Utente 468XXX
Vi racconto in sintesi il mio caso.
3 anni fa ho avuto un rapporto sessuale non protetto con quella che era la mia fidanzata.
In seguito ho riscontrato un'infiammazione del glande e del prepuzio, tuttora presenti.
L'anno scorso sono andato da due dottori: un dottore dermatologo venerologo che mi ha prescritto dei farmaci e un dottore andrologo che mi ha detto che potevo avere il frenulo corto e il varicocele.
Entrambi sostenevano non fosse nulla di preoccupante, quindi pensando fosse tutto a posto non mi sono fatto più vedere.
Giovedì 26 ho subito un rapporto orale indesiderato per una decina di secondi da parte di una ragazza che conoscevo poco e niente.
Mi sono documentato sul web e la mia paura più grande è quella di avere contratto 3 anni fa una gonorrea o una sifilide e ora l'HIV.
Questo pensiero mi sta deprimendo e in settimana ho fatto emocromo e urinocoltura, ma è risultato tutto nella norma.
Martedì prossimo vorrei fare tampone uretrale e analisi VDRL e TPHA per la sifilide, mentre martedì 14 l'esame di nuova generazione per l'HIV.
Poi vorrei fare anche le analisi delle epatiti (non so i tempi) e in un secondo momento ripetere il tampone uretrale e le analisi per la sifilide.
Nel frattempo vorrei vostri consigli per comprendere meglio la mia situazione e come dovermi muovere in merito alle analisi.
Grazie in anticipo, confido nel vostro aiuto
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
è molto più utile che lei si rivolga ad un centro per le MST dove racconterà la sua storia ai colleghi e potrà essere sottoposto agli esami opportuni nei tempi stabiliti.
In alternativa può affidarsi ad un infettivologo preparato di sua fiducia.
Certo che lei deve essere un Paziente molto paziente per sopportare tre anni una balanopostite che non ha saputo curare nè il Dermovenereologo nè l'Andrologo.
Scelga i suoi medici con maggiore cura e se la patologia non recede si ricordi che ha il sacrosanto diritto di tornare al controllo per farlo presente.
Cordialità,
Caldarola.