opererebbe in che struttura e che paese ?
Sarei interessato nel caso a contattarla per valutare la situazione
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I calcoli alla colecisti si trattato per via laparoscopica (sul web trova tutte le informazioni relative) o per via chirurgica tradizionale con il taglio delle parete addominale. Non esistono altre possibilità.


[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Mi scusi , ma se ha la PEG col taglio addominale vuol dire rimuoverla per operare ?
Poi l operazione x via laparoscopica introduce anidride carbonica o comunque aria , non butterebbe fuori la peg ?
E tutto ciò sarebbe comunque fattibilenin anestesia locale ?
In anestesia generale per una persona di 63 anni col peso di 34 kg non mi fido a farla operare ( non per sfiducia ma in quanto debilitata )
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Vedo che ha concetti poco chiari. Perché non ne parla direttamente con un chirurgo così le spiega chiaramente nei particolari i pro e contro dei vari interventi ?


[#6] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Grazie la contatterò in privato x una visita
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pratico però la chirurgia, ma la gastroenterologia e l'endoscopia.