Utente 115XXX
sono una donna di 42 anni.
dopo una radiografia del tratto cervicale mi è stata diagnosticata la "perdita della lordosi cervicale con tendenza all'inversione del tratto mediale; spondilo-unco-artrosi C4-C5-C6 con netta riduzione degli spazi discali ivi compresi; lieve spondilosi dei restanti metameri; lieve riduzione dello spazio C3-C4". vorrei sapere in cosa consiste esattamente tale diagnosi , soprattutto quali potrebbero essere le conseguenze di tale disturbo e come si può correggere.
grazie per la vostra attenzione.
[#2] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività +28
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Uno stato di contrattura dei muscoli paravertebrali è in genere sufficiente a determinare l’alterazione della fisiologica lordosi cervicale. Tale atteggiamento può determinarsi nel contesto del quadro clinico di una artrosi cervicale o dei cosiddetti reumatismi extrarticolari localizzati, come ad esempio una fascite o una sindrome miofasciale cervicale, o generalizzati come nel caso della sindrome fibromialgica. La diagnosi va sempre posta in ambiente specialistico e la prognosi è in genere ottima. La terapia si avvale di trattamenti farmacologici con farmaci antinfiammatori e decontratturanti per via sistemica o locale (mesoterapia) e trattamenti riabilitativi con massoterapia decontratturante e chinesiterapia. Importantissima la rieducazione posturale. MG