Utente 939XXX
Sono un uomo di 47 anni e all'inizio di questo mese ho subito intervento per: gastrectomia subtotale con ansa alla roux.
Dimesso in data 11/12/08 con diagnosi: ulcera duodenale stenotica.
Volevo conoscere notizie più appropriate all'intervento subito.
A seguito di quanto sopra desideravo sapere se posso continuare a svolgere una vita normale con conseguente frequentazione di attività fisica non agonostica (esercizi in palestra), nonchè qualsiasi consigli e suggerimenti per il quale possa trarre beneficio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
l'intervento di gastroresezione da lei subito rientra tra quelli previsti e consiste nella resezione di un tratto distale di stomaco con affondamento del duodeno. La continuità dello stomaco viene ristabilita interrompendo uin'ansa digiunale ed anastomizzazndola allo stomaco. In questo modo quello che lei mangia passa direttamento nell'intestino senza passare più dal duodeno. L'altro tratto di ansa interrotta viene invece anastomizzato a valle (immagini alla fine una Y tra stomaco e duodeno) per permettere alla bile ed ai succhi pancreatici di emulsionare il bolo alimentare. Logicamente essendo ridotte le dimensioni dello stomaco il quantitativo di cibo ingerito deve essere proporzionato per cui si consigliano pasti moderati e frequenti. Per il resto è possibile effettuare una vita senza alcuna preclusione. Le consiglio comunque di affidarsi alle cure dei colleghi per la prescrizione di una corretta dieta alimentare da seguire nel tempo

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non ci sono limiti particolari per quanti riguarda l' attività fisica, sara' invece opportuno provvedere a modifiche dietetiche essendo stata asportata una parte dello stomaco, nel senso di ridurre la quantita' di cibo assunto per pasto e magari aumentare il numero di pasti, non in maniera cosi' importante come quando lo stomaco viene asportato completamente ma comunque qualche modifica in genere permette una digestione migliore. In caso di comparsa di disturbi specifici saranno i colleghi che la seguono prsonalmente a darle eventuali altre indicazioni. Auguri!
[#3] dopo  
Utente 939XXX

Iscritto dal 2008
A seguito alle risposte e ai consigli ricevuti dai Dr. Francesco Nardacchione e Andrea Favara, mi sento sereno e più tranquillo. Nell'occasione ad entrambi porgo i migliori auguri per una carriera ricca di soddisfazioni.
Auguri di Buon Natale a tutto lo staff di medicitalia.it.
Grazie di cuore da Giovanni.