Utente 460XXX
Buongiorno,

A causa di un forte dolore alle gambe e di alcuni problemi a livello di capillari e gambe pesanti, mi è stata consigliata una terapia a base di venosmine e centellase, entrambe in compresse. I dolori alle gambe adesso sono quasi del tutto scomparsi, dopo 20 giorni di trattamento.

Tuttavia, il farmacista e l'angiologo non sono stati molto chiari sulla durata della somministrazione, volevo sapere se potessi continuare ad assumerle e se sì per quanto tempo: un mese (o più) sarebbe dannoso? Devo assumerle soltanto fino a che il dolore non sarà scomparso? 20 giorni di trattamento sono già "troppi"?

Il farmacista parlava di tutta l'estate, l'angiologo di una ventina di giorni.

Il bugiardino dice di assumerle solo per brevi periodi di tempo, per questo non so esattamente come regolarmi.

Grazie e buona giornata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
sarebbe opportuno che la Sua condizione venisse meglio definita mediante ecocolordoppler per conferma della diagnosi ed identificare eventuali altre necessità terapeutiche (calza elastica, scleroterapia, ecc.).
Non è possibile, nè corretto, interferire su prescrizioni di altri colleghi. Mi limito a rappresentarLe che l'associazione di più integratori non rientra nelle mie abitudini e che, quando indicato, sono solito prescrivere cicli terapeutici (es. venti giorni) intervallati da sospensione di dieci giorni.