Utente 410XXX
Buongiorno.
Un anno fa mi é comparso male alla spalla destra.
Ad aprile 2016 mi hanno diagnosticato attraverso ecografia una peritendinite al sovraspinato spalla destra, probabile causa utilizzo del mouse sul lavoro. Lavoro prevalentemente al computer da 4 anni.
Ho eseguito 6 sedute di tecar associate a antinfiammatori, nessun risultato positivo.
Mi fa ancora male e sto spalmando voltalgan sera e mattina con leggerissimo sollievo e vado in piscina una volta a settimana.
Cosa mi consiglia?
Ringrazio per la risposta e saluto cordialmente.


Etá 48 anni

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Gildone
20% attività
4% attualità
0% socialità
CARMIANO (LE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
buongiorno, fermo restando che è impossibile formulare diagnosi senza un esame obiettivo valido, Le direi che sarebbe meglio eseguire una RMN della spalla per escludere lesioni tendinee della cuffia dei rotatori. Se negativa, è possibile risolvere il problema con farmaci specifici, ma soprattutto fisioterapia e, in ultima analisi, infiltrazioni
spero di essere stato utile
cordiali saluti
alessandro gildone
[#2] dopo  
Dr. Lorenzo Moretti
20% attività
4% attualità
0% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2016
Buondì
Come dice il mio collega è importantissimo fare una diagnosi precisa con una attenta visita ed un esame appropriato che in questo caso mi sembra essere la risonanza magnetica.
In caso di lesione di un tendine documentata, la terapia più adeguata ( atta a rimuovere la causa dei disturbi) è sicuramente l'intervento in Artroscopia.
In caso di infiammazione o iniziale degenerazione tendinea l'approccio più sensato a livello di terapia fisica a mio avviso rimane il trattamento con onde d'urto. Un aiuto importante, sia a livello di miglioramento del dolore che dell infiammazione , sicuramente è la terapia con plasma ricco di piastrine o, al massimo, con acido Ialuronico a basso peso molecolare.
[#3] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Buona sera e grazie per le Vostre risposte esaustive.

Referto completo di ecografia spalla dx:
La cuffia dei rotatori conserva spessore regolare.
Normale aspetto eco grafico del tendine del capoluogo bicipite omerale, del sottoscapolare e del sottostimato.
Il tendine sovraspinato presenta ispessimento del peritenonio per peritendinite
Nn segni di entesopatia calcifica. Borsa subacromiondeltoidea non distesa.
Non è sufficiente come esame? Necessita proprio
la risonanza magnetica?
Vi ringrazio ancora anticipatamente per la nuova risposta.

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Gildone
20% attività
4% attualità
0% socialità
CARMIANO (LE)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
buongiorno, sì può essere sufficiente. Farei fisioterapia e infiltrazioni subacromiali con ac.jaluronico.
poi se non cambia niente RMN
cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Buona sera e nuovamente grazie.
Ne parlerò con l'ortopedico di fiducia e poi le farò sapere come è andata.
Un cordiale saluto e complimenti a Lei e a tutto lo staff che compone questo sito.
Auguri di buone feste.
[#6] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Scusate solo una curiosità: nel caso non facessi alcuna terapia (ma aspettassi che il dolore ne andasse da solo) , in poche parole non curassi l'infiammazione, ci sarebbero dei danni al tendine o alla articolazione della spalla nel futuro?
Vi ringrazio nuovamente per la risposta.
Un caro saluto.
[#7] dopo  
Prof. Enrico Pelilli
24% attività
12% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Le infiammazioni dei tendini della spalla sono spesso la conseguenza di posture sbagliate che favoriscono un conflitto coraco-acromiale.
Quindi, nella FKT, punterei molto alla correzione della postura sbagliata e cercherei di rendere ergonomica la postazione lavorativa, al fine di rimuovere la presunta causa dell'infiammazione.
Qualsiasi altro trattamento (antinfiammatori per via generale o per infiltrazione locale di cortisonico, di supplemantazione idro-dinamica con acido jaluronico, o, infine, riparativa, con estratto piastrinico) non potrà che darle vantaggi più o meno lunghi, ma transitori, non rimuovendo il fattore causale.
[#8] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora per la risposta Dr. Pelilli.
Ora ho una visione completa della situazione.
La posizione che assumo lavorando al computer è deleteria , purtroppo anche per la schiena.
Buona continuazione e auguri .