Utente 365XXX
Buonasera gentili dottori.
Cortesemente vi rivolgo a voi per sapere se ho corso rischio per hiv, hcv e altre mst.
Al ritorno di una ecografia transvaginale in un centro di pma per monitorare l'ovulazione, ho ritrovato sullo slip una macchietta di sangue. Tamponando la carta igienica sull'introito vaginale e ingresso ano ho riscontrato difatti un po' di sangue. Avevo, evidentemente, una feritina ma non ho capito bene da dove provenisse, se ingresso vagina o ano per via di qualche ragazze di cui, purtroppo, soffro (anche se non ricordo quella mattina di avere particolari dolori o fastidi in quella zona). Oltre a questa feritina un po' sanguinante (sicuramente non un emorragia), avevo ai lati delle grandi labbra, esattamente 2 cm, 3 cm e 4 cm distante, dei taglietti post depilazione con rasoio. Non so se al momento dell'ecografia sanguinassero, la depilazione l'avevo eseguita 12 ore prima rispetto alla visita (sul momento avevano sanguinato e lo ricordo benissimo), ma non lo escludo perché molte volte mi capita che certi taglietti post depilazione si riaprono per via dello sfregamento con i jeans. Si irritano e si riaprono perdendo un po' di sangue.
Vi chiedo: il guanto monouso che serve a protezione della sonda garantisce una protezione totale anche dei genitali esterni, ovvero ingresso vagina, ano, piccole e grandi labbra e quelle parti di pelle distanti un 4/5 cm dalle grandi labbra? Il guanto c'era sicuro perché l'ho visto, così come ho visto mettere del gel lubrificante da parte della dottoressa sulla parte esterna del guanto monouso trasparente.
La mia paura è che il tratto finale della sonda rimanga scoperto consentendo alla sonda (nuda) di entrare in contatto con i nostri genitali esterni (durante i movimenti di oscillazione per visualizzare ovaie ed utero) . Il tempo intercorso tra me e l'ultima paziente è stato di 1 minuti e mezzo, massimo 2 perché quella dottoressa, quel giorno, effettuava solo monitoraggi brevi (il mio era per l'ovulazione).
È possibile quello di cui io ho timore? Se la sonda, nel tratto finale, fosse stata sporca di sangue o secrezioni vaginali infette della paziente precedente, ho corso rischio per hiv, hcv ed altre mst?
Ho chiamato ISS e mi hanno detto nessun rischio perché il virus hiv nell'ambiente muore immediatamente e che è normale che il guanto monouso protegga anche i genitali esterni perché altrimenti chi avrebbe i condilomi o altre malattie tramite la sonda non protetta infetterebbe le pazienti successive. È vero secondo voi?
Posso stare Serena al 100%? Cosa ci posso fare se avevo questa feritina leggermente sanguinante sull'introito vaginale o ano, io non me ne ero accorta prima della visita...Forse ho rischiato per i taglietti post depilazione effettuata 12 ore prima? Ripeto, non so se durante l'ecografia fossero sanguinante.
Grazie della cordiale attenzione.
Distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le sonde vaginali vengono coperte da un guanto più lungo della vagina che preserva anche i genitali esterni.
Inoltre dopo la rimozione del guanto sono quasi sempre pulite con salviette intrise di una soluzione battericida e virocida.
Se tutto ciò non fosse attuato i ginecologi sarebbero dei veri e propri "untori" di Manzoniana memoria. Così è solo nella sua mente.
I suoi timori non sono fondati e pertanto stia tranquilla.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto della celere risposta dottore.
Mi scusi una cosa però. A fine ecografia io vedo, sempre, il ginecologo levare e buttare il guanto, ma non pulire la sonda con una salviettina, mai...idem ad inizio ecografia, vedo sempre il ginecologo prendere un guanto monouso gonfiarlo inserire del gel dentro il guanto e poi esternamente, ma mai anche qui pulire la sonda con la salviettina per uccidere batteri e virus ( e non ha assistenti e l'ingresso tra una paziente e l'altra è repentino).
Iss mi ha risposto che non ho corso rischio per hiv, però non ho capito se me l'abbia detto perché evento IMPROBABILE, oppure perché nell'eventualità ciò fosse accuduto io non abbia corso rischio realmente (spero sia perché realmente nessun rischio).
A mente lucida direi anche io che il guanto debba coprire anche i genitali esterni, altrimenti la sonda sarebbe un mezzo efficace per poter trasmettere tantissime malattie a trasmissione sessuale. Però in questo momento non sono lucida ed ho paura. Il guanto trasparente monouso a protezione della sonda protegge i genitali esterni anche in quel tratto di pelle che dista un 4/5 cm dalle grandi labbra e non solo i genitali esterni dell'ingresso vagina, ano, piccole e grandi labbra? Perché se fosse così dimentico tutto e vivo serenamente.
Grazie di cuore dottore, sono preoccupata e vorrei voltare pagina, se è possibile, altrimenti faccio un test per hiv, hcv e altre mst...Mi dica lei.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi,
quando la lucidità si perde per queste sciocchezze è indice che abbiamo una malattia della psiche, un disturbo ossessivo - compulsivo o D.O.C che è molto comune e ha dignità di malattia. E come tale va curato da uno psichiatra.
Quando come spero si darà fatta curare, lei stessa si chiederà come sia stato possibile pensare che una sonda T.V. non sia adeguatamente pensata per evitare la diffusione delle MST.
Proprio perchè un ginecologo come minimo fa 10 - 15 eco TV al giorno e quasi tutte le pazienti ritengono un "atto di garbo" depilarsi prima della visita e quindi un buon 80% si procura piccole lesioni con la lama del rasoio. Esattamente come lei.
Presumo che lei vada dal dentista per la consueta visita di controllo e la detartrasi: anche lì si pone lo stesso problema che l'assilla stasera e non la rende lucida. Solo che del dentista si deve fidare e la sonda del ginecologo è visibilmente coperta dal guanto monouso.
Quindi, ad evitare inutili bizantinismi sul sesso angelico, io in scienza e coscienza la rassicuro dicendo che non ha corso rischi. E se lei dovesse manifestare ancora queste problematiche la invito a curarle.
Se lei non ci crede, programmi i test per tutte le MST e non solo per HIV - HBV - HCV.
Il che francamente, mi permetta, è risibile.
Tertium non datur.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore grazie infinite.
Lei ha un modo di eprimersi così diretto e sicuro che, mi creda, riesce a tranquillizzare tantissimo. Mi ha donato serenità ed io la ringrazio moltissimo. Non tutti i professionisti hanno questa dote, glielo dico sinceramente. Lei, invece, ce l'ha e quando riesco ad avere l'onore di poter conoscere e conversare con certi medici mi sento fortunata perché è evento raro!
Non farò alcun esame, ha ragione....sarei ridicola!!!!
Buona domenica a lei e grazie ancora.
Distinti saluti
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Sono felice che sia rasserenata.
L'augurio di una buona domenica è anche per lei!
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore Caldarola, mi scusi enormemente se ritorno a scriverle e quindi a disturbare, ma ho bisogno di un suo consulto.
Sto cercando una gravidanza ma considerato il mio ovaio policistico e ovulazione ballerina, mi sono affidata ad un centro privato di pma per effettuare dei monitoraggi dell'ovulazione
Ieri pomeriggio ho eseguito un ecografia transvaginale e sinceramente sono un po' in ansia. Sono sicura che ci fosse il guanto a protezione della sonda, perché nell'atto in cui la dottoressa mi ha inserito la sonda in vagina io guardato bene che ci fosse. Tuttavia la mia paura è che magari tale guanto di protezione fosse della paziente precedente perché la dottoressa si è dimenticata di levarlo dalla sonda a fine ecografia. Purtroppo non ho potuto osservare i passaggi realizzati dalla dottoressa in quanto impegnata a levare pantaloni e slip.
Quando io sono entrata nello studio della dottoressa, la paziente prima di me era uscita in quell'istante. Dottore le chiedo: ho corso rischio per hiv, hcv e tutte le altre mst?
Dovrei osservare SEMPRE se il guanto è nuovo? Io purtroppo non l'ho fatto, ho osservato solo che ci fosse, e c'era. Poi se reciclato o dimenticato sulla sonda dalla paziente uscita dalla stanza lo stesso istante in cui io sono entrata, questo non lo so. Sono stata un incosciente?
Cosa mi consiglia di fare? Sono in ansia dottore. Mi scusi.. Se può, compatibilmente con i suoi impegni lavorativi, la prego di rispondermi.
Grazie di cuore.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
le do un consiglio: prima di affrontare una gravidanza si rivolga ad uno psichiatra perchè lei ha un grave disturbo ossessivo.
Lo dico accoratamente e nel suo interesse.
Non ha corso nessun rischio e non deve fare niente: solo rivolgersi a chi le ho consigliato.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie mille della sua celere risposta.
Io purtroppo ho un pensiero fisso, non faccio altro che pensare a quanto le ho già descritto. Temo che il guanto messo a protezione della sonda non fosse nuovo, ma che fosse stato usato nell'ecografia precedente alla mia e questo perché la dottoressa involontariamente ha dimenticato di buttarlo nel cestino. Mi creda non riesco a non pensarci, è più forte di me. E tutto ciò mi fa stare male perché mi fa pensare a malattie gravi come hiv, hcv e tantissime altre mts.
Lei però riesce a rassicurarmi e se ritiene che io non abbia corso rischio, proverò a dimenticare tutto.
Ritiene la figura dello psichiatra essenziale per me? Non potrei evitarlo secondo lei?
Grazie di tutto dottore, le auguro una buona serata.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ritengo la visita psichiatrica FONDAMENTALE per lei.
Il guanto è stato cambiato.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola buonasera. Mi scusi se la disturbo ma ho bisogno di un suo, prezioso, consulto. Innanzitutto le devo dire che sono stata per un mese in cura da un psicologo e sto meglio. Con grande felicità, inoltre, le comunico che sono incinta. Oggi sono entrata nella sesta settimana.
Dottore ho bisogno di lei però, per un episodio che mi sta mettendo molta ansia. Poco fa mi sono struccata con il mio latte detergente, non appena ho finito decido di lavare i denti così prendo lo spazzolino e metto sopro il dentifricio. Tuttavia mi accorgo che nel prendere lo spazzolino con le dita e nel mettere il dentifricio su di esso, avevo su tutta l'unghia destra del pollice del latte detergente (la copriva interamente). Quindi del latte detergente è finito senza dubbio sullo spazzolino e non so in che quantità, ma l' unghia del pollice era interamente ricoperta di latte detergente. Così, dopo qualche secondo, ho pensato bene di mettere lo spazzolino sotto il getto d'acqua corrente e infatti il dentifricio se ne andato via quasi tutto. Subito dopo metto del nuovo dentifricio sopra lo spazzolino e inizio a lavare i denti. Adesso però sono in ansia perché ho paura che del latte detergente siamo rimasto alla base e tra le setole dello spazzolino oppure anche nella parte alta delle setole (non ho guardato attentamente lo spazzolino ma oltretutto era impossibile vedere e capire soprattutto alla base e fra le setole) e quindi nel lavare i denti io abbia ingerito sicuramente del latte detergente. Dottore ho causato danni gravi al mio bambino, come aborto interno o malformazioni gravi o meno gravi al feto? Inoltre lo stesso latte detergente entra in contatto con la congiuntiva, perché mi strucco anche gli occhi. Dovrei evitare questo contatto? Fa male?
Io ho avuto un aborto interno all'ottava settimana 2 anni fa, adesso ho paura dottore. Cosa sarà potuto succedere al mio bambino, aborto interno, malformazioni gravi meno gravi...la prego mi risponda dottore, ho molta stima di lei...sto malissimo....ancora non ho eseguito la prima ecografia ma solo le beta.
Mi consiglia di andare al ps? Che devo aspettarmi? La ringrazio sempre di cuore
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
anche se avesse bevuto un bicchierino di latte detergente al massimo avrebbe avuto una scarica di diarrea.
Quindi stia tranquilla e serena e non vada al P.S. perchè probabilmente le farebbero un TSO.
Cari saluti,
Dott Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola la ringrazio infinitamente. Lei è unico, perché con le sue risposte mi trasmette sempre molta tranquillità. Quindi aver ingerito del latte detergente non ha procurato alcun danno al mio bambino, né aborto interno né malformazioni.
Dalla sua risposta suppongo, inoltre, che posso continuare a struccare gli occhi con il latte detergente perché ciò non arreca alcun danno al mio bambino.
