test  
 
Utente 421XXX
Buonasera,
vorrei un consulto. Da mesi a questa parte soffro di dolore basso al fianco destro. Inizialmente pensavo fosse a livello intestinale, dopo vari controlli, si è arrivata alla conclusione che il problema è prettamente ginecologico. Dopo avendo fatto una radiografia con questo risultato: utero retroverso in volume e forma regolare. ovaio si destra di aspetto multifollicolare varicocele.
Alchè il medico esegui il pap-test con il seguente risultato:
- cellule atipiche: assenti;
- striscio citologico: cellule superficiali, intermedie, gruppi di endocervicali e isolati elementi paracheratosici;
- granulociti neutrofili: alcuni in parte disfatti;
- emazie: assenti
- flora batterica mista; presente;
- bacillo di Doderlein: assente.
Cosa significano queste voci? avrei un'infezione batterica?Il mio ginecologo non è stato molto chiaro, o magari i termini tecnici non riesco a capirli, parlava dell'alterazione dell'epitelio del collo dell' utero.
Ringrazio in anticipo per la risposta.
Distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Buongiorno signora,

ma il suo ginecologo le ha prescritto una terapia?
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per la risposta. In realtà inizialmente mi ha prescritto il pelvinox e il females, successivamente dopo avergli comunicato che ancora avevo il dolore mi ha prescritto: pelvilen, Evan, e estrogyn. Dopo il pap-test il cliagin.
[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco
56% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Bene.
Tutte quelle voci descrivono una situazione che non desta motivi di preoccupazione.

Non ci sono tumori, c'è un lieve stato infiammatorio -che presumibilmente è presente da qualche tempo visto che ci sono elementi di paracheratosi- causato da uno squilibrio dell'ecosistema della flora batterica vaginale determinato all'assenza del bacillo di Doderlein.

Cos'è la paracheratosi?

La paracheratosi è un processo che comporta una modificazione delle cellule a seguito di ripetuti episodi infiammatori di varia natura (batterici, micotici, virali, meccanici, ecc).

Di fronte alle "note o elementi di paracheratosi" segnalate nel pap test, non ci sono motivi per preoccuparsi, però in questi casi, io suggerisco alle pazienti che presentano una situazione come la sua, una volta escluse possibili forme di vaginiti di varia natura attraverso la visita ginecologica, la misurazione del ph vaginale e il tampone vaginale -oltre alla ripetizione a distanza di 6 mesi del pap test- alcuni consigli volti a mantenere un equilibrio dell'ecosistema vaginale e intestinale che aiutano ad evitare i processi infiammatori:

- Usare solo biancheria intima in cotone bianco
- Evitare indumenti stretti
- Fare una corretta igiene intima
- Usare assorbenti ipoallergenici
- Usare il profilattico fin dall’inizio del rapporto
- Mantenere una funzione intestinale regolare
- Seguire un'alimentazione corretta
- Bere almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno
- Usare presidi per via orale e vaginale ( il suo ginecologo le ha prescritto una cura per via vaginale) che siano in grado di mantenere l’equilibrio dell’ecosistema vaginale qualora si accerti la carenza o l’assenza del bacillo di doderlein, un batterio “amico” che ci protegge dalle infezioni/infiammazioni vaginali.

Le consiglio inoltre di leggere questo mio articolo che potrebbe esserle utile:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

Un caro saluto e buona domenica.
[#4] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Grazie infinitamente dottoressa. Spero di risolvere al più presto! Anche perché vorrei andare incontro alla mia prima gravidanza! Buona domenica anche a lei.!