Utente 399XXX

Buonasera, vi scrivo perchè ho un grave problema alle corde da ormai un mese che mi dà molte preoccupazioni. Premetto che studio canto lirico e nella mia vita non ho avuto MAI problemi di emissione vocale (da quanto mi è stato detto, mi viene "naturale" la giusta impostazione faringo-laringea, senza togliere che ovviamente ho bisogno di studio per affinare come chiunque). Un mesetto fa ho avuto una brutta faringite, durata poco più di una settimana, in cui sono stata afona con tonsille molto ingrossate (ma senza pus) e difficoltà a parlare e deglutire. Sotto consiglio del medico curante, l'ho trattata con antiinfiammatori e paracetamolo. Superato l'episodio, ho ripreso a parlare e deglutire normalmente ma lo stesso non posso dire per quanto riguarda il canto. In particolare, non riesco più in nessun modo a cantare in falsetto sia nei registri acuti sia in quelli per me più bassi (sono un soprano). Per quanto riguarda la voce di petto nessun problema, se non il fatto che mi affatico più facilmente, ma non riesco ad andare oltre il mio passaggio di registro: esce soltanto aria, come se le corde non si adducessero proprio, e dopo pochi tentativi le sento molto affaticate (la sensazione è come di una "stretta" alla gola). Inizialmente la mia insegnante di canto pensava fosse solo una lenta ripresa dalla faringite, ma ormai è un mese che non riesco più a cantare. Sono terribilmente demoralizzata e non so cosa fare, anche perchè purtroppo le visite specialistiche sono molto oltre il mio budget... Voi cosa pensate possa essere? Edemi, noduli? Possibile che siano stati causati da quella faringite, prima della quale non avevo nessun problema, se non un lieve reflusso gastro-esofageo? Quale figura è più adeguata per questo problema, il foniatra o l'otorino-laringoiatra? Penso che mi metterò a fare dei lavoretti per racimolare la cifra necessaria alla visita, ma non vorrei gettarla al vento... Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia
28% attività
16% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Salve ,
forse la risposta se le è data da sola , quando scrive di reflusso gastroesofageo . Andrebbe poi valutato se ha acquisito una buona tecnica per il canto , ma mi sembra che non ha mai studiato in tal senso .
Andrebbe fatta pertanto una valutazione fibrolaringoscopica , come inizio e poi una altri esami sotto la supervisione di uno Specialista in FONIATRIA.
Saluti