La ringrazio tantissimo dottore, ho passato due ore bruttissime, di inferno...grazie.
Un abbraccio
[#13] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola mi perdoni, ultima cosa e poi non la disturbo più, ma per me la sua risposta è FONDAMENTALE e devo essere del tutto chiara.
La sua risposta del tutto rassicurante cambia se le dico che oltre ad essere un latte detergente e anche un tonico? È un prodotto due in uno, latte detergente + tonico. Glielo chiedo perché sicuramente gli ingredienti che lo compongono rispetto ad un latte detergente semplice, saranno di più. E ne leggo tanti di ingredienti, come eugenol, benzl alcohol, partiamo, alpa isomethyl, panthenol, alcohol denat, glycerin, isopropyl palmitate, dimethicone, glyceryl stearate se, catearyl alcohol, glyceceryl glucoside, tocopheryl acetate, nelumbium speciosum flower extract, panthenol, citric acid, sodium cetearyl sulfate, ecc ecc
Grazie infinite dottore, ma ho paura di un ulteriore aborto o malformazioni. grazie di cuore sempre.
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
signora non si preoccupi non cambia niente.
Stia calma e tranquilla.
Buona giornata,
dott. Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore Caldarola grazie di cuore. le devo chiedere un consulto, la prego mi scusi ma sto avendo molta paura. Il mio aborto interno al terzo mese mi ha lasciato un trauma. Le garantisco che stavolta sarà l'ultimo, non ho assolutamente intenzione di intasarle la posta elettronica ma per me è fondamentale ricevere una SUA risposta perché trovo che lei sia un medico preparatissimo e di grande conoscenza medica. Avrei potuto aprire un nuovo consulto, ma senza nulla togliere ai suoi colleghi che sono sicuramente preparati, io vorrei ricevere un suo consulto e basta. Detto questo, le assicuro che non la disturbo più anche perché non voglio approfittare della sua grandissima cordialità. Ieri tarda mattina ho acquistato dello stoccafisso già tagliato a pezzi e messo in una vaschetta dal pescivendolo. Il pescivendolo mi ha detto di metterlo in ammollo ed in frigo e cambiare l'acqua ogni tot. Dopo un ora dal rientro in casa, metto lo stoccafisso in ammollo con acqua fredda e lo posiziono dentro il frigo. Ho cambiato l'acqua dopo circa 7 ore e poi rimesso in frigo per altre 17 ore. Dopo 17 ore, infatti, mio marito estrae lo stoccafisso dal frigo e toglie l'acqua. Purtroppo l'acqua è stata cambiata solo una volta e purtroppo, sbadamente, invece di risciacquarlo sotto l'acqua corrente una volta tolta l'acqua, l'ho messo direttamente in tegame con gli altri alimenti già cotti e ho proceduto a cucinarlo a fiamma bassa per 65 minuti. Ecco dottore, ho una paura tremenda per non aver fatto il risciacquo sotto l'acqua corrente allo stoccafisso. Cosa è potuto succedere al mio bambino? Un altro aborto interno, una grave malformazione? Ricordo che quando abitavo con i miei, mio padre risciacquava abbondantemente lo stocco ed usciva sempre delle schiuma. Io da sposata ho già cucinato altre volte lo stoccafisso e in effetti ogni volta vedo che, sotto l'acqua corrente, lo stoccafisso butta della "schiuma". Mio padre sostiene che utilizzano del sapone. Ma può essere??? Oggi ho chiesto al pescivendolo e mi ha detto che usano dei disenfettanti alimentari, ma ovviamente il pesce non lo prepara lui ma gli arriva da fuori. Leggendo in internet ho letto che per rendere la carne più bianca usano la calce, solo che in alcuni casi i Nas hanno fatto chiudere dei stabilimenti che trattavano questi pesci perché utilizzavano calce per EDILIZIA per rendere la carne, per l'appunto, più bianca. Da qui la mia grande paura. Ora io vorrei capire cosa sia potuto succedere al mio bambino, qualora avessi ingerito queste sostanze tossiche. È stato messo in ammollo per 24 ore e l'acqua è stata cambiata una volta e poi l'ho cucinato a fiamma bassa per 65 minuti. In ogni caso fisicamente sto benissimo, non ho né nausea ne diarrea. Ma ovviamente la mia grande paura e di aver
di aver arrecato danni gravi, quali aborto interno o malformazioni gravi o meno gravi al mio bambino. Ho corso un rischio grave e reale? Dottore Caldarola, aspetto con ansia la sua risposta, positiva o negativa che sia. Se ritiene opportuno non rispondere più, capirò. Gli giuro che non la disturbo più ma ho molta paura, sto malissimo e ho profondamente bisogno del suo consulto.
Grazie infinite dottore...sempre!
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
lo stoccafisso si mette a mollo per renderlo più morbido e meno salato.
Non per togliere la calce e il sapone e gli additivi.
In quel caso non c'è ammollo che tenga e va buttato.
Avrà mangiato uno stoccafisso un pò più salato.
Ma tant'è: con tutti gli stoccafissi che girano per l'Italia e rivestono cariche strategiche, stia pure tranquilla che il suo bambino e lei non avete corso nessun pericolo.
Stia serena e tranquilla.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#17] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola che dire, lei è unico. Io la ringrazio infinitamente, riesce sempre a trasmettermi tranquillità. Si, anche io ho pensato che l'ammollo serve per rendere la carne più morbida, più idrata, però non capisco il perché di quel rilascio di schiuma quando altre volte l'ho risciacquato. Non dovrebbe essere sale il rilascio di questa "schiuma" perché ho letto che lo mettono solo nella preparazione del baccalà, mentre per lo stoccafisso, che viene essiccato all'aria per tot. mesi, non viene salato. Ad ogni modo dalla sua risposta ho capito che l'ammollo e il risciacquo non servono per eliminare calce, sapone ed attivi, ma solo per rendere la carne più tenera e basta...Non ho capito cosa vuole dire quando dice "Non per togliere la calce e il sapone e gli additivi.
In quel caso non c'è ammollo che tenga e va buttato"...forse mi vuole far capire che lo stoccafisso viene trattato solo con elementi aggiuntivi non tossici per la salute, perché altrimenti sarebbe diventato visivamente ed esteriormente molto brutto da farmi capire che andava buttato?!! Speriamo. In verità, caro dottore, il sapore dello stoccafisso era buono, però aveva la carne un po' più "dura"...
Dottore la ringrazio di cuore, davvero. Lei, per me, è STRAORDINARIOOOO!
Le auguro una serena serata.
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
lo stoccafisso se di buona qualità deve essere privo di ogni additivo e migliorativo dell'aspetto e del gusto.
Sennò si configura la fattispecie di adulterazione di alimenti e il suo venditore chiude bottega.
L'ha trovato un pò più duro perchè è estato meno in ammollo.
Ma non le procurerà nessun danno.
Serena serata,
Dott. Caldarola.
[#19] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola ho capito adesso. Se lo stoccafisso è di qualità, è di qualità punto. Se invece non lo è, non c'è nessun ammollo o risciacquo che tenga. E quindi io, eventualmente, non avrei nessuna colpa. Ma questo vale per ogni alimento, quindi posso solo fidarmi...
L'abbraccio con affetto, lei è un grande medico lo dico con il cuore in mano.
Le auguro il meglio.
[#20] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ricambio,
Dott. Caldarola.
[#21] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buonasera. In attesa della prima visita, ovvero la prossima settimana, con il mio nuovo ginecologo le chiedo, cortesemente, se questo episodio accadutomi poco fa mi abbia esposto ad un rischio per toxoplasmosi. Ho uscito dal freezer degli spinaci confezionati di una nota marca per cucinarli in pentola, solo che poco dopo aver toccato questi spinaci a mani nude, mi sono toccata le congiuntive degli occhi perché avevo residuo di matita. Sono stata una stupida, dalla fretta avevo dimenticato di aver toccato gli spinaci e quindi non ho lavato le mani. Leggo che vi sono pareri contrastanti sul congelamento. Se è vero che la cottura uccide il parassita, sul congelamento vi sono pareri contrastanti. Gli spinaci sono stati acquistati ieri sera, quindi erano nel mio freezer da 22 ore circa...il freezer di casa uccide il parassita? Qual è la verità? Non so quali siano le temperature del mio freezer. Ho fatto le analisi toxo giusto stamattina, ma dopo questo episodio mi sa che dovrò ripetere le analisi al più presto. Se le ripeto fra 10 gg le igm, qualora il contagio sia avvenuto, si positivizzano? Sono molto preoccupata dottore Caldarola, mi scusi se la disturbo, ma di lei ho grande stima. Aspetto con ansia una sua risposta, rassicurante o no, l'aspetto con ansia.
Grazie sempre...
[#22] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Forse caro dottore vi è differenza tra surgelare e congelare? Ho così tanta paura...
[#23] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
non faccia nulla.
Lei non ha corso nessun rischio strofinandosi gli occhi.
Stia tranquilla e serena.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#24] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Grazie di cuore dottore Caldarola, grazie sempre di tutto.
Un abbraccio
[#25] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014

Caro dottore Caldarola, mi scusi se la disturbo, ma purtroppo ho mille dubbi e paure e penso sempre di fare dei danni al bambino. Finora mi sono sempre struccata il viso con un latte detergente più tonico, due prodotti in uno, solo che leggo che bisogna evitare il contorno occhi. Io invece mi strucco sempre anche gli occhi e dopo mi sciacquo molto ma molto poco con l'acqua. Adesso tremo dalla paura per il mio bambino. Il fatto che ci sia scritto che si devono evitare gli occhi, significa che ho arrecato danni gravi o meno gravi al bambino? Questi sono gli ingredienti: Aqua, Alcohol Denat, Isopropyl Palmitate, Glycerin, Dimethicone, Glyceryl Stearate SE, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Glucoside, Tocopheryl Acetate, Nelumbium Speciosum Flower Extract, Panthenol, Xanthan Gum, Sodium Cetearyl Sulfate, Citric Acid, Propylene Glycol, Methylparaben, Butylphenyl Methylpropional, Geraniol, Alpha-Isomethyl Ionone, Limonene, Citronellol, Eugenol, Benzyl Alcohol, Parfum.

Dottore Caldarola che male ho fatto al bambino? Malformazioni gravi o meno gravi? Ho paurissima. Mi strucco due volte al giorno, quindi introduco questo detergente dentro i miei occhi parecchie volte ed oggi sono alla 6+6.

La ringrazio di cuore, sempre...temo che stavolta l'ho fatta grossa...

Un abbraccio

[#26] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Si calmi signora,
non ha fatto nulla di male.
Continui pure a truccarsi e struccarsi come di solito: il suo bambino non ne risenrtirà affatto: avrà solo una mamma bella e attraente anche in gravidanza.
Sono queste agitazioni che il bambino percepisce che non sono salutari. Non il latte detergente e il trucco o il tonico.
Sia serena.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#27] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014

Caro dottore Caldarola, io non parole per ringraziarla, mi creda. Lei è di una gentilezza, cordialità e PROFESSIONALITÀ unica. Oltre che simpatia perché riesce sempre a farmi sorridere...

Ho atteso la sua risposta con molta ansia e paura, perché stavolta dottore pensavo di averla fatta grossa, glielo giuro. Pensavo che l'indicazione a non utilizzare il suddetto prodotto negli occhi, cosa che io, invece, ho sempre fatto e ho continuato a fare anche durante la gravidanza poteva esporre il mio bambino a gravi malformazioni...

Dottore una precisazione: uso il suddetto prodotto (benché sia scritto di evitare il contorno occhi) all'interno degli occhi per eliminare, per l' appunto, la matita nera all'interno degli occhi (scusi il gioco di parole).

Posso continuare a struccarmi come finora ho fatto e utilizzando lo stesso prodotto? Dopo che finisco di struccarmi mi sciacquo davvero pochissimo con l'acqua, molto ma molto poco, quindi i miei occhi assorbono totalmente tale detergente+tonico. Sinceramente non ho mai dato peso all'indicazione del non utilizzare il prodotto negli occhi...Forse sì brucia, ma la cosa non mi hai mai preoccupata né spaventata...Adesso però mi ponevo il problema, esclusivamente, per il benessere del mio bambino( malformazioni o altro di grave)...
Forse sono ripetitiva caro dottore, ma sto vivendo questa gravidanza con molta ansia perché l'aborto interno vissuto mi ha, purtroppo, traumatizzata. Ha ragione, come sempre del resto, le mie agitazioni non gli faranno bene. La ringrazio infinitamente. Ce ne fossero medici come lei, io purtroppo non ne ho incontrati nella mia vita.

