vista  
 
Utente 453XXX
Buongiorno e ringrazio anticipatatmente per la risposta alla mia domanda
Circa due anni fa mentre ero in vacanza ho notato nella zona parietale sx un piccolo rigonfiamento
al mio rientro dal mio dottore curante e dietro rx ecogrofia e rm ..non risultava niente di che ..tutto nella norma la circonferenza era di appenza 0.5 cm
ora da circa un mese lo stesso bozzo di prima l'ho avvertito cresciuto e molto dolorante non solo nella parte circoscritta ma un dolore che si espande su tutto il cranio e scende anche nella parte sx del mio corpo (non so se e' correlato ma ho avuto forti dolori alla tibia e al tallone sx da non riuscire a camminare)
il mio dottore mi manda con urgenza a fare un eco dicendomi che deve essere tolto con urgenza
dall'eco risula questa deformazione che ha raggiunto i 2.5 cm e che ciste non e'
ma sembrerebbe un esostosi ma con punto interrogativo
si richiede una tac per verificare la ramificazione eventuale interiore .per poi decidere l'intervento
mi chiesto se ciste non e' esostosi con ? COSA PUO ESSERE ??
Anche perche' il dolore e' continuo e avverto anche degli sbandamenti e a volte mi sembra di avere anche la vista sx che vacilla
premetto che ho una soglia alta del dolore e non ho un caratere che si abbatte per preoccupazioni di malattie
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
Da quante da Lei riferito risulta opportuno attendere il risultato degli esami eseguiti per avere aggiore chiarezza riguardo a tale lesione.
La eventuale componente vascolare va accertata al fine di programmare possibili trattamenti con sicurezza, che non dovranno forzatamente essere chirurgici (ad esempio nel caso di un angioma o malformazione vascolare intraossea che può essere trattata per via endovascolare: pongo il caso ma non faccio riferimento a Lei in particolare perché come detto ritengo opportuno attendere esito degli esami).
Anche la sintomatologia relativa a vista ed equilibrio deve essere studiata rispetto al risultato della TC prescritta quindi.
Cordialmente