Utente 956XXX
Salve,
Vi scrivo poichè da 4-5 giorni ho un dolore alla bocca, che somiglia molto al mal di gola, ma solo da qualche giorno ho individuato il preciso punto dolente, che è praticamente situato sotto la lingua verso il lato sinistro del palato. Su quel punto ho notato di avere una macchia bianca di forma come fosse un ovale di circa 1cm e con un leggero contorno arrossato.
Premetto che circa un mese fa ho avuto più o meno gli stessi dolori in bocca, ma "l'epicentro" era sempre dal lato sinistro, ma sulla parte molto alta del palato, quindi la zona dolente era inesplorarbile. Inoltre, sempre dal lato sinisto della bocca, avevo la sensazione come stesse cominciando un leggero herpes (ma normalmente non ne soffro). Ad ogni modo, dopo 2-3 giorni di Efferalgan (è uno dei pochi medicinali che posso assumere, in quanto sono allergico a molti medicinali, a partire dalla famiglia del Toradol), i fastidi sono andati man mano scomparendo.
Pertanto, quando 4-5 giorni fa ho avvertito nuovamente dolore alla bocca, ho cominciato ad assumere l'Efferalgan, ma dopo un paio di giorni il dolore non scompraiva ed ho, appunto, notato questa macchia bianca sulla lingua, essendo la zona maggiormente dolente più facilmente esplorabile allo specchio.
Purtroppo ho fatto ciò che non andrebbe mai fatto! Ovvero ho fatto una ricerca su internet e per le macchie bianche in bocca sembra che siano causate solo da patologie più o meno serie! Si parla solo a partire dalla candida, alla sifiide, fino ad arrivare all'HIV o tumori alla bocca!!!
Tra l'altro, premesso che non posso essere certo che ci sia attinenza tra il fastidio avuto un mese fa con quello attuale, nell'intermezzo ho trascorso delle brevi vacanze durante le quali ho avuto rapporti occasionali protetti con condom, ma ho avuto contatti con la mia bocca e le parti intime delle partner. Quindi, appena appreso dei sintomi da sifilide o candida, sto assumendo da due giorni una compressa di antibiotico Cefixoral 400mg, che intendo portare a termine con un ciclo di cura da 7 giorni. Dopo 48 ore il bruciore è leggermente diminuito, ma la macchia bianca continua ad essere presente.
Inoltre, per completare tutte le informazioni, svolgo un lavoro che mi porta ad essere a contatto con bicchieri di vetro ed altre stoviglie utilizzati da clienti di un locale pubblico, nonchè maneggio molta carta stampata con stampante laser ed ho la brutta abitudine di mettere a volte le mani in bocca. Infine, svolgo due lavori che mi impegnano anche oltre 14 ore al giorno, praticamente 7 giorni su 7.
Orbene, alla luce di quanto esposto, per i sintomi mostrati, la macchia sulla lingua dev'essere per forza di cose associata ad una malattia infettiva? Oppure può essere una semplice placca? In questi giorni quasi tutti i miei colleghi di lavoro lamentano influenza e mal di gola. Potrebbe essere una semplice influenza che ha contagiato un pò tutti, ogniuno con le sue reazioni?
Vi ringrazio della gentile attenzione e porgo i miei più cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, eviti il fai da te e l'assunzione di farmaci senza prescrizione, le consiglio una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
[#2] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Ruffoni,
anzitutto La ringrazio per la risposta. Senz'altro sarà mia cura approfondire la cosa. Infatti mi sono prefissato di eseguire nei prossimi tempi anche tutti gli esami specifici circa le patologie che ho indicato. Ma nel frattempo, gradirei sapere se una macchia bianca sulla lingua può essere sintomo di una delle suddette patologie o altre più o meno della stessa entità oppure può esser causa di un fenomeno più blando che va via dopo qualche giorno?
Grazie ancora di tutto e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Se la lesione regredisce spontaneamente in 15/20 giorni non c'è nulla di grave. Se permane occorre diagnosi differenziale perché potrebbe essere quello che lei ha ritrovato in internet e altro ancora.
[#4] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Ruffoni,
La ringrazio per le rassicurazioni. Ad onor del vero, passata un'altra notte, anche se la macchia bianca è ancora presente, il dolore/fastidio sta regredendo. Spero sia un buon sintomo.
Nel frattempo ho ristretto la ricerca su internet alla sola parola chiave "macchia bianca sulla lingua" ed ho trovato risultati circa l'afte alla bocca, che può essere tipica in soggetti della mia età ed altra causa potrebbe essere il bere poco.
Purtroppo, come già accennato, svolgendo due lavori, sono molto impegnato e spesso non bevo letteralmente per non andare in bagno, poichè potrei non avere tempo! Spesso faccio uso anche di 3-4-5 caramelle al giorno, senza zucchero, composte da menta forte con magnolia e zinco, proprio per sopperire alla sete e rinfrescarmi la bocca.
Potrebbe essere questa una causa della macchia formatasi sotto la lingua?
La ringrazio nuovamente di tutto e Le auguro buon lavoro.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Fare supposizioni senza diagnosi, non da vantaggi anzi spesso crea confusioni e ansie; un controllo le toglierá ogni dubbio.
[#6] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dr. Ruffoni,
La ringrazio per l'aiuto e prenderò in seria considerazione il Suo consiglio di attendere i prossimi 15/20 giorni per monitorare l'evolversi della situazione. Dopodichè, farò quanto necessario per ottenere tutte le rassicurazioni.
Avrei un ultimo quesito "tecnico", poi non La disturbo più: se ho ben capito, in caso di eventuale presenza di patologie più serie, tipo sifilide, HIV, ecc., i sintomi inizialmente indicati non andrebbero a regredire nel giro di qualche settimana, ma sarebbero maggiormente persistenti nel tempo?
Di nuovo grazie e cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
I sintomi non sono indice di gravità della malattia e nelle lesioni del cavo orale la sola sintomatologia non è indice di guarigione