Un abbraccio sincero, come una sorella.

[#28] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Ah caro dottore, ovviamente metto il prodotto su un dischetto struccante, ne metto un quantitativo di circa DUE monete da DUE euro e poi lo passo direttamente dentro gli occhi e poi su tutto il viso. Mi perdoni dottore Caldarola, è che con lei voglio essere precisa in tutto proprio per la paura di aver introdotto finora dentro gli occhi sostanze tossiche o nocive per il bambino.
Mi auguro la sua risposta rassicurante non cambi e che continuerà a dirmi che posso continuare a truccarmi allo stesso modo e con lo stesso prodotto.
Grazie di tutto dottore, grazie di cuore....
[#29] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
stia tranquilla.
L'unico rischio lo corre lei perchè le potrebbe venire una congiuntivite: vada in Farmacia e compri uno struccante specifico per il contorno occhi.
Ma continui pure a truccarsi e a struccarsi.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
[#30] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, grazie infinitamente di tutto. Mi ha rassicurata e tranquillizzata tantissimo. Lei è un medico fantastico!!!
La ringrazio con tutto il cuore. Sempre.
Le auguro una felice e serena giornata.
[#31] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Buona serata a Lei.
Dott. Caldarola.
[#32] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, buonasera come sta? Mi scusi se torno sempre a disturbare ma non ho ancora incontrato il mio nuovo ginecologo per la mia prima visita e mi creda ho tanti di quei dubbi e paure che ogni giorno vivo nel terrore. Ho bisogno di chiedere a lei perché leggendo i suoi innumerevoli consulti su medicitalia è abbastanza noto a tutti che lei ha una grandissima competenza. Quindi dottore mi perdoni se la disturbo, ma se lo faccio è solo perché ho grandissima stima in lei. Detto ciò arrivo al dunque. Gennaio 2016 ho fatto le analisi per il citomegalovirus, risulta igg 14,8 valori di riferimento 0-6, igm assenti. Febbraio 2015 nello stesso laboratorio invece i valori erano entrambi assenti ma ho subito un aborto interno. Novembre 2016 le ho ripetute in un altro laboratorio e vi è scritto igm assenti, igm positivo immunnizato. Deduco essere immune al cmv, giusto dottore? Solo che ho paura per un evento che mi è successo ieri mattina. Sono andata a casa di una mia amica che ha un bambino di 14 mesi. Non le ho ancora detto di essere incinta. Io non ho toccato le manine al bambino, solo che lui ha messo in bocca le mie chiavi della macchina...dove sta la mia paura? La paura è che sul pollice avevo un taglietto, non so come me lo sia fatto...ha presente tipo un taglio da foglio? Lungo 0,5 mm e spesso nemmeno 1mm. Non sanguinava, ne sono certa, però quando a casa ho messo dell'alcool ho sentito un po' di bruciore, quindi non era totalmente chiuso. Ho paura dottore perché non so se le chiavi e il portachiavi messi in bocca dal bambino siano entrati in contatto con tale taglietto. È una modalità di contagio questa? È una ferita tale da consentire il passaggio del virus? Inoltre quando me ne sono andata ho baciato sulle guance la madre e quando sono rientrata a casa, dopo avera lavato le mani accuratamente, ho preceduto a struccarmi (finalmente ho preso uno struccante sia per viso ed occhi) e quindi il dischetto imbevuto di latte detergente l ho passato prima sul viso ed infine sugli occhi...sicuramente la mia amica aveva saliva del bambino sulle guance, perché baciava la mamma spesso, e di conseguenza quando mi sono struccata avrò trasportato la saliva del bambino nella congiuntiva. Ho troppa paura per una riattivazione del virus, sempre se sono immune al virus, ma penso di si...
<br />
<br />

Io dottore la ringrazio di cuore. La prego mi scusi se può, sono molto spaventata e ho bisogno di un suo consulto medico.<br />

<br />

Grazie di cuore sempre<br />
[#33] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Le ricordo, caro dorrore, che oggi sono a 7+4, quindi ottava settimana. Ho molta paura....
[#34] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
stia tranquilla.
Intanto non mi pare che il bambino della sua amica fosse malato.
Lei è immune al CMV.
E le modalità di trasminssione non sono quelle indirette che riferisce.
Passi un sereno w.e.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#35] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, grazie di cuore della sua risposta. Io sono onorata ad avere la possibilità d ricevere consulti medici da lei. Riesce sempre a tranquillizzarmi e farmi passare l'ansia. Quindi, gentile dottore, sono immune e posso stare tranquilla e oltretutto nelle modalità che le ho descritto il virus non si può trasmettere. Oggi grazie a lei mi sento serena. Grazie perché lei oggi mi ha dato serenità. Mi creda, lei fa moltissimo per tutti noi ed io non posso che ringraziarla sentitamente. Le auguro un felice week-end gentile dottore.
[#36] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Stia del tutto serena.
Buon W.E. anche a lei.
Dott. Caldarola.
[#37] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, come sta? Purtroppo eccomi di nuovo qua, mi scusi immensamente ma davvero sto in pensiero. Prima di andare dal mio nuovo ginecologo, che ho conosciuto la scorsa settimana e mi sono trovata benissimo, io sono stata seguita in un centro di pma perché dopo l'aborto ho avuto una serie di problematiche. Tuttavia non ho fatto alcuna fecondazione, né stimolazione perché il centro a fine esami ed analisi ci disse che non avevamo problemi e di provare naturalmente...così è stato, infatti nel giro di pochi mesi sono rimasta incinta. Avendo io l'ovaio policistico, il centro sin dall'inizio mi diede un integratore a base di acido folico, inositolo, vitamina d, cromo e banaba. Da premettere che sono magra, peso 51 kg e sono alta 1,63, tuttavia ho le ovaie policistiche. Infatti dopo l'aborto sono stata per un anno senza ovulazione. Ho eseguito anche la curva della glicemia ed insulina, direi perfetta...la dottoressa del centro aveva contestato il secondo valore dell'insulina, ma nulla di che, tutto perfetto...eppure quelle ovaie policistiche ce l'ho. Rimasta incinta mi hanno dato una cura preventiva a base di cortisone, progesterone e cardiaspirina per prevenire, appunto, l'aborto. Sono stata anche dall'endocrinologo e prendo la pillola per la tiroide, perché il tsh era un po' alto, ovvero 2,85...nulla di patologico, anche perché gli altri valori della tiroide perfetto, compresa ecografia, però l'endocrinologo ha ritenuto opportuno somministrarmi la pillola, anche per l'aborto vissuto. Detto ciò, rimasta incinta la dottoressa del centro mi ha detto di continuare a proseguire la cura, tra cui l'integratore di cui parlavo prima. Bene, ieri sera ho avuto la bella idea di guardare gli elementi che lo compongono, tutto ok se non per la banaba, pianta di origini asiatiche, Filippine ecc. Cercando in internet ho trovato questo: L'uso ai dosaggi testati, da 8 fino a 48 mg di estratto di acido corosolico all'1%, non hanno prodotto effetti tossici, per cui possiamo ritenere la Banaba una pianta sicura. Per mancanza di sperimentazione specifica è comunque preferibile, a titolo cautelativo, non utilizzarla in gravidanza e nell'infanzia. Nel mio integratore la quantità è di 48 mg. Ovviamente dottore Caldarola sto morendo di paura per il mio bambino. Non vi Sono studi in gravidanza in merito a questa pianta, dico bene? Ho letto che le erbe in gravidanza, ovvero la fitoterapia è dannosa. Ho letto l'elenco di tutte le erbe, la banaba non era inclusa, ma perché? Perché certamente non vi sono studi e quindi non si può sapere. Fra i danni di queste erbe ve ne sono diversi, dai più gravi, quali effetti dannosi sul feto, a meno gravi quali contrazioni uterine ecc...Io caro dottore, sto morendo di paura. Possibile che la dottoressa non abbia letto la presenza di questo banaba (che serve a ridurre la glicemia nel sangue), sconsigliato in gravidanza e mi abbia detto di continuare con tale integratore? Oppure non ci avrà fatto caso a dirmi di sospenderlo, non so cosa pensare. Oppure, ancora, avendo io l'ovaio policistico è giusto prendere questo integratore? Io sono molto preoccupata, ne ho motivo o sto esagerando? Mi scusi dottore, ma io sono ignorante in materia, leggendo in internet ho capito ben poco, so solo che ho tanta paura. Per favore mi dica lei qualcosa. Oggi sono alla nona settimana, 8+6. Grazie di tutto caro dottore
[#38] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
l'integratore che prende lei non le serve assolutamente a niente.
Nè all'ovaio policistico, nè alla gravidanza.
Serve alla ditta che lo produce, che neppure lo ha registrato al Ministero della Salute, al Farmacista che glielo vende e....lasciamo perdere.
Lei alla dose di 48 mg non rischia nulla. Ma non ottiene nessun beneficio.
La sua terapia è l'acido folico, la stranota Folina, che costa pochi eur ed è a carico del SSN per la prevenzione dei difetti del tubo neurale, come dedotto da ampi studi assai più seri.
Questo è il mio parere.
Ovviamente sia serena altrimenti le nascerà un pupo nevrotico.
:-)
Auguri!
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#39] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, la ringrazio di cuore come sempre...lei è un angelo! Dottore da stasera infatti non prenderò più questo integratore, prenderò quello che lei mi ha appena consigliato. Fortunatamente ho una scatola di compresse di acido folico. Dottore mi scusi, ma le devo chiedere una cosa: lei dice che alla dose di 48 mg non rischia nulla. Non rischio nulla solo io? Ma il mio bambino invece rischia? Per me la cosa più importante è il mio bambino. Dopo l'aborto ho avuto tanti di quei problemi, ed ora che ce l'ho fatta non vorrei che per uno stupido integratore fatto di una pianta a base di banaba succeda qualcosa di brutto al mio bambino, tipo malformazioni alla nascita, o altro...Io non ho fatto nomi, perché forse il regolamento lo vieta, ma lei avrà capito sicuramente.
Caro dottore posso stare assolutamente tranquilla che questo integratore al mio bambino non ha causato nessun danno a livello di malformazioni per tossicità, magari perché teratogeno, o altro di non mia conoscenza? Io so che di lei mi posso fidare al 100% perché ha una grandissima competenza estesa a 360° difficile da reperire nei medici. La ringrazio tantissimo, con tutto il mio cuore.
[#40] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora stia tranquillissima!
Non rischia nè lei nè il suo pupo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#41] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, mi scusi enormemente se ritorno anche oggi a disturbarla, ma vorrei essere precisa al massimo con lei, perché rileggendo il consulto mi sono resa conta di essere stata poco chiara. La dose di 48 mg è riferita alla singola bustina sciolta in un bicchiere di acqua che ho preso ogni giorno da ottobre 2016 fino a sabato scorso (8+5 di gestazione). La sua risposta rimane invariata, ovvero il dosaggio è sempre basso e non nocivo per il mio bambino? Inoltre caro dottore, credo di poter fare il nome dell'integratore perché leggendo il regolamento non mi pare che sia vietato farlo. L'integratore in questione è il mioxin ed ho visto che è registrato nel sito del ministero della salute, si trova nell'elenco degli integratori.
Mi scusi tantissimo caro dottore, per favore se può mi capisca. Io ho molta stima di lei per questo non faccio altro che cercare lei. Ho solo tanta paura perché sto attenta in tutto e non vorrei aver causato danni gravi al mio bambino per la presenza di una pianta (banaba) della quale non vi sono stati studi specifici in gravidanza.
L'abbraccio e la saluto cordialmente.
[#42] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
torno a ripeterle che non ha corso rischi lei nè la creatura che porta in grembo.
Perciò si tranquillizzi e chiuda definitivamente questo capitolo, assuendo tuttavia l'acido folico che è essenziale per i motivi che le ho spiegato.
Serena notte,
Dott. Caldarola.
[#43] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore buonasera!
Innanzitutto tantissimi auguri di Buona Pasqua! Giovedì mattina ho fatto la terza ecografia e fortunatamente per il momento procede tutto bene. Dottore, oggi però sono in ansia per un episodio. Mi è entrata una mosca in cucina, quando me ne sono accorta l'ho riferito a mio marito che l'ha immediatamente cacciata, solo che non so se la mosca si sia poggiata sul bicchiere che avevo vicino alla bottiglia di acqua e che poco dopo ho usato, due volte per bere semplicemente, mentre la terza volta per prendere la pillola...ho letto che le mosche possono essere dei veicolo passivi per la trasmissione della toxoplasmosi. Io oggi mi trovo alla 9+5 e giovedì ho ripetuto le analisi per la toxo, per fortuna ancora negative. Ovviamente sono preoccupata dottore Caldarola...È a rischio toxo? La ringrazio immensamente, sempre!!!!
