Utente 811XXX
76 anni. Triplice BPAC nel 2011 conseguente a IMA.
Adenocarcinoma polmone NSC 2,5 cm trattato con Cyberknife a Maggio.
ESeguita PET settembre con risultato positivo giudicato probabile falso causato da infiammazione polmonare da radiazioni. Curata con cortisone Ed antibiotico.
Adesso pero' suoni respiratori notturni in posizione supina Che scompaiono Durante il giorno.
Tosse secca poco frequente. Assumo Fluimucil 600.
TAC previste 21 dicembre per I controlli.
Domanda: e' prudente attendere ancora piu' di un mese per gli Esami e Le visite Di controllo?
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Probabilmente si tratta di esiti o strascichi del trattamento o dei fenomeni infiammatori successivi probabilmente in risoluzione .

In ogni caso, si rivolga al suo medico curante almeno per una visita clinica in attesa della prossima TC di stadiazione e della rivalutazione con lo specialista radio-oncologo che vi segue.
[#2] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Grazie professore.
Il mio medico curante non ha esperienza di Cyberknife e attribuisce il disturbo ad una eventuale bronchite, che non credo di accusare, se non attinica. Ho ben poca tosse, tra l'altro ed in generale mi sento bene. Nessun altro sintomo.
L'oncologo medico che mi segue mi ha prescritto una RX toracica interlocutoria che suona così:
"L'emitorace destro risulta meno espanso del controlaterale e si rileva attrazione omolaterale dell'immagine mediastinica.
In sede retroilare destra (localizzazione del tumore ndr) si osserva un'area di addensamento parenchimale a contorni irregolari, che si sovrappone in parte alle strutture dell'ilo, almeno in parte riferibile a fenomeni di fibrosi.
Non alterazioni pleuro-parenchimali a sinistra."
A questo l'oncologo ha risposto che "vedremo bene con le TAC tra quindici- venti giorni circa", soprattutto per giudicare l'esito della radiochirurgia sul tumore a 8 mesi.
Il radio-oncologo che mi ha trattato non ha replicato.
Nel frattempo questi suoni respiratori tendono ad aumentare, ma in posizione eretta scompaiono.
Speriamo che poi rientrino pian piano come dice Lei.
Altrimenti come si curano?
Rimango preoccupato. Le sembra grave?
[#3] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La cura di una polmonite attinica, qualora fosse confermata come tale,e' la stessa di una polmonite di altra natura.

Si affidi a chi la segue
[#4] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Una buona notizia: la PET indica netto regresso del tumore.
Pero' fibrosi in evoluzione e l' oncologo ha diagnosticato BPCO e prescritto broncodilatatori.
Cosa mi puo' capitare?
[#5] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La BPCO (broncopatia cronica ostruttiva )si chiama cronica proprio perché e' inveterata, di solito un processo lento ed evolutivo legato a fattori causali continui (fumo?). La BPCO quindi, non e' un evento acuto (come ad esempio l'infiammazione da radioterapia). Come esito invece tardivo da radioterapia e' riferita la fibrosi, fenomeno' localizzato alla sede irradiata ( mentre la broncopatia cronica e' diffusa spesso ad entrambi i polmoni).
Quindi, posto che la radioterapia probabilmente non e' imputata tra le cause(ma forse tra le concause del problema in oggetto), la terapia suggerita con broncodilatatori puo' essere utile anche se probabilmente non risolutiva per un quadro già presente da tempo.

Non dimentichiamoci infine che un detto dice :" il peggior effetto collaterale e' la mancata guarigione dal cancro" e al momento invece tutto sembrerebbe deporre per una malattia in remissione. E penso sia questo il fattore più rilevante.
[#6] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Grazie molte, dottore.
La Sua lunga risposta (quasi una "lectio magistralis"...) è molto sensata, oltre che gradita.
Per la verità prima di quest'anno impegnativo non avevo disturbi respiratori, e non fumo da oltre trent'anni.
Ma ha ragione da vendere Lei, se il follow-up confermerà, come spero, i risultati della PET, respirerò comunque molto meglio.
Auguriamoci un buon 2017.
[#7] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Aggiornamento.
Permane, dopo la PET favorevole, un elevatissimo CEA( >200!).
Faro' prossimamente una RMN craniale.
Speriamo bene.
[#8] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno. Aggiorno. RMN craniale negativa.
Oncologo e radiologo prescrivono nuova PET di follow-up a tre-quattro mesi dalla precedente. Moderato ottimismo.
Dopo la terapia l'oncologo dopo auscultazione (diurna) giudica in remissione anche la BPCO ma ho tuttora sibili respiratori notturni e scarsa tosse secca.
Penso che vedrò' uno pneumologo.
Grazie x l'attenzione.
[#9] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il quadro che riferisce mi sembra ottimale. In primis, non c'è ripresa di malattia. Dal punto di vista respiratorio non mi pare ci siano sintomi rilevanti o urgenti necessitanti trattamento.
Guardi tutto con ottimismo.

Saluti
[#10] dopo  
Utente 811XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio.
Prossima Pet a fine Marzo.
Per le vie aeree uso pastiglie all'acido jaluronico (!!) che fanno miracoli.
I miei rispetti.