test  
 
Utente 384XXX
Buonasera. Avevo giagià scritto anni fa qualcosa.
Oggi ho 25 anni, quasi 26 e mi servirebbero delle delucidazioni per tranquillizzarmi.
Ho eseguito una TAC il 20/12/201, cita: "condizioni di pectus excavatum con distanza minima tra tratto distale del corpo sternale e colonna di circa 83mm e "pectus index" di 3,27.
Non alterazioni della densità del parenchima polmonare.
Non tumefazioni linfonodali mediastiniche.
Non versamento pleurico ne pericardico."
Questa è la diagnosi.
Quel che io continuo ad avvertire sono:
1) continuo dolore e fastidio.
2) spesso fitte
3) senso di oppressione.
4) dolore toracico atipico.
5) asma bronchiale immotivata (contando che ho fatto un test alla metacolina e risultoessere soggetto negativo)
Così, ormai, da 1 anno.
Il "fosso" nel petto è aumentato a mio avviso.
Ma avendo anche fatto Eco, elettro, spirometrie anche visite psicologiche e altro, ho escluso con i medici problemi a quegli organi.
Quel che m'interessa sapere è se tra voi, chirurghi, avete mai operato o sentito tra
I vostri pazienti, accusare dolori simili ai miei. Se così fosse, mi tranquillizzerei! Attendo risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
mi pare di avere già risposto allo stesso utente....