[#44] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
non rischia nulla.
Stia tranquilla.
Buona Pasqua!
Dott. Caldarola.
[#45] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola lei è sempre molto gentile e disponibile , io non ho parole per ringraziarlo abbastanza. La mia paura nasce dal fatto che io ero distesa sul divano, quando ad un certo punto mi accorgo di questa mosca volare dentro la mia cucina( avevamo aperto da 5 minuti la porte del balcone per far asciugare il parquet appena lavato). Il bicchiere si trovava nel piano di lavoro della cucina, era vicino alla mia bottiglia di acqua personale (tengo il bicchiere accanto alla bottiglia perché bevo molto). Sinceramente in un primo momento non ho pensato alla mosca ed ho continuato a bere tranquillamente... Ma ecco che poco dopo ho pensato ad una possibile contaminazione sul bicchiere tramite la mosca ( magari si è poggiata proprio sul mio bicchiere distante dalla mia vista) e magari la mosca poco prima si era poggiata su feci di gatto infette. Comunque dottore se lei mi dice che posso stare tranquilla, lo farò.
Grazie di cuore sempre caro dottore.
Ancora auguri di Buona Pasqua a lei e famiglia.
[#46] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
le ho già suggerito di curare la sua ansia.
Non giova nè a lei nè al bambino.
Lei ha delle paure irrazionali per eventi che si verificano tutti i giorni: ci ha pensato al pane che mangia?
Che fa lo sterilizza prima di metterlo a tavola?
Perchè è uno degli alimenti più manipolati, specie se proviene da forni a conduzione familiare.
E d'estate con le mosche e le zanzare come farà?
Si chiuderà in casa?
Suvvia signora, lei ha una patologia psichica che non è da ignorare.
Glielo dico con sincerità e affetto. Provveda.
Buona Pasqua,
Dott. Caldarola.
[#47] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, lo so lei ha perfettamente ragione. Purtroppo ogni giorno vivo nell'ansia. L'aborto che ho avuto mi ha lasciato tutte queste paure. Ieri ad esempio sono stata al ristorante per un compleanno. Io ho mangiato pochissimo, solo alcune cose dell' antipasto per paura della toxo. Ho mangiato solo una fetta di prosciutto cotto, un pezzetto di formaggio e due fettine di pane, stop. E mi creda se le dico che in ogni caso ho paura ugualmente perché chi mi dice che il prosciutto cotto o il formaggio non siano state toccati con la stessa posata utilizzata per toccare carne cruda, verdure crude, salumi ecc ecc...nel piatto dell'antipasto le cose crude o il salame non le ho mangiati ed ho mangiato solo il prosciutto cotto e un piccolo, minuscolo pezzetto di formaggio provola...Ma la paura ce l'ho sempre per le contaminazioni tramite posate usate su carne cruda, verdura cruda o mani del cameriere. Oppure leggendo in internet qualche ragazza sostiene che magari anche il prosciutto cotto viene contaminato dal protozoo dalla stessa affettatrice, perché poco prima ha affettato del salame. Mah...vivere così è brutto, sono felice ma allo stesso tempo terrorizzata. Le auguro una felice Pasquetta caro dottore. Grazie di cuore
[#48] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Anche a lei Felice Pasquetta.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#49] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, buonasera. Mi scusi se la disturbo, ma per favore le chiedo una spiegazione medica perché sto cercando di capire ma non ci riesco. Il protozoo della toxoplasmosi si contrae per ingestione di carne cruda infetta, verdure, frutta non lavata bene perché possono essere contaminate da terra infetta di gatto malato. Ok, fin qui ci sono. Io però non capisco una cosa. Oggi pomeriggio mi è successo un episodio che mi sta facendo preoccupare. Ieri mattina al supermercato ho comprato delle fette di pollo in vaschetta. Ho preso la confezione, l'ho aperta e l'ho messa sul tavolo della cucina per prendere le fette di pollo con la forchetta e metterle nella padella. Credo che anche la parte interna della pellicola che ricopriva queste fette di pollo sia venuta in contatto con il tavolo. Subito dopo ho preso un tovagliolo imbevuto di poca acqua e una sola spruzzata di sgrassatore al bicorbonato e l'ho passato velocemente in quel punto e in tutto il tavolo, ma davvero, molto velocemente e non in maniera accurata. Oggi pomeriggio nel fare merenda ho preso un tovagliolo di carta, un tovagliolo di quelli che si consumano tutti i giorni, quindi scarso...ha presente 150 tovaglioli in un pacco? Ecco quelli....comunque ho preso questo tovagliolo scarso, l ho aperto e sopra ci ho messo il mio yogurt e la mia fetta biscottata per mangiare. Ho mangiato mezza fetta biscottata, ma dopo qualche minuto mi sono resa conto che il tovagliolo non era abbastanza coprente, anzi in controluce si vedevano tanti buchi (è una velina di tovagliolo), quindi ho avuto una paura da matti...Dottore Caldarola è possibile che io abbia rischiato per toxoplasmosi? Se la confezione delle fette di pollo e soprattutto se la parte interna della pellicola che era in contatto con il pollo sia venuta in contatto con il tavolo, il giorno dopo il protozoo della toxo, tramite queste fessure aperte abbraccio evidenti e buchi del tovagliolo, avrà contaminato la mia fetta biscottata, che ho posizionato almeno tre volte sul tovagliolo e che purtroppo ho mangiato (più della metà). Sangue di pollo nel tavolo non ce n'era assolutamente, apparentemente sembrava pulito, ma ovviamente so che il protozoo è un microrganismi impercettibile alla vista umana. Per rischiare si deve venire in contatto con il sangue oppure anche con la sola pelle cruda dell'animale? Dottore ho rischiato secondo lei? Mi dica lei. Oggi sono a 11+5. Grazie di cuore sempre caro dottore.
[#50] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
per prendere la Toxo. o deve mangiare la carne cruda o poco cotta o, ma con meno probabilità, con le mani sporche di pollo deve immediatamente prendere una fetta biscottata e mangiarla.
La modalità di contagio di cui ha paura lei è inesistente perchè il tavolo era stato pulito ed è passato un tempo sufficiente per la lisi delle EVENTUALI cisti contenute nella carne di pollo.
Stia tranquilla.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#51] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie di cuore per la sua risposta così tempestiva. Come al solito lei è sempre molto chiaro, dettagliato e cordiale. Mi ha rassicurata moltissimo, perché mi creda io pensavo che le cisti potessero vivere anche anni in ambiente esterno. Invece dalla sua risposta ho capito che dopo diverse ore vi è la dissoluzione delle cisti. Mi sento molto più serena e consapevole che in questo modo è impossibile contagiarsi. Il contatto con le cisti presente sulle carni crude o verdure/frutta deve essere immediato...Grazie di cuore caro dottore, grazie dal profondo del mio cuore.
Le auguro una felice domenica.
[#52] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
anche a lei!
Dott. Caldarola.
[#53] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buongiorno, come sta? Spero tutto bene. Ci tenevo ad informarla innanzitutto di una cosa positiva; ieri sera ho ricevuto il risultato del bi test e fortunatamente è negativo, quindi è andato tutto bene. Ovviamente sono molto contenta. Oggi però mi è successo un episodio che mi sta facendo preoccupare per la toxoplasmosi. Dopo aver mangiato un pezzo di grana mi sono accorta che la posata era sporca, aveva fra i denti, rebbi della forchetta delle macchie rosse "incrostate". Successivamente ho guardato anche la forchetta usata per mangiare il pesce e anche lì stessa identica situazione. Queste forchette le ho lavate in lavastoviglie, programma eco. Questo programma dura tre ore ma ho visto che raggiunge la temperatura di 50° e non 70° necessaria per uccidere il parassita della toxo. Adesso caro dottore sto morendo di paura. Evidentemente la lavastoviglie non ha fatto bene il suo dovere, o forse, cosa molta probabile, l'ho caricata troppa perché purtroppo cambio posate, piatte e bicchieri di continuo e quindi ogni due gg mi ritrovo con la lavostiviglie molto carica, soprattutto di posate. Dottore ho rischiato per la toxoplasmosi? Io uso le forchette anche per prendere le fette di pollo crudo e metterle in padella, e poi ovviamente le lascio nel lavandino insieme ad altra roba a rischio toxo, tipo altre forchette o piatti sporchi di arancia, mele, e tanto altro.
Dottore sono preoccupata. Che devo fare? La ringrazio sempre immensamente...ho molta paura perché credo di avere caricato troppo la lavastoviglie. Questo lavaggio dura tre ore, ma non so cosa avvenga lì dentro, se l'acqua arrivi ovunque (considerato il carico notevole).. oltretutto arriva alla temperatura 50°(non 70 necessaria per uccidere la toxo), ma inizialmente fa dei prelavaggi con acqua fredda. L'asciugatura comunque la fa.
Grazie di cuore caro dottore.
[#54] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Sempre sentinella all'erta, la nostra cara Signora!
Anche questa volta la invito alla tranquillità perchè il rischio di trasmissione della Toxoplasmosi è nullo.
Si sarà trattato di sugo tenacemente adeso alle posate di cui parla: capita con tutte le migliori lavastoviglie e con tutti i programmi.
Se lei fosse gravida e non avesse la lavastoglie, come molte donne, laverebbe i piatti manualmente e il rischio di prendere la Toxo. sarebbe inesistente lo ugialmente.
Perciò si tranquillizzi e pensi a trascorrere un buon fine settimana.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#55] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, grazie per essere sempre presente. Sono stata molto in pensiero. Anche io penso possa essere stata salsa di pomodoro, però i dubbi mi assalgono...sangue di carne rossa non credo possa essere, non mangio carne rossa in casa mia da circa 20 giorni. Ho toccato con le forchette il pollo crudo, questo si...più, ovviamente, altri alimenti a rischio toxo, tipo verdure varie. Se lei mi dice che posso stare tranquilla perché si tratta di un episodio non a rischio toxo, lo farò sicuramente perché di lei mi fido moltissimo.
La ringrazio sempre immensamente. Le auguro di cuore una buona domenica.
[#56] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
stia pure tranquilla e passi una serena domenica.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#57] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, buongiorno. Spero le stia bene. Gentilmente lei vorrei chiedere una cosa riguardo alla toxoplasmosi, perché non mi è assolutamente chiaro un concetto e solo lei può farmi sciogliere questo dubbio. Per un contagio basta un solo granello di terra infetta, oppure è necessario ingerire un quantitativo massivo? Ad esempio: mi posso contagiare se inserisco un SOLO granello di terra presente su una foglia di lattuga, oppure dovrei ingerire tutta un insalata lavata male con abbondante terra infetta?? Ieri sera stavo tagliando un pezzo di cipolla(5cmx 3cm) direttamente dentro la pentola dove vi erano i ceci e l'acqua..Ad un certo punto un pezzo di cipolla è rimbalzato nell'acqua ed uno schizzo mi è arrivato in bocca. Io ho sciacquato la cipolla sotto l'acqua corrente solo per due secondi prima di tagliarla e metterla in pentola, perché come le ho già detto andava cotta con i ceci per un ora e mezza, e di conseguenza non ho prestato alcuna attenzione a lavarla. Per tale motivo, sicuramente tale cipolla aveva dei residui di terra. Nel caso in cui in bocca mi fosse arrivato uno schizzo di acqua con un granello o massimo due granelli di terra, mi sono potuta contagiare? Mi scusi dottore, ma ho bisogno di capire. Questa toxo mi sta facendo impazzire. La ringrazio di cuore sempre.
[#58] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
dalla dinamica che mi descrive lei non ha corso alcun pericolo di contrarre la Toxoplasmosi.
Sia pure certa e si tranquillizzi.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#59] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie di cuore. Non può immaginare quanto lei mi stia aiutando e supportando in questa gravidanza per me bellissima, ma allo stesso tempo piena di paure ed ansie. Pensavo di aver rischiato, la ringrazio infinitamente e le auguro una serena giornata.
