Utente 416XXX
Buongiorno.
Quattro giorni fa sono stata punta (o morsa) alla tempia da un insetto. Ho avvertito un dolore intenso e avuto per un po' fitte simili a brividi alla testa. Il giorno successivo era solo un po' gonfia la zona interessata dalla puntura e ho applicato una semplice crema alle erbe contro punture di insetti. Il giorno a seguire si e' gonfiata la palpebra e lo zigomo (che tra l'altro sono caldi al tatto) e fatto impacchi di ghiaccio. Infine ieri il gonfiore e il prurito si e' esteso anche alla guancia, ho pertanto preso un antistaminico (Telfast 120) e sono andata al PS dove mi hanno detto di continuare con antistaminico x 5 gg, ghiaccio e prendere antibiotico Claritromicina 500 x 2 x 6 gg. Premetto che sono allergica alla penicillina e in genere assumo azitromicina. Ho appena letto il bugiardino dell'antibiotico e mi domando se l'interazione tra Telfast e la Claritromicina puo' essere pericolosa quanto a sindrome del qt lungo, considerando che soffro di aritmie e tachicardia (dovuta per lo piu ad ansia e ad attacchi di panico).
Altre volte sono stata punta da insetti ma non ho mai avuto effetti simili. Non ho febbre. Sarei tentata di non prendere l'antibiotico per gli effetti collaterali ma al contempo temo che invece di assorbirsi l'infezione si possa estendere altrove.
Ringrazio infinitamente per il tempo e la cortesia, certa che saprete come sempre indicarmi la strada.
Cari saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
previa conferma di un medico, può cambiare l'antistaminico con uno senza grossi impatti sul QTc, tipo la Cetirizina o la Ebastina che non hanno significative interazioni con il Macrolide.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2016
Grazie davvero. Gentilissimi come al solito.
Cordiali saluti.