Utente 276XXX
Gentilissimi Dottori,
sono un ragazzo di 28 anni e assumo finasteride 1mg da ormai 5 anni senza che abbia avuto mai problemi nei rapporti sessuali.
Per scrupolo mi sono sottoposto a degli esami ormonali l'anno scorso che non ho mai fatto interpretare da qualcuno.
I valori sono:
Ormone follicolo stimolante (plasmatico) 3,7 uomini.....fino a 7
Ormone luteinizzante plasmatico (plasmatico) 5,4 uomini 1,7-10
Prolattina plasmatica 14,6 uomini....fino a 15
17-Beta Estradiolo plasmatico 25,2 uomini....fino a 40
testosterone libero plasmatico 20,8 uomini 5,6-40
Testosterone totale plasmatico 8,8 uomini 3-10
sex horm.binding globul. (RIA) 44 uomini 10-75
Esami effettuati la mattina intorno alle ore 9

Faccio sport quasi ogni giorno (aerobico e ipertrofico) e sono un tipo abbastanza ansioso e stressato.
Mi preoccupa un pò il valore altino della prolattina anche se so che per valutarlo debba essere misurato a riposo.
A breve mi sottoporrò alle analisi del cortisolo plasmatico e nelle urine di un giorno per verificare se effettivamente lo stress mi crea problemi in questo senso.
Pensate che per la prolattina la finasteride centri qualcosa? Dovrei a vostro parere prendere degli accorgimenti in merito?
Grazie e
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
I suoi esami ormonali sono normali anche se la pro lattina è ai limiti superiori. Ciò potrebbe anche dipendere da finasteride, che può indurre un modesto aumento dei livelli di questo ormone. Per meglio valutare la sua secrezione di Prolattina è bene eseguire due prelievi a distanza di 30 minuti, sdraiato e con la vena già incannulata per evitare lo stress della puntura che può già alzare un poco i livelli di questo ormone
Cordialmente
Dr Carlo Isnardo Ferrari
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore ,
volevo aggiungere che sono circa due anni che soffro di stress cronico ed ho il cortisolo alle stelle anche a causa dell'attività fisica.
Ho letto che lo stress incide direttamente sul rilascio di prolattina nell organismo.
Mi conferma questa teoria o non ci sono correlazioni ?
Grazie e
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
È' vero che lo stress può aumentare la secrezione di prolattina. Per quanto riguarda la sua elevazione del cortisolo, andrebbe valutata misurando anche l'ACTH, il cortisolo plasmatico alle ore 24 e il corti solo urinario (sulle 24 ore), per capire se è solo un problema di stress o di una vera disfunzione
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore ,
proprio ieri ho effettuato due prelievi per misurare i livelli di cortisolo: uni alle 9 e mezza di mattina a stomaco vuoto e L altro alle 17 del pomeriggio , circa 3 ore dopo aver mangiato.
In più ho consegnato le urine delle 24 h.
Il 02 Dicembre ritirerò il referto è L 'aggiornerò su tutto.
Grazie.
[#5] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
le riporto di seguito i risultati delle analisi
Cortisolo plasm. ore 9,30 19,6 micrg/dl val.norm 6,2-19,4
Cortisolo plasm. ore16,30 4,9 micrg/dl val norm. 2,3-11,9
Cortisolo urinario 24/h 26,3 ug/24h val norm. 36-137

Vedo che i valori sono un pò strani.
Cona ne pensa?
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Penso che lei non abbia un ipercortisolismo (malattia o sindrome di Cushing), e sia quindi in condizioni fisiologiche normali. I valori lievemente bassi del corroso lo urinario potrebbero dipendere da una raccolta incompleta delle urine delle 24 ore, in ogni caso non sono patologici. Si tratta quindi solo di una condizione di stress.
Cordialmente
[#7] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Meglio così Dottore.
La ringrazio per l'interessamento.
Cordiali saluti