[#60] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola mi perdoni se torno a disturbare, ma per favore le devo chiedere un'altra cosa. Questo pensiero mi è sopraggiunto proprio stamattina e adesso sto avendo molta paura. Io lavo tutto in lavastoviglie, eccetto le tazze del latte per la colazione. Sto pensando che in questi ultimi giorni ho utilizzato delle posate per prendere le fette di pollo crudo e metterle sulla teglia, e subito dopo indossando i guanti in gomma gli ho dato una prima lavata, per poi metterli in lavastoviglie. Con gli stessi guanti la mattina dopo ci ho lavato le tazze del latte e cosa molto importante ho utilizzo proprio le dita dei guanti per lavare i bordi della tazza dove si poggiano le labbra e con le stesse dita di guanto avevo strofinato ripetutamente le punte della forchetta, coltello e cucchiaio che avevano toccato ed infilzato il pollo crudo...Dottore sto morendo di paura, mi sa che qui ho rischiato veramente...Le prossime analisi ce l'ho fra 9 gg ed ho una paura che non ci può credere nessuno. È un episodio a rischio? Avrò assunto questo comportamento da diversi giorni perché, avendo paura che lavastoviglie non faccia al massimo il suo dovere, ho preferito prima di mettere le posate sporche di pollo crudo in lavastoviglie di lavarle a mano con i guanti in gomma. La prego dottore mi faccia sapere e non si preoccupi a dirmi la verità, io la stimo anche per la sua schiettezza. Mi perdoni se può.
[#61] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Schiettamanete carissima Signora:
1) Lei non corre alcun rischio.
2) lei ha bisogno di uno Psichiatra. Ma questo glielo avevo già detto una 50ina di consulti fa.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#62] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore lei ha sicuramente ragione. Oltretutto sappia che io di lei ho piena fiducia, la stimo tantissimo e leggo con molta ammirazione tutte le risposte che da ai diversi consulti. Purtroppo sto soffrendo per questa toxoplasmosi e questo mi sta rovinando la gravidanza. Per tale motivo diverse volte ho bisogno di chiederle diversi chiarimenti e dubbi. Le i riesce a tranquillazzarmi sugli innumerevoli episodi che mi accadano. Credevo che lavando con i guanti in gomma la forchetta che aveva infilzato il pollo diverse volte, il cucchiaio ed il coltello che ha ha tagliato il pollo crudo in piccoli pezzi, mi avrebbe potuto esporre ad un rischio concreto, considerato che il giorno dopo, senza prima aver sciacquato e lavato i suddetti guanti, avevo lavato le tazze di latte soprattutto sul bordo dove metto la bocca. Adesso mi sento tranquilla, almeno per stasera dormirò serena. La ringrazio immensamente perché è sempre disponibile e presente e mi creda mi sta aiutando moltissimo in questo percorso stupendo ma allo stesso tempo molto pauroso per me. Le auguro una felice serata.
[#63] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, sto male perché mi è successo un episodio che mi metta molta ansia. Sto cercando di documentarmi in internet, ma ovviamente non essendo un medico non posso capire un granché. In realtà anche se chiedo al mio ginecologo o al mio medico di famiglia si mettono a ridere e mi prendono per ansiosa, paranoica, esaurita. Sarò pure ansiosa, è evidente ormai, per carità, ma l'informazione mi aiuta molto, sono stata sempre così anche ai tempi dell'università. Le faccio questa domanda perché l'unico medico che riesce a darmi delle spiegazioni concrete sulla toxoplasmosi è lei. La prego di scusarmi e se vuole di aiutarmi, come del resto ha sempre fatto, perché sto vivendo questa gravidanza con l'angoscia e con il terrore quasi quotidiano di contrarre la toxo. Questa è la mia domanda: se le oocisti, rilasciate dalle feci del gatto, che possono contaminare della terra, riescono a sopravvivere in ambiente anche per anni, le chiedo quanto, invece, possono sopravvivere in ambiente esterno i tachizoiti e i bradizoiti presenti sottoforma di cisti nei tessuti della carne infetta(proprio perché gli altri animali e l'uomo sono ospiti intermedi). Le faccio questa domanda perché l'altro giorno nel cercare di rimuovere una macchia sulla teglia, ho raschiato con l'unghia un tratto della teglia dove due secondi prima erano state poggiate delle fette di pollo crudo. Subito dopo sono andata a lavare le mani con acqua e sapone ed ho provato a mettere dell'alcool all'interno dell'unghia, benché, per una questione di igiene, io abbia le unghie molto corte (massimo due mm). Due giorni dopo il fattaccio, a seguito di un episodio, ho imbevuto un fazzoletto di alcool e mi sono pulita le labbra. A parte il bruciore che ho avvertito, perché evidentemente avevo le labbra screpolate, ho molta paura perché il beccuccio dell'alcool era entrato in contatto con l' unghia sporca, probabilmente di pollo (l' unghia non aveva, almeno credo, residui o pezzi di carne di pollo, ma questi tachizoiti bradizoiti sono invisibili alla vista umana quindi è impossibile saperlo). Le chiedo: è possibile che tale episodio mi abbia esposto ad un rischio di contagio per toxo? Sia tramite fazzoletto imbevuto di alcool contaminato di pollo crudo tramite le screpolature, quindi lesioni della cute ( ho letto che ci si può contagiare toccando la carne cruda se si hanno delle lesioni sulle mani), sia per ingestione giacché subito dopo aver passato il fazzoletto sulle labbra, purtroppo, con la lingua mi sono "leccata" le labbra. Dottore, per favore, se può mi risponda. Sto molto male...vorrei capire. La ringrazio moltissimo, sempre...e di cuore.
[#64] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
nulla di quello che racconta può metterla a rischio di contrarre la toxoplasmosi.
Non glielo dico per prenderla in giro ma perchè è così.
E le ripeto, anche se lei da quell'orecchio non ci sente, che sarebbe ora che lei si rivolgesse ad un otttimo psichiatra, perchè quando sarà nato suo figlio le sue ossessioni ipocondriache aumenteranno vertiginosamente e forse suo marito ce la dovrà portare di peso.
Chi ride di fronte a questa sua MALATTIA mi consenta di classificarlo come superficiale o poco professionale perchè non c'è nulla da ridere.
Lei è affetta da DOC che è una malattia di fronte alla quale non si ride ma si consiglia il consulto psichiatrico.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#65] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Va bene dottore Caldarola, è stato molto chiaro. La ringrazio sempre immensamente, Lei è un medico di gran cuore. Con affetto
[#66] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buongiorno. Oggi ho ritirato le analisi, fortunatamente tutto ok, a parte la sideremia un po' bassa. Tuttavia dottore sono angosciata per due episodi che mi sono successi eri sera ed oggi a pranzo. Primo episodio: ieri il signore che viene a farmi le pulizie ha aperto un mobiletto per prendere il secchiello, nel momento in cui ha aperto il mobiletto è caduto per terra un foglio di scottex e lui l'ha messo sopra il mobiletto. Questo tovagliolo era stata messo da me qualche settimana fa, era un tovagliolo sporco non ricordo più di cosa, preso dalla spazzatura, ma che io avevo conservato per non so quale motivo (dovevo vedere una cosa credo). Appena lui ha messo il tovagliolo sopra il mobiletto, io l'ho buttato nella spazzatura. Poco dopo, tuttavia, ho rimosso che avrei dovuto lavare quel tratto del mobiletto dove era finito il tovagliolo sporco di spazzatura ed ho poggiato delle forbici da cucina. Due ore dopo con queste forbici ho tagliato la confezione della mozzarella. Sole che le forbici hanno toccato la mozzarella...e adesso ho paura perché quelle forbici erano state nello stesso punto del mobiletto dove era finito il tovagliolo sporco di spazzatura (carne, frutta, verdura, sangue di pesce). Dottore ho corso rischio per la toxo? Secondo episodio: Stavo mangiando la carne mentre mio marito stava sbucciando con il coltello l' arancia. Questa arancia non è stata soggetta a lavaggio, mio marito ha dato solo una sciacquata di mezzo secondo con l'acqua. Quando mio marito stava sbucciando l'arancia ho sentito uno schizzo di acqua arrivare sulla mia carne (eravamo seduti vicini)...avrei buttato la carne, ma non l'ho fatto perché ho bisogno di ferro. Dottore secondo lei ho corso rischio per la toxoplasmosi? Ho paura che sia arrivata sulla carne oltre all'acqua anche qualche granello di terra presente sulla buccia dell'arancia, oppure la stessa acqua potrebbe essere stata contaminata perché poggiava su della terra presente sempre sulla buccia. Devo ripetere le analisi, che mi consiglia? Magari fra 10 gg? Queste arance le ha raccolte il signore che lavora nella campagna di mia madre. Tempo fa, ovvero due anni fa, quando ancora mio nonno era in vita, vi erano dei gatti randagi che frequentavano le campagne...Ora non ho idea, ma non lo escludo. Se il signore ha raccolto arance da terra, oppure le ha messe su una cesta contaminata da feci di gatto (il signore che lavora nelle campagne è sempre lo stesso, quindi utilizza gli stessi attrezzi e ceste da una vita da quando vi erano i gatti randagi), ho corso rischio? Dottore lasciando il fatto che ho bisogno di aiuto, mi può, per favore, dire se ho rischiato in questi due episodi? Secondo me si, tanto. Mi perdoni la prego. Grazie di cuore
[#67] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
stia tranquila.
Non ha rischiato nulla nè con il primo nè con il secondo episodio e non è affatto necessario che lei ripeta le analisi tra 10 gg.
La Toxoplasmosi non si prende nel modo che lei ha descritto.
Si rassereni.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#68] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie, grazie di cuore. Adesso mi sento tranquilla, sono stata angosciata mi creda...Lei è un grande supporto per me! Grazie di tutto dottore, le parole non bastano per ringraziarla. Le auguro un felice weekend.
[#69] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buongiorno. Mi scusi, come al mio solito ritorno a disturbare, ma mi creda la toxoplasmosi mi sta rovinando la gravidanza, sto molto male, soffro perché mi sento sempre a rischio. Ho bisogno sempre di sapere da lei se è il caso di procedere a delle analisi per accertarmi che non sia accaduto nulla. Io non voglio assolutamente approfittare della sua bontà, quindi se ritiene opportuno non mi risponda più dottore. Io purtroppo sto soffrendo ed ho molta paura per la mia bambina (ieri ho saputo che è una bambina). Mercoledì scorso, come già le dissi, è venuto il signore delle pulizie. Mi ha lavato il terrazzo e con una spugna si è messo per terra a levare della pipì del cane dei signori che abitano sopra di me. Nonostante le diverse sollecitazioni, un po' di pipì arriva nel mio balcone e siccome non lavavo il balcone da un po' di tempo, questa si era "accumulata" in un grosso tratto del balcone. Ad un certo punto al signore delle pulizie gli cade la spugna dal balcone (3piano) in un tratto di strada che precede una stradina "privata" di villette dove circolano gatti randagi, e cosa fa? La va a riprendere!!! Dopodiché riprende a strofinare ed a pulire quel tratto dove vi era la pipì, sempre è continuamente SENZA guanti (accanto aveva un secchiello di acqua e sapone che ha usato per lavare il resto del pavimento, ma non so se bagnasse anche la spugna). Non appena ha finito ho visto che ha aperto il frigorifero per prendersi l'acqua e richiuderlo per posarla, quando io gli avevo detto di chiamarmi che l'avrei fatto io, il tutto SENZA prima lavare le mani. Adesso ho molta paura dottore. Chi mi dice che quella spugna non fosse caduta proprio sopra le feci di gatto infetto? Come le ho già detto circolano dei gatti randagi anche in quel tratto che precede la stradina privata. So che la pipì di cane non trasmette la toxo, ma le feci di gatto ovviamente si. Quel giorno, purtroppo, non ho fatto caso a pulire nell'immediato la maniglia del frigorifero, una maniglia fra l'altro molto lavorata e, circa un ora e 15 minuti dopo, ho toccato la suddetta maniglia per aprire il frigorifero e prendere la mozzarella; quando l ho aperta le mie dita l'hanno toccata più volte per poi mangiarla. Adesso sto soffrendo perché se nella spugna ci fossero state le oocisti, tramite le sue mani e poi maniglia del frigorifero, non ho rischiato dottore? L'episodio è successo solo un ora e 15 minuti dopo, quindi le oocisti ancora erano in vita, no? La prego dottore mi faccia sapere io sono sicura di aver corso un rischio. In caso, mi dica, quando dovrò ripetere le analisi. Per favore mi perdoni, sto male soffro per la mia bambina...Grazie di cuore.
[#70] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
per il suo bene: la finisca con queste elucubrazioni mentali.
Ma lei crede che il pane che compra dal formaio o dal supermercato sia sterile?
Lei deve evitare comportamenti chiaramente a rischio: diversamente si metta in una bolla sterile e di faccia passare cibo liofilizzato con i guanti.
Stia tranquilla anche per questo episodio.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#71] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore la ringrazio sempre di vero cuore. È vero, faccio molte elucubrazioni ma perché penso molto alle cose che mi succedono durante il giorno e non faccio altro che elaborare ed "riordinare" ogni minimo dettaglio. Sapere che in quella stradina vi sono dei gatti randagi, mi fa pensare male... Sul pane ha perfettamente ragione, lo so. L'anno scorso all'interno di un pezzo di tavola calda, ho trovato una blatta...quindi non c'è da meravigliarsi di nulla ormai. Dottore la ringrazio sinceramente, non penserò più a questo episodio. Ci tenevo a dirle che lei mi sta aiutando tantissimo, avere il suo supporto mi tranquillizza moltissimo. Medici come lei sono rari. Grazie di tutto, buona giornata.
[#72] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola buongiorno, mi scusi so bene di disturbarla sempre, ma sono parecchio in ansia, non riesco a tranquillazzarmi. Lasciando stare il discorso che so bene che dovrei andare da uno psicologo o meglio psichiatra, mi potrebbe dire se tale episodio è a rischio toxoplasmosi? Sto morendo di paura. L' unghia del mio dito ha tipo "raschiato" per qualche secondo la teglia dove due secondi prima stavano adagiate le fette di pollo CRUDO. Sono andata subito in bagno a lavare le mani con acqua e sapone e con la carta igienica imbevuta di un po' di alcool ho cercato di inserirla dentro l'unghia, ma non lo so se ci sono riuscita per bene, anzi direi proprio di no, perché era impossibile. Inoltre e mie unghie non sono lunghe, hanno una lunghezza di massimo 2 mm, quindi è stato molto difficile...dopo circa 20 minuti, nell'aprire la confezione di parmigiano reggiano grattugiato, giacché la parte richiudibile salva freschezza non si apriva, ho inserito la suddetta unghia per aprirla e finalmente ci sono riuscita. Poi ho preso un cucchiaio per prendere il formaggio grattugiato, solo che tale formaggio ha sbattuto proprio contro quella parte della confezione che era entrata in contatto con la mia unghia nel momento in cui ho dovuto aprirla. Ovviamente sono disperata perché tale formaggio l'ho messo sulla pasta e mangiato. Dottore che devo fare? Ripeto le analisi? Per favore mi faccia sapere, mi sento così tanto a rischio, mi viene da piangere. Mi scusi tanto dottore, la prego...mi dica, come sempre la verità, perché in caso farò le analisi quando mi dirà lei. Grazie di cuore, SEMPRE.
[#73] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore sono appena tornata dalla parrucchiera e sono in ansia totale...Appena sono entrata nella sala vi era il gatto che tengono in cortile su una poltrona. Non se ne erano accorte perché era scappato(anche se in passato ho notato che capitava spesso, quindi Non è una cosa nuova)...Ho detto se per favore lo facevano uscire e così hanno fatto. Tuttavia tra aria condizionata, tra due phon accesi i peli di questo gatto sicuramente svolazzavano in aria anche perché la sala è molto piccola, davvero molto piccola e il gatto si trovava seduto ad un metro e mezzo distante dalla postazione in cui mi è stata fatta la piega. Se qualche pelo del gatto mi fosse arrivato in bocca, ho rischiato? Inoltre mi è caduta la tavoglia che mi avevano messo sulle spalle, non me l'hanno rimessa, ma quando la ragazza l'ha ripresa da terra, non si è lavata le mani ma ha continuato con la mia piega. Quindi non escludo peli del gatto sulla mia chioma, molto ma molto lunga (i capelli mi arrivano sino alla fine della schiena). È un gatto che sta in cortile, quindi mangerà anche topi ed altro a rischio per ammalarsi di toxo. Ho paura che qualche pelo possa aver contenuto le oocisti e che mi fosse giunto in bocca. Rientrata a casa dopo circa 30 minuti ho subito lavato le mani ed ho preso la compressa di acido folico...dopo però mi osservo le mani ed avevo un pelo scuro fra le dita...il gatto era arancione, ma quel pelo non me lo spiego affatto. Dottore ho rischiato vero? Assurdo, vado per rilassarmi e mi succede tutto questo...Mi perdoni, sto troppo male. Mi faccia sapere, la prego. Grazie infinite di cuore.
[#74] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
finchè lei non curerà la sua ossessione non ci sarà posto che potrà farla rilassare
Ma mi pare che lei da quell'orecchio proprio non ci voglia sentire.
In ogni caso ha corso lo stesso roschio che avrebbe corso se il gatto non ci fosse stato: i gatti adulti acquisiscono immunità verso il toxoplasma e a differenza dei gattini raramente diffondono il protozoo con le feci.
Che poi mangi topi non lo può dire e comunque non è che il locale fosse contaminato visibilmente dalle feci del gatto.
Lasci stare anche da dove provenga il pelo nero: potrebbe essere un capello o... un crine di cavallo uscito dal paltò....come recitava una nota canzonetta anni 60.
Si tranquillizzi.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#75] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola grazie di cuore della sua estrema gentilezza e sensibilità nei miei confronti. Non mi abbandona mai...Io la stimo profondamente.
Per quanto riguarda il gatto, ho appena saputo che si trattava del gatto più piccolo. Io ero rimasta ad uno, invece una mia amica che oggi si trovava anche lei dalla parrucchiera, mi ha detto che si trattava del gatto più piccolo, forse non ha nemmeno un anno...Quindi dottore, non lo so se fosse immune...Non posso sapere se mangia topi o uccelli, ma vivendo solo in cortile è molto probabile, per questo mi viene da pensare male, molto male...I topi ci sono anche in città, per non parlare degli uccelli. Sicuramente non ho ingerito direttamente feci del gatto, ma il pelo non lo escludo, tra aria condizionata e phon non posso sapere se qualche pelo sia sopraggiunto nella mia bocca...ed ho paura perché il pelo poteva essere sporco di feci. Il pelo che mi sono ritrovata sulle dita dopo aver lavato le mani e dopo aver preso la compressa di acido folico, era scuro, forse sul grigio, ma non si trattava dei miei capelli, no dottosre, sono chiara. Prendere così la toxo è davvero da sfigati totali, ma io ormai io mi sento tale. Grazie di tutto caro dottore, l'abbraccio.
[#76] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, se può e vuole mi risponda per favore, altrimenti mi lasci perdere, anche se io soffro terribilmente e mi rivolgo a lei perché il mio medico di base non è competente, mi dispiace ma e così, non sulla toxo. Lei per me è unico. Sono da mia madre a cena ed ho appena finito di mangiare il gelato. Bene, dopo aver finito di mangiare il gelato mi accorgo che sul cucchiaino c'erano due macchiette rosse, bordeaux. Sono disperata perché tale macchiette sono andate via con una passata un po' più forte di tovagliolo. Mia madre mi sta dicendo che aveva uscito il cucchiaino questa mattina dalla lavastoviglie, ma evidentemente non è stato lavato bene...Oltretutto è una lavastoviglie di 20 anni fa, con un lavaggio di un ora. Sono disperata, distrutta. Dottore ho corso un rischio reale per la toxoplasmosi, me lo conferma, vero? Almeno mi metto il cuore in pace e fra una settimana faccio le igm. Ho letto che entro una settimana nel caso di contagio si positivizzano, è vero? Mi viene da piangere, stavolta ho veramente rischiato. Mi dica la verità dottore, è così. Grazie dottore, grazie di tutto.
[#77] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
scusi Signora ma a me pare che due macchie rosse su un cucchiaino fresco di lavastovilglie non debbano sconvolgerla più di tanto.
Sarà stato sugo e comunque qualunque cosa sia stata, il cucchiaino è stato un ora in una lavastoviglie.
Se poi lei vuole vivere serena ha una sola soluzione: comprarsi un'autoclave e autoclavare tutto quello che deve venire a contatto con lei e mangiare omogeneizzati con cui è sicura di non di prendere la Toxoplasmosi. Ovviamente disinfettando il vasetto prima di aprirlo perchè non si sa mai....
Per me le IgM "di urgenza" non sono necessarie: così lei sta nuocendo davvero al figlio che porta in grembo, che percepisce appieno queste infondate angosce materne.
Forse è di questo che di deve preoccupare. Non della Toxoplasmosi.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
[#78] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, lei è sempre così presente. La ringrazio con tutto il cuore, mi creda. Nella mia disperazione è riuscito a strapparmi un sorriso, perché la storia dell'autoclave è davvero troppo forte. Va bene dottore, allora ascolterò il suo consiglio e non farò le igm. La ringrazio immensamente, SEMPRE. Le auguro una felice giornata. Con stima L.
[#79] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno caro dottore Caldarola. Con la premessa che ho chiesto un consulto qui su medicitalia in psicologia e con l'intenzione seria di prendere provvedimenti, tant'è che insieme a mio marito, mi sto adoperando alla ricerca di uno specialista ultra qualificato che possa aiutarmi a superare i miei problemi, le chiedo la gentilezza di farmi sapere se stamattina ho corso un rischio per toxoplasmosi perché sto soffrendo tantissimo. Ieri alle 12.45 nel tagliare zucchine, melanzane, ciliegino e cipolla è successo che il coltello tutto sporco abbia sbattuto contro l'avambraccio parte bassa. Appena ho finito di tagliare il tutto, sono andata in bagno e mi sono lavata con acqua e sapone, ma senza esagerare perché lì per lì non ho dato molto peso alla cosa...diciamo una lavata normale, senza ripetuti risciacqui e saponate varie. Stamattina mi sono svegliata molto presto, circa alle 5 del mattino. Verso le 8 mi sono rimessa a letto perché ho avvertito un po' di sonnolenza e mi sono addormentata. Dopo circa 30 minuti mi risveglio e mi ritrovo con le labbra poggiate sull'avambraccio dove era finito il coltello sporco di terra, esattamente nello stesso punto...Non solo...purtroppo per problemi al naso, durante il sonno respiro con la bocca aperta, quindi mi sono ritrovata con le labbra ed avambraccio bagnati della mia saliva. Adesso sono in crisi totale. Ieri sera, dopo aver finito di cenare, ho lavato le pentole posate e cucina in generale con i guanti in gomma, solo che questi guanti non mi coprono tutto l'avambraccio ed oltretutto mi è capitato di sbattere con il piano della cucina, lavandino, piatti e pentole sporche di alimenti a rischio toxo, sempre in quello stesso avambraccio. Durante la giornata avrò lavato le mani 200000mila volta, ma ovviamente non l'ho fatto con l'avambraccio, l'ho lavato solo la mattina dopo aver sbattuto in maniera evidente contro il coltello sporco sicuramente di terra giacché ha tagliato zucchine, melanzane, pomodorini e cipolla. Adesso sto morendo di paura perché ho paura che il mio avambraccio sia entrato in contatto con terra o cisti di carne infetta e quindi tramite contatto con la bocca abbia ingerito delle oocisti. Di questa cosa me ne sono accorta stamattina, ma non escludo che sia potuto accadere anche prima durante la nottata. Dottore ho corso rischio per toxoplasmosi? Ho paurissima, mi sono rovinata il fine settimana. La ringrazio di cuore la prego di dirmi la verità, come sempre. Grazie infinitamente.
[#80] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
fa ancora in tempo a recuperare il fine settimana.
Le posso assicurare che non ha corso alcun rischio.
Si tranquillizzi e passi un buon week - end.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#81] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie sempre per la sua presenza. Io non ho parole, mi creda. Grazie con tutto il cuore, senza di lei mi sentirei persa. Buona domenica dottore.
[#82] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola buonasera, come sta? Non sa cosa mi è successo, giusto a me...per il tipo di carattere che ho. Mi hanno sbagliato le analisi del CMV...in settimana le ho ripetute ben due volte in un altro laboratorio e mi hanno confermato che degli anticorpi nemmeno l'ombra...Sono distrutta...Quindi non sono immune al CMV, mi sento male dottore...
Oggi pomeriggio mi sono accaduti due episodi che mi stanno mettendo moltissime ansia, agitazione. Ero con due mie amiche e i loro due bambini sedute in in tavolo di un bar. Primo episodio: la bambina di 10 mesi sputacchia il gelato e mi arriva uno schizzo di saliva e gelato sul dito. Metto l'amuchina sulleelle mani e cerco di stare serena...Ma purtroppo la bambina poco dopo mi tocca con la manina il pantalone. Mi arriva la Coca Cola che avevo ordinato ed io ho ripassato l'amuchina fra le mani, solo che mi restavano dei "pallini" dovuti dal sudore e così cosa faccio stupidamente? Mi strofino le mani fra i pantaloni, ovviamente anche nel punto dove 5 minuti prima la bambina di 10 mesi mi aveva toccato con la manina sporca, sicuramente, di saliva ed alzo la linguetta della lattina e la verso nel bicchiere...temo che nel fare ciò abbia contaminato con le mia dita il bordo dove esce la Coca Cola e quindi abbia bevuto Coca Cola con saliva della bambina. Secondo episodio: io ero seduta mentre l'altra mia amica in piedi con il bambino di 17 mesi in braccio mi parlava...ad un certo punto mi sono sentita qualcosa sulle labbra superiori, non so se saliva della mia amica o del bambino, anche se il bambino in quel momento non ha né tossito, né sputato...ma forse si lamentava di volere andare via e quindi Non so se sia stato lui, la madre o non lo so dottore...Mi sento distrutta. I bambini apparentemente stavano bene, possono essere ugualmente malati di cmv??? O devono manifestare sintomi? Cioè mi posso contagiare così? Dottore non posso credere, mi hanno sbagliato le analisi ed oggi mi è successo tutto questo. Farò le analisi venerdì prossimo, come previsto da calendario. Eventualmente dalle igm, se c'è stato un contagio, si vede o ancora è presto dopo una settimana? Dottore mi sento male, sto morendo di paura, la prego Mi dica la verità, ho rischiato vero?? Un bambino apparentemente sano può contagiare? La ringrazio SEMPRE di cuore, sempre....
[#83] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
stia tranquilla.
Mi pare che non abbia corso rischi concreti.
Forse è bene che tra Toxoplasmosi e CMV si barrichi in casa e mangi solo cibi sterilizzati.
Il CMV glielo può contagiare anche un adulto.
Faccia le indagini programmate quando previste e mi faccia sapere.Se vorrà.
Buona serata.
Dott. Caldarola.
[#84] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie di cuore, lei è sempre presente. Pensavo fossero di più i bambini a trasmettere il cmv, invece anche gli adulti? Madonna...Dottore le farò sapere sicuramente per me lei è fondamentale...Però non capisco una cosa sull'affermazione: " mi pare non abbia corso rischi concreti"...nel senso che qualche piccolo rischio l'ho corso dottore? Ma come si fa a vivere così? Se c'è una soluzione io la attuo, ma non lo trovo...Quindi anche un soggetto apparentemente sano può essere affetto da cmv? Non manifesta sintomi? Dottore mi perdoni, ma sto così male..Sono alla 20 settimana di gravidanza, se prendo il cmv è una catastrofe. Forse non sarei dovuta andare e cautelare il mio stato di gravida? Mi sento in colpa terribilmente. Dottore la prego mi perdoni se può...
[#85] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
nulla è certo in questa "vallis lacrimarum" come si dice saggiamente nella Salve Regina.
Se ne faccia una ragione.
Lei deve curarsi la mente: perchè mentre di preoccupa di fesserie non tiene in conto che attraversando la strada un pirata la potrebbe investire con le conseguenze che sono immaginalbili. E di esempi simili glieme potrei fare 1000 o 10.000!
Vada dallo psichiatra: NON ASPETTI UN GIORNO DI PIU'.
Buona domenica.
Dott. Caldarola.
[#86] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore lei dice le cose in maniera molto diretta e sa una cosa? Quando mi parla riesce a farmi sorridere sempre. Lo so che c'è ben poco da sorridere, anzi..Però in un momento per me molto difficile leggerla mi fa riflettere molto e mi aiuta tanto. Le auguro una buona domenica e la ringrazio nuovamente con tutto il cuore.
[#87] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buonasera. Innanzitutto la volevo informare che stamattina ho preso, anche se con molta paura, appuntamento con uno psicologo psicoterapeuta molto noto della mia città. So bene che lei mi aveva consigliato uno psichiatria, e di lei mi fido molto, però dottore in gravidanza non me la sono sentita, già aver preso un appuntamento con uno psicoterapeuta per me è tantissimo e mi fa molta paura. Detto ciò, ho bisogno del suo aiuto perché oggi mi è successa una cosa a fortissimo rischio toxoplasmosi e mi creda sto malissimo, non riesco a non pensarci. Nella lavanderia avevo una busta di frutta, albicocche e prugne, da diversi gg. Purtroppo non abbiamo pensato di buttarla nell'immediato (era avanzata troppa frutta che non entrava in frigo) e così sotto tale busta si era formata una pozza di succo di frutta (la busta era bucata e il caldo ha preso il sopravvento). Presa dalla stanchezza e dal calo di pressione, ho pensato di attendere l'arrivo del signore delle pulizie. Nel frattempo ho pensato solo di passare diversi scottex imbevuti con un po' di acqua su tutta tale pozza di succo semplicemente con i piedi (con la suola delle infradito). Ho avvertito che i piedi un po' si erano bagnati, quindi mi sono sporcata i piedi di frutta! Mi sentivo così male che mi sono, ugualmente, sdraiata sul divano della cucina con i piedi e mi sono addormentata non pensando che tramite i piedi avrei potuto trasportare il protozoo della toxoplasmosi sul divano. Al risveglio vedo che il mio vestitino, lungo sino alle ginocchia, era finito proprio in quel tratto dove vi erano stati i miei piedi. Decido di andare a fare immediatamente una doccia e nel levare il vestito dalla rovescia, tale vestito ha toccato le mie labbra. Io, non pensando minimamente al rischio, mi sono leccata le labbra con la lingua in quanto in questi gg ho molta secchezza. Dottore temo di aver trasportato il protozoo dai piedi al divano, dal divano al vestito, ed infine dal vestito alle labbra. Mi trovo alla 21 settimana di gravidanza e stavolta penso proprio di averla fatta grossa. Dottore, per favore, ho rischiato veramente stavolta, vero? Dovrò attendere le analisi mi sa...che ansia assurda!!! Grazie infinite caro dottore, grazie di cuore SEMPRE. Aspetto con ansia la sua risposta, ma stavolta non sarà positiva purtroppo.
[#88] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la cantilena non glilela ripeto più.
Perchè mi sono stancato di ripeterla.
Non ha corso nessun rischio e lei lo sa bene: ha solo bisogno di un sigillo in ceralacca come imprimatur.
Bene l'imprimatur glielo posso condedere: perciò di tranquillizzi.
Una annotazione: nè gli Psichiatri nè gli Psicoterapeuti mangiano nessuno.
Perchè ne ha tanta paura?
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#89] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore la ringrazio immensamente, mi creda io non ho le parole adatte per ringraziarla. In verità io penso di rischiare dottore, perché penso che questo protozoo possa passare da un oggetto all'altro con estrema facilità ed io mi sento morire perché molte cose sono impossibili da poter controllare.. ovviamente sì, ho bisogno del suo parere professionale, di cui io ho moltissima stima. Io leggo sempre i suoi consulti e lo noterebbe anche un bambino quanto lei sia preparato. Quindi sì al consenso, sì all'approvazione, se proviene da lei..Detto ciò ho molta paura ad andare dallo psichiatra perché è scontato che mi darebbe dei farmaci ed io dottore non li voglio assolutamente, nella maniera più categorica. Non voglio nuocere la salute della mia bambina, anche se determinati farmaci si possono prendere in gravidanza, ho letto che potrebbero portare dei problemi al cuore...Quindi perché devo correre questo rischio? Per quanto riguarda lo psicoterapeuta mi sono presa di coraggio ed oggi ho preso un appuntamento, ma già parto con la paura perché io non so cosa mi aspetta, se perdo solo tempo, se posso farcela o sarà destino che debba continuare così per tutta la gravidanza. Dottore io ho troppa paura di far del male alla mia bambina, forse perché l'aborto mi ha segnata, come se la colpa fosse stata la mia, per un qualcosa che avrei dovuto fare, o semplicemente perché sono un incapace. Comunque grazie di cuore delle sue rassicurazioni, a me donano molta serenità. La stimo profondamente. Un caro saluto.
[#90] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola buonasera! Come sta? Spero tutto ok. Ho ritirato le analisi cmv e toxo, fortunatamente tutto ok finora. Mi scusi se la disturbo ma le devo chiedere una cosa che non riguarda né la toxo né il cmv. Oggi pomeriggio ho lavato con i guanti in lattice le zucchine direttamente nel lavandino sotto l'acqua corrente, ma poco dopo mi sono ricordata che due ora prima avevo insaponato con il sapone per piatti il lavandino senza risciacquarlo...quando mi sono ricordata di ciò ho sciacquato velocemente le zucchine sotto l'acqua corrente per qualche secondo ma sempre con gli stessi guanti, poi le ho tagliate a pezzi, le ho messe in pentola con dell'acqua e sempre con gli stessi guanti ho dato un ulteriore sciacquata veloce cambiando l'acqua della pentola due volte ed infine le ho fatte cucinare per circa 40 minuti. Le chiedo se questa sera posso mangiare le zucchine o è meglio evitare perché c'è il rischio che possa ingerire sel sapone per piatti? Ho paura anche perché ho usato sempre gli stessi guanti con cui inizialmente avevo lavato le zucchine (quindi guanti sicuramente impregnati di sapone) con l'aggravante che stavolta le zucchine erano aperte in tanti pezzi quindi il sapone ha penetrato dentro la polpa. Ovviamente penso alla mia bambina e se ciò possa far male a lei voglio evitare assolutamente dottore. Dottore mi faccia sapere se può. La ringrazio sempre di cuore...
[#91] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
ma perchè lava le zucchine con i guanti di latice?
Guardi che se le lava a mani nude il toxoplasma non la infetta attraverso la pelle, anche lesionata.
Avrà mica trasformato la cucina in un laboratorio di microbiologia con cappa a flusso laminare?!
:-O
In quanto al sapone sarebbe bastata una abbondante sciacquata sotto acqua corrente: ora dato che ha posto in essere un complicato processo di depurazione, almeno si mangi le zucchine stasera con tranquillità.
Stia serena.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#92] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore, lei riesce a farmi sorridere sempre, però quello che dice non si discosta dalla realtà. Quello che ha descritto, purtroppo, corrisponde alla mia cucina...Ho igienizzanti, guanti in lattice, alcool e tanto altro...per me cucinare è diventato pesante ed impiego parecchio tempo. Cmq grazie di cuore dottore. Ho atteso la sua risposta ed ho mangiato le zucchine serenamente. Se non avessi ricevuto la sua risposta, non le avrei mangiate. La ringrazio caro dottore, lei per me è importantissimo, fondamentale. È la mia forza.
[#93] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, buonasera. Ieri pomeriggio ho avuto il primo appuntamento con lo psicologo ma sinceramente, come immaginavo, non ne sono rimasta entusiasta. Forse è ancora presto per parlarne, ma io mi sento come prima, ho sempre tanta ansia e non credo che questo nuovo percorso mi aiuterà. Ad ogni modo ho promesso ai miei cari di farmi aiutare e quindi così farò...nella speranza che qualcosa possa cambiare.
Dottore mi può dire se ho rischiato per un episodio che mi sta facendo impazzire perché temo di averla fatta grossa. Stasera ero a casa di mia madre; Lei ha toccato e preso le mie chiavi perché gliel'aveva date mio marito per consegnarle a me. Poco prima di fare ciò aveva mangiato una prugna che aveva appena portato il signore che lavora nelle campagne di mia madre. Non l'ha nemmeno sciacquata e dopo non ha lavato le mani. Quindi ha toccato le mie chiavi con le mani sporche di frutta. Rimango lì a parlare con mia madre, poi me ne ritorno a casa con il cellulare e chiavi in mano, quindi il cellulare è entrato in stretto contatto con le chiavi. Rientrata a casa mi lavo le mani e mi metto a navigare con il cellulare. Dopodiché senza farci caso mi tocco le labbra con le mani sporche di cellulare e tutti il resto che le ho detto. Sono corsa in bagno a lavarmi le labbra con l'acqua, ma oramai avevo fatto la stupidaggine. Dottore ho rischiato per me..stavolta non ho scampo.
La prego mi dica la verità, preferisco sapere piuttosto che non sapere. Grazie di cuore SEMPRE caro dottore.
[#94] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore, mi perdoni, ma in verità è successo diversamente rispetto a quanto detto e devo essere precisa nella spiegazione. In realtà non mi sono toccata le labbra durante la navigazione con il cellulare, bensì un tratto di pelle distante 1cm dalle labbra. Così che faccio? Corro in bagno a lavare strofinando con le dita questo tratto di pelle, ma mi limito ad aprire il rubinetto e passare direttamente l'acqua per un solo secondo in questo tratto di pelle senza prima aver lavato le mani (sporche di cellulare e tutto il resto che le ho detto sulla prugna e non solo prugna); ovviamente nel fare ciò, purtroppo, ho toccato con le dita anche le labbra (metà) ed ecco la cavolata che ho fatto, perché l'acqua mi è arrivata dentro la bocca...Dopodiché ho lavato le mani con il sapone e lavato anche le labbra, ma già la cavolata era stata fatta (l'acqua era ormai finita in bocca con le mani sporche di cellulare sporco di prugna è non solo).
Stavolta ho rischiato veramente anche per il tutto si è verificato circa un ora e mezza dopo che sono uscita da casa di mia madre, quindi il protozoo era ancora vivo ed inoltre il signore non gli aveva portato solo prugne, ma anche limoni, patate, zucchine, pomodori, e mi madre ha toccato tutto ciò per sistemarlo prima di prendere le mie chiavi (in tempi normali non avrei fatto caso a queste cose ma adesso ovviamente sì). Sono certa che lei me lo dirà del rischio che ho corso, pur avendone difficoltà a comunicarmelo perché capisce il mio estremo disagio. Ma io dottore voglio sapere la verità, devo saperla... Mi perdoni se può, io non faccio altro che pensarci. Buona giornata caro dottore e mi scusi immensamente la prego di cuore..Sono alla 24 settimana di gravidanza e penso alla mia bambina che porto dentro di me.
[#95] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
è dal primo gennaio che lei si dà per spacciata: finora non si è sieropositivizzata alla toxoplasmosi e questo è il #95!
Tra cinque consulti lo Staff le conferirà la medaglia d'oro (placcata) di MI+.
Stia certa che se avesse corso un reale rischio io proprio non sono il tipo di medico che rende le pillole dolci: quello lo fa Mary Poppins nel film.
Per me non ha corso nessun reale pericolo.
Ha solo avuto una recrudescenza della sua sindrone ossessiva, forse complice l'Anticiclone Caronte che a quanto pare sta per reinfuocare le nostre gionate.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#96] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro dottore Caldarola, aspettavo con ansia la sua risposta. Si, lo so che lei dice le cose come stanno, senza mezzi termini, ed è anche per questo che la stimo moltissimo. Mi ha rassicurata tantissimo perché io credevo di aver corso un rischio vero e le giuro che stanotte non ho chiuso occhio dalla paura. Le devo dire anche che lei, nonostante tutto quello che sto passando, riesce a farmi sorridere, ha delle espressioni fenomenali...e mi creda che in queste cose non riesco a sorridere perché io muoio dalla paura.
La ringrazio infinitamente per la sua gentilezza, cordialità, disponibilità e professionalità che mi mette sempre a disposizione. Grazie a lei oggi ritorno a sorridere, sono stata malissimo, ho pianto, fino a poco prima di leggere la sua risposta, GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE SENTITAMENTE.
Le auguro una felice giornata caro dottore.
[#97] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola buonasera. Sto piangendo dalla paura, mi è successa una cosa assurda. Per favore, la prego, se può mi risponda, altrimenti capirò non si preoccupi, anzi io mi sto vergognando immensamente nei suoi confronti, però è l'unico che mi trasmette sicurezza perché la ritengo preparato al massimo e dice le cose come stanno, quindi mi sento sicura.
A pranzo avevo preparato delle zucchine bollite e le avevo messo su un piatto coperte dalla carta alluminio. Stasera le ho mangiate. Poco dopo averle mangiate, mi accorgo che sul piano dove erano messe le zucchine, erano caduti due pezzi di cactus di cui uno abbastanza grosso, circa5cmx5cm di cactus dalla piantina che ho sopra la kappa (la pianta in pratica si è spezzata è morta). Questi pezzi di cactus erano vicinissimi al piatto di zucchine ma io non ne ero accorta. Adesso sto morendo di paura perché è probabile che inizialmente siano caduti sulla carta alluminio, bucandola con le spine ed abbiano, poi, rimbalzato sul piano. Oppure direttamente sopra la carta alluminio ed io nel togliere la carta alluminio non me ne sono accorta dalla fretta. Quando ho ripulito il piano, infatti, delle spine mi sono finite sulla mano. Ho corso rischio per la toxoplasmosi? Ho paura che le spine si siano infiltrate attraverso la carta alluminio e quindi anche il protozoo ed io l'abbia ingerito. Questa pianta è in casa mia da 5 mesi, ma so che il protozoo nella terra può vivere anche un anno e passa . Se le spine hanno bucato la carta alluminio, ho corso rischio per toxoplasmosi? Mi sento male, tutte a me succedono. Ho paura. Che devo fare dottore? Le chiedo perdono, io non sto dando pace, è assurdo quello che mi è accaduto. Grazie di cuore SEMPRE dottore. Mi perdoni immensamente.
[#98] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
le consiglio di fare un pellegrinaggio in un Santuario riconosciuto dalla Chiesa: capitano tutte a lei.
Comunque anche questa volta non si preoccupi.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#99] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie di cuore, GRAZIE immensamente. Stavo soffrendo tantissimo, ho temuto che le spine del cactus avessero potuto veicolare il protozoo bucando la carta alluminio e di conseguenza di aver ingerito il protozoo.
Dottore la ringrazio infinitamente, mi creda sono stata malissimo e ogni volta aspetto la sua risposta perché so quanto sia preparato e se mi dice nessun pericolo le credo. L'abbraccio virtualmente, grazieee.
Buona weekend
[#100] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola buonasera. Mi scusi per favore ma vorrei chiederle se ciò mi ha potuto esporre ad un rischio per cmv. Io comunque non ce la faccio più. È venuta una mia amica a trovarmi e l'ho baciata sulle guance sia quando è arrivata sia quando se ne è andata. Lei aveva in braccio la sua bambina di 11 mesi. Alla bambina non l'ho baciata. Ero truccata e siccome dopo cena dovevo uscire ho pensato di non struccarmi. Ho cenato con un panino tondo e così grosso che, nel momento in cui lo addentavo, mi sbatteva sulle guance e poi ovviamente lo ingerivo. Se nelle guance avevessi avuto saliva della bambina(tramite il bacio con la madre), visto che la madre era in stretto contatto con lei baciandola (oltre al fatto che la bambina toccava la madre con le dita, suppongo sporche anche di saliva, su tutta la faccia compreso le guance) ho rischiato per cmv? Il fatto è accaduto un ora dopo aver baciato la madre. Ho paura che il pane sia entrato in contatto con della saliva della bambina tramite i seguenti passaggi. Io non ce la faccio più, è possibile correre un rischio così? La prego dottore mi perdoni, soffro assai. Mi consiglia di ripetere le analisi a breve? Grazie di cuore caro dottore.
[#101] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
si tranquillizzi.
Non rischia nulla.
Nè deve rifare le analisi.
Passi una buona serata.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#102] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Dottore Caldarola grazie di cuore davvero. Stavo soffrendo troppo pensavo di aver rischiato. Lei è un angelo. L'abbraccio.
Buona serata
[#103] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera caro dottore Caldarola, come sta? Mi scusi se la disturbo sempre, ma cortesemente le vorrei chiedere una cosa. Quando si dice che il protozoo muore a 70 gradi per 5-10 minuti, vale per tutti i tipi di carne? Oggi sono stata a pranzare dai miei e per secondo vi era spezzatino con le patate. La carne appena l'ho tagliata era sul rosa...Ho chiesto a mia madre che tipo di carne fosse e lei non lo sapeva perché va dal suo macellaio e gli dice che vuole carne per spezzatino senza sapere che carne è, quindi fa tutto il macellaio. Forse manzo? Ma non lo sappiamo. Ad ogni modo mia madre mi diceva che ha cucinato lo spezzatino 1 ora e 30 minuti..E poi altri 10 minuti per riscaldare. Io non sono una brava cuoca, non cucino cose complicate, quindi non so il procedimento di questa ricetta. Mi madre mi spiegava che la carne è stata messa dentro l'acqua che poi bolliva ed ha cucinato per un ora e mezza..Le patate erano molto morbide e cremose. Il protozoo dopo un ora e mezza muore anche all'interno di questi pezzi di carne? I miei pezzi erano 5, alcuni piccoli, altri più grandi circa 3cmx 4cm. La temperatura raggiunge anche la parte interna di questi pezzi di carne? A me viene da piangere sinceramente...perché hamburger non ne mangio, proprio perché ho paura che l'interno della carne rimanga crudo; poi vado da mia madre è finisce così! Ho le analisi giorno 7 perché con il mio ginecologo mi vedrò giorno 9. I pezzi di carne erano abbastanza anche perché eravamo in 5..forse la temperatura all'interno della pentola non ha raggiunto l'interno dei pezzi di carne perché ve ne erano troppi ed ammassati? E non conosco, ovviamente, la gradazione della fiamma! Non so che pensare, so solo che sto soffrendo molto. Grazie caro dottore!
[#104] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
ma quando prenderà contezza che lei così non può andare avanti?
Suo figlio dove lo metterà dopo la nascita? In una bolla sterile per evitare che venga in contatto con i germi con cui tutti i bambini si cimentano?
E al primo raffreddore o alla prima bronchite o bronchiolite oppure alla prima diarrea che cosa farà?
Io glielo dico schiettamente: lei se non si cura rischia di tirare su un essere nevrotico, o borderline, che finirà per pagare le sue (di lei) colpe.
Rifletta piuttosto su questi argomenti, che non sono secondari, e lasci stare le stupidaggini sulla carne e il toxoplasma: uno spezzatino che bolle in acqua a 100 °C per 90 minuti al di là del colore della carne non può contenere nessun protozoo vivo.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#105] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Caro Dottore lei ha perfettamente ragione, ma purtroppo sto vivendo questa gravidanza con l'ansia perenne. Per me non è un momento sereno, di grazia...tutt'altro. Io non vedo l'ora di partorire perché sto vivendo ogni ora con uno stato di ansia che non si può descrivere. Ogni giorno, anzi no ogni due ore me ne capita una ed io da ignorante mi fisso di aver contrattato la toxo. Poco fa ad esempio ho lavato le zucchine nel lavandino. Dopodiché con in guanti in gomma ho provveduto a lavare il lavandino con una spugna, ma sinceramente una lavata molto veloce, una passata e via. Nel estrarre i guanti dalle mani mi è arrivata dell'acqua dai guanti alla bocca (purtroppo stavo conversando). Ovviamente dentro la mia testa frulla il peggio perché quei guanti hanno lavato velocemente il lavandino dove un secondo prima avevo sciacquato diverse zucchine. Posso stare tranquilla anche per questo episodio dottore?
Io comunque sono stata già due volte dallo psicologo, ma sinceramente non sto trovando alcun beneficio, mi dispiace dirlo ma è così. Forse ancora è presto per dirlo, non lo so..Ma lo al momento sto sempre male ed ho sempre paura. Dottore comunque vorrei dirle che lei è unico, si vede che esercita la sua professione per amore. Fossero tutti come lei, ma purtroppo non è così. Ho cercato il suo cv ma purtroppo lei è di Bari, io invece sono ritornata da pochi mesi nella mia terra, la Sicilia. Ho vissuto a Padova per diversi anni. Spero tanto un giorno di conoscerla perché avrei il piacere di ringraziarla di presenza. Lei è un medico raro, un medico di una conoscenza a 360°, di grandissima pazienza e gentilezza. Spero di conoscerla e magari di farle vedere la mia bambina. Avrei voluto tanto averla come mio medico, invece oggi avere un medico come lei è impossibile.
Grazie sempre caro dottore. L'abbraccio.
[#106] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
a questa reiterata domanda io non le rispondo più.
A lei non serve lo psicoterapeuta ma lo psichiatra, e farmaci adatti che possono essere assunti in gravidanza.
Non può per ogni suo irragionevole dubbio postare una domanda.
Ha un ginecologo e la faccia a lui.
Non mi costringa a chiedere alla staff di chiudere il consulto perchè arrivare a 105 post non è ammissibile.
Si curi.
Buona serata.
Dott. Caldarola.
[#107] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Va bene dottore ha ragione, mi scusi immensamente. No per favore non chieda allo staff di chiudere il consulto, ho il piacere di comunicarle a novembre la nascita della mIa bambina...in questi mesi non la disturberò più. Anzi, per favore, mi perdoni dottore..Un caro abbraccio e grazie di